Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

giorgioconferenciaDi Elisabetta Montevidoni
Domenica  20 maggio a Spresiano (TV),  alla presenza di circa 200 persone più altre 100 collegate via internet, si è svolta la conferenza “IL RITORNO – la Seconda Venuta di Cristo”  organizzata dall’Associazione Culturale Il Sicomoro  che opera nel triveneto in collaborazione con l’associazione culturale Avalon.
Siamo ancora scossi dal drammatico evento di Brindisi che ha sconvolto l’Italia il giorno prima, dove una ragazzina di soli 16 anni ha perso la vita a seguito di un attentato bomba davanti ad una scuola mentre un’altra è stata ridotta in fin di vita insieme ad altri ragazzi innocenti che hanno riportato ferite e ustioni.  Il  messaggio celeste deve comunque toccare il cuore delle anime che anelano conoscere la verità perché,  nonostante il susseguirsi di drammatici eventi che sconvolgeranno  l’intero pianeta, il Signore offre fino all’ultimo la possibilità di risvegliarsi e attivarsi per guadagnarsi l’elezione nel giorno del Giudizio che è ormai prossimo.  Proprio il giorno della conferenza, in concomitanza con l’allineamento planetario delle Pleiadi, la terra e il sole, un forte terremoto colpisce  il centro Italia causando morti e feriti e contemporaneamente si registra una fortissima scossa  anche nel Nordest del Giappone:  “ …vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi; ma tutto questo è solo l'inizio dei dolori…” recita il versetto 7 del cap. 24 del vangelo di Matteo.
La conferenza si apre come sempre con la presentazione al pubblico  delle attività dell’associazione Funima International Onlus da parte della presidente Mara Testasecca  che passa la parola a Giovanni Bongiovanni, figlio di Giorgio, per presentare l’ultimo progetto attivo in Paraguay, il centro Hijos del Sol. È stato emozionante sentir parlare Giovanni che conosco da quando era bambino e che ho visto crescere e diventare uomo impegnato a favore degli ultimi del pianeta. Toccante anche la testimonianza diretta del  vicepresidente del Sicomoro  Domenico Santin che  diversi anni prima aveva visitato e toccato con mano le drammatiche realtà che la Funima  cerca di far conoscere a noi occidentali offuscati dal benessere e dal materialismo.
Flavio Ciucani dà il via alla conferenza spirituale e  attraverso le sue approfondite ricerche storiche e la raccolta di documentazioni sui segni divini accaduti in tutto il mondo nel contesto delle differenti fedi religiose,  cerca di stimolare nei presenti la logica e la capacità di correlazione tra i segni e le antiche scritture affinché possano comprendere che siamo nel tempo che il Signore ha profetizzato duemila anni fa,  quello del Suo ritorno.
Poi introduce  lo stigmatizzato Giorgio Bongiovanni attraverso la sua personale interpretazione profetica del famoso quadro “Madonna con Bambino e San Giovannino”  che avevamo già pubblicato nel sito e che potete rileggere al seguente link http://www.giorgiobongiovanni.it/index.php/arche-2010/2555-un-quadro-profetico.html
“Giorgio oggi rappresenta quel quadro -  dice Flavio - perché lui rappresenta tutti i personaggi di quel quadro: ha ricevuto i segni dalla Madonna, è un veggente, che non vede solamente la Madonna e Gesù di cui annuncia il ritorno, ma anche gli esseri di luce e gli angeli fisici, inoltre ha le caratteristiche spirituali di Giovanni Battista perché anche Giorgio si mette contro il potere del nostro tempo”.
