Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

verdadla200DAL CIELO ALLA TERRA

SETUN SHENAR E I FRATELLI DELLA LUCE COMUNICANO:

SENZA RISERVE E SENZA SEGRETI!
QUESTA È LA PAROLA, IL VERBO CON IL QUALE SI ESPRIME IL NOSTRO AMICO E MESSAGGERO: LO SCRIVENTE.
I POTENTI DEL VOSTRO PIANETA CHE SCHIACCIANO LA POVERA GENTE DI PAESI COME IL PARAGUAY DEVONO TEMERE L'IRA DI DIO, OVVERO DELL'INTELLIGENZA COSMICA UNIVERSALE.
UNA VOCE CHE GRIDA NEL DESERTO LANCIA REQUISITORIE CARICHE DI PROVE INCONFUTABILI CONTRO I CRIMINI DELL'ANTICRISTO.
RISPETTIAMO, PROTEGGIAMO E AMMIRIAMO IL NOSTRO E VOSTRO AMICO CHE È ANCHE E SOPRATTUTTO AMICO DI GESÙ CRISTO.
IL GIORNALISTA ALMENDRAS HA SAPUTO CON SINCERITÀ E VERITÀ RACCONTARE QUANTO IL NUMEROSO POPOLO DEL PARAGUAY HA POTUTO ASCOLTARE ALLA RADIO NACIONAL ÑANDUTÍ IL 12 OTTOBRE DELL ANNO DOMINI 2019.
LEGGETE, ASCOLTATE E MEDITATE.

Asuncion (Paraguay)
14 Ottobre 2019
G. B.

- Radio Ñandutí con Giorgio Bongiovanni. Intervista al minuto 57:30
http://www.nanduti.com.py/2019/10/12/la-mira-mariana-rubin-214/

UN SEGNO INEQUIVOCABILE, GIORGIO BONGIOVANII IN PARAGUAY
ADDITANDO L'ANTICRISTO

Memorabile intervista a Giorgio Bongiovanni, dure parole del Cielo a Radio Ñandutí

Di Jean Georges Almendras, da Asuncion, Paraguay - 13 ottobre 2019

Il linguaggio giornalistico si accolla il peso delle frivolezze del mondo consumistico.

Carica le noxae di una professione che fa onore alla libertà, ma a volte, (con frequenza quasi demoniaca), aliena e sovverte le verità umane e le verità della fede. Sgambetti propri di un attore sistemico famoso che opera a viso scoperto dalle redazioni dei quotidiani, dai canali televisivi, dagli studi di emittenti radio, ed in questo tempo anche dalle molteplici reti sociali. Ciononostante, non tutti i lavoratori dei mezzi di diffusione si sono lasciati fagocitare dalla superficialità, dal consumismo mediatico o dall'ignoranza. Nel mondo ci sono ancora delle palesi eccezioni.

Una di queste eccezioni, e lo dico sinceramente senza fanatismi né estrosità giornalistiche, è stata (e lo è ancora) la giornalista Mariana Rubín, conduttrice del programma "En la Mira" di radio Nañdutí, di Asuncion, Paraguay, persona saggia e di fede che ci ha aperto i microfoni del suo programma quotidiano. A noi che alla lotta sociale, uniamo come indiscussa fonte ispiratrice della nostra attività di rivoluzionari della spiritualità, la vita nel cosmo, le profezie mariane - in particolare quella di Fatima - il ritorno di Cristo, i segni dei tempi e l'opera spirituale di Giorgio Bongiovanni, opera di cui facciamo parte, come operatori. Operatori del Cielo, perché è questo che siamo, affinché l'uomo "sia libero, ma libero davvero" come disse Cristo.

Mariana Rubín, in Paraguay, ha sempre ospitato nel suo programma Omar Cristaldo, uno storico punto di riferimento spirituale dell'Opera del Cielo alla Terra, del Paraguay; e in questo mese di ottobre, che per noi scorre frenetico, ci ha invitato nuovamente negli studi di Radio Ñandutí, per parlare in in maniera approfondita della Profezia di Fatima, del Cosmo abitato e del ritorno del Cristo, come preambolo della conferenza pubblica che si terrà martedì 15 ottobre, alle 18:00, presso l'auditorium dell’Hotel Guaranì, nel centro di Asunción, con ingresso libero. Saranno presenti come relatori Giorgio Bongiovanni e Pier Giorgio Caria, entrambi preparati dal Cielo, per illuminare e richiamare le anime che desiderano conoscere la Verità "come duemila anni fa”. Giorgio Bongiovanni parlerà del suo padre spirituale Eugenio Siragusa, della sua esperienza mistica, delle sue stigmate, delle sue esperienze di contatto con gli Esseri di Luce, dei suoi incontri con la Vergine e con Cristo, e del ritorno di Cristo. Pier Giorgio Caria parlerà delle sue investigazioni sulla realtà extraterrestre (con approfondimenti sulle prove documentali del contattato Antonio Urzi) e delle ragioni per le quali dobbiamo mettere in relazione la presenza dei fratelli del Cosmo con il messaggio spirituale, con i messaggi di Giorgio Bongiovanni e con l'annuncio del ritorno di Cristo.

Le mie parole, a questo punto, sono superflue; più importanti quelle della conduttrice Mariana che presenta Giorgio Bongiovanni, come ospite principale del programma; le parole di Omar Cristaldo, introducono l'intervista, e infine le parole di Giorgio Bongiovanni, il nostro Maestro di Vita.