Fa il suo ingresso Giorgio che prima di iniziare con la presentazione della sua storia mistica e trasmettere il messaggio spirituale fa una premessa in veste di giornalista antimafia, veste con cui da dieci anni  testimonia la memoria e il sacrificio di tutti coloro che sono caduti nella lotta contro la mafia e sostiene coloro che hanno ereditato tale lotta:
“Oggi il mio pensiero va all’atto di Brindisi,  unico nella storia del nostro paese… mai si era arrivati a tanto, mettere una bomba in una scuola… il nostro paese sta attraversando la peggiore crisi della nostra repubblica, è un  attentato alla nostra democrazia anche se non sappiamo chi è stato…
Sono troppe le coincidenze che fanno pensare  ad un attentato messo in atto da un potere occulto che vuole intimorire la gente… il fatto è  avvenuto a pochi giorni dall’anniversario della strage di Capaci, la scuola è  intitolata a Morbillo e Falcone…i ragazzi della scuola avevano vinto un premio per un percorso sulla legalità…la carovana Antimafia di Don Ciotti  avrebbe fatto tappa a Brindisi…il recente attentato contro l’auto del Presidente dell’associazione antiracket di Mesagne, comune di provenienza dei ragazzi coinvolti nell’attentato…proprio vicino alla scuola è nato uno dei fondatori della sacra Corona Unita…la figlia di Riina da due settimane si è trasferita in quel territorio…tutti indizi che non escludono  l’implicazione mafiosa nell’attentato alla scuola…ma l’attentato dice di più:  ci sono nuovi fermenti nel paese soprattutto da parte dei giovani … i risultati nazionali delle amministrative … il lavoro dei giudici che stanno arrivando alla verità sulle stragi mafiose del ’92… ma  ogni volta che in  questo paese  si crea un cambiamento interviene un potere nefasto che mette in atto la strategia della tensione, come a voler dare un terribile messaggio di avvertimento da parte di personaggi senza scrupoli che controllano la nostra società e che non si fermano davanti a nulla pur di mantenere il proprio potere
http://www.antimafiaduemila.com/2012051937208/giorgio-bongiovanni/nuova-strategia-della-tensione.html
Vi prego di intervenire, di ribellarvi pacificamente – continua Giorgio -  scendete in piazza… Il segno di questo attentato è che vogliono distruggere il nostro futuro (la gioventù)  e noi non lo dobbiamo permettere… Un essere puro, innocente, un piccolo Cristo che si è sacrificato… questo era Melissa…
Poi Giorgio prosegue con la storia mistica della sua missione iniziata 23 anni fa, al servizio del Maestro Gesù e della Madonna, degli angeli e arcangeli il cui contatto viene sempre preceduto da una sanguinazione, Giorgio ne conta circa diecimila fino ad oggi, per  portare un messaggio di risveglio delle coscienze.
La salvezza ci è stata data dal Maestro Gesù Cristo, il cuore del messaggio è l’amore di Gesù che dobbiamo realizzare, ma Lui ha detto tutto, io devo solo ricordarlo perché oggi non siamo nell’anno 1, sono trascorsi duemila anni e siamo vicini al Suo ritorno…
L’innovazione del messaggio quando si parla degli angeli è coniare i termini antichi in  quelli moderni chiamandoli extraterrestri… esseri che vengono da altri mondi e che viaggiano in astronavi, mezzi  che nelle visioni dei profeti venivano descritti come nubi di luce o carri infuocati…certamente Gesù non poteva all’epoca parlare di dischi volanti e dell’avanzata tecnologia scientifica agli uomini che non conoscevano neanche l’aereo –
“Se vi ho parlato di cose della terra e non credete, come crederete se vi parlerò di cose del cielo?” Gv3,13 “Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto;quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io” Gv 14,2
“Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera….” Gv 16,13
In questi duemila anni abbiamo scoperto grazie al sacrificio di Galileo Galilei, Copernico e Giordano Bruno, che l’universo è infinito e che non possiamo essere gli unici esseri creati da Dio e la Terra l’unico pianeta abitato …di fronte alla grandezza del Cosmo noi siamo niente – dice Giorgio mostrando le splendide immagini di Saturno e della Galassia di Andromeda - Cosa pensate che sia il Regno dei Cieli di cui parla il Vangelo, chi è  il Padre mio che è nei cieli…Gesù Cristo non è esclusiva della terra… solo nella galassia di Andromeda ci sono 500 miliardi di stelle con gli innumerevoli pianeti…Gesù ha visitato ed evangelizzato  altri mondi… I miei fratelli extraterrestri verranno sulla terra e accompagneranno il figlio di Dio per dimostrare che Lui è il Re dell’Universo… Lui ritornerà con il Suo corpo resuscitato con il Suo spirito… non vi chiedo di credermi, abbiate pure dei dubbi ma vi chiedo di aspettare e di verificare prima di accusarmi di essere eretico, poi vi ricrederete…la Sua missione sul nostro pianeta non è conclusa…Gesù metterà fine ad un sistema perverso  che sfida continuamente la Legge dell'Intelligenza Onnicreante (Dio)
Gesù Cristo è venuto a darci l'insegnamento dell'umiltà, dell'uguaglianza, della giustizia, ma non voleva creare un'Istituzione materiale voleva rendere l’uomo libero dall’assoggettamento del karma… “conoscerete la verità e la verità vi farà liberi” Gv 8,32
I Misteri della fede e i dogmi  sono assurdi…come fa un bambino che muore dopo 5 mesi di vita ad andare in paradiso? Per andare in paradiso ci vogliono le opere…dov'è la misericordia infinita di Dio per quel bambino? la reincarnazione è una scuola per raggiungere la piena conoscenza di Dio…come si fa a prendere piena coscienza del giorno se non si conosce la notte. Le leggi divine universali non possono essere celate dai Misteri della fede…
E per aver rivelato in questi 23 anni che la realtà extraterrestre è di origine messianica e aver associato il messaggio universale del Cristo e la promessa del Suo ritorno (cap. 24 vangelo Matteo) con tale realtà, oltre ad aver denunciato le nefandezze dell’istituzione  Vaticana,   è stato scritto un libro contro di me dal titolo - Lo stigmatizzato Giorgio Bongiovanni e il suo profetismo -  da un rappresentante della chiesa cattolica, Carlo Colonna,  che mi accusa di essere un falso profeta ispirato da Satana…
Il Papa non ha il coraggio di scacciare i mercanti dal tempio come fece Gesù duemila anni fa, io voglio che il Papa dica la verità sugli scandali…sulla pedofilia, sul riciclaggio di denaro sporco…sui cardinali che hanno appoggiato le dittature sudamericane…ma tanto so che alla Chiesa verrà tolto il potere che ha… devo solo aspettare, la loro fine è certa come è certo il ritorno di Cristo!!!
Secondo il Vaticano si salva chi appartiene alla parrocchia invece io dico che si salva chiunque fa le opere per migliorare la società a livello sociale, umano e spirituale aldilà della fede religiosa e per questo sono scomodo e mi accusano di essere Anticristico
E voglio dirvi di più!!! chi si occupa della giustizia guadagna più punti nella crescita evolutiva di chi solamente ama …
Io ho conosciuto la Verità e non ho paura di perdere nulla perché il nostro fine è l’amore e vi auguro un giorno di essere liberi come me” conclude Giorgio  e la risposta del pubblico è un calorosissimo applauso di sostegno al suo instancabile spirito.
Siamo in guerra, una guerra spirituale che nella materia si concretizza in una guerra contro le ingiustizie perpetrate dal potere anticristico. Fare una scelta e schierarsi dalla parte del Bene comporta persecuzione e sofferenza fisica, ma di fronte al rischio di condanna di una ben più lunga sofferenza spirituale da parte del Giudice Supremo bisogna vincere la paura che ci attanaglia e ci impedisce di attivarci e schierarci…non possiamo ricordarci di essere uniti solo quando si muore… scendendo in piazza a manifestare per poi tornare alle nostre abitudini quotidiane e vivere una tranquilla vita materiale. Colui che selezionerà le anime meritevoli del Nuovo Regno di Pace disse: “Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; chi perderà la propria vita per me, la salverà. Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero, se poi si perde o rovina se stesso?”. (Lc 9,24)

Seguirà la cronaca dettagliata  con le interessanti domande del pubblico

Un abbraccio fraterno
Elisabetta Montevidoni
Segreteria dal Cielo alla terra
Sant’Elpidio a Mare, lì 23 maggio 2012

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140