Omar Cristaldo, con la lealtà che lo caratterizza (di grande levatura come essere umano e come fratello spirituale), ha parlato dei messaggi della Vergine di Fatima, di ogni passo tracciato dal Maestro Gesù, trasportandolo nel contesto della realtà mondiale e sottolineando il significato del ritorno di Cristo e la missione di Giorgio Bongiovanni di additare e smascherare l'Anticristo, compito principale della sua missione spirituale, da quando ricevette le stigmate, nel settembre del 1989.

Il programma di Mariana Rubín offre un contributo ineguagliabile all'Opera del Cielo, trattandosi di un programma libero e senza strutture. Uno spazio radiofonico che mira a risvegliare l'uomo, non ad addormentarlo. Uno spazio radiofonico che vuole aiutarlo ad elevare la spiritualità, e ad insegnargli che anche quando c’è scetticismo o mancanza di fede, ci deve essere almeno rispetto nei confronti del credente. Che ci sia umiltà, e non la superbia dell'uomo ateo, dell'uomo materialista, dell'uomo capitalista che, prima o poi, finisce per fare il gioco della criminalità, della corruzione… dell’Anticristo.

Mariana Rubín si è espressa con consapevolezza riguardo i misteri della fede, e la presenza di esseri di altri mondi ("degli angeli di ieri e extraterrestri di oggi"), delle rivelazioni della Vergine di Fatima, delle stigmate di Giorgio Bongiovanni, della sua missione in questo terzo millennio "come messaggero del Cielo", e di Dio. Persona aperta e lo è stata ancora di più, se vogliamo, quella sera, nel suo programma “En la mira”. Una operatrice del Cielo. Semplicemente.

Giorgio Bongiovanni, per l'ennesima volta (e ne sono testimone perché ho condiviso con lui, da 30 anni, viaggi in missione per il mondo per divulgare il Messaggio del Cielo, e l'ho ascoltato innumerevole volte dire con la serenità e la pace riflesse nei suoi occhi “la mia storia di stigmatizzato inizia il 2 settembre 1989…").

È iniziata così un’intervista storica, per alcuni (specialmente per gli ascoltatori che videro Giorgio per la prima volta in Paraguay, all'inizio degli anni 90); sublime, per altri, per l'alto contenuto mistico e spirituale delle sue parole; e chiarificatrice, specialmente per chi, lontano dalla fede, ancora prigioniero delle limitazioni della paure o della mancanza di informazione, non è ancora riuscito a trovare il cammino verso Dio, benché Dio abbia trovato loro.

- Come stai Giorgio?

"Fisicamente non sto molto bene, ma interiormente mi sento bene, mi sento felice, nonostante un mondo pieno di sofferenze, mi sento felice di fare quello che faccio fino all'ultimo istante della mia vita”.

- Giorgio, in che momento inizia la tua trasformazione, l'incontro con la Vergine, le stigmate, soprattutto per i giovani che forse non ti conoscono, puoi raccontarci la tua storia, visto che sei qui, chi è Giorgio Bongiovanni?

"Tutto incominciò quando io avevo 27 anni, ora ne ho 56. Sono passati 30 anni da quel 2 settembre del 1989, quando io ero un giovane imprenditore italiano che incominciava ad avere successonegli affari. Sognavo di avere un'impresa, una famiglia, ed avere un buon guadagno di soldi per i miei figli, come il sogno americano, diciamo, e ci sono riuscito; ma nel momento migliore della mia mia carriera di imprenditore ebbi un'esperienza mistica. Sono stato sempre credente, una persona molto religiosa, grazie ai miei genitori cattolici, mi sono sempre interessato all’aspetto spirituale, al paranormale, ai miracoli, al Cosmo, ma ero uno studente, una persona che amava queste cose, per hobby, perché io avevo una professione completamente differente, vendevo accessori per scarpe di firma made in Italy".

"Un giorno ebbi un'apparizione, dal niente, un Signora molto bella, piena di luce, apparve davanti ai miei occhi. Io avevo impiegati ed impiegate, non ero una persona che tutti i giorni pensava alla religione. Ed ebbi questa visione nel mezzo del mio ufficio, nessuno dei miei impiegati vedeva niente, solamente io. Iniziò a parlarmi. Mi disse di pregare, questo si è ripetuto per diversi giorni, fino a quando mi disse di andare a Fatima, in Portogallo, un luogo sacro molto conosciuto dai credenti cattolici per la famosa apparizione di Fatima. Ed ero lì il 2 settembre, perché Lei mi aveva promesso un segno ed io che avevo un padre spirituale laico che si chiamava Eugenio Siragusa, molto conosciuto in Italia come ufologo e mistico, mi disse di avere fede e di non avere paura”.

"Quindi sono andato e tutti, me compreso, pensavamo che il segno sarebbe stata una Croce, o qualcosa che si sarebbe manifestato per dimostrare che Dio esiste, qualcosa del genere, non sapevo, non pensavo a niente; tuttavia, il segno aveva un’altra importanza, drammatica, straordinaria allo stesso tempo, ed erano le stigmate. Vidi due raggi emanare dal petto della Vergine che mi colpirono perforandomi le mani, ed iniziò ad uscire il sangue che tutta la gente che era lì a Fatima potè vedere, in particolare due amici che mi accompagnavano; e da quel momento la mia vita cambiò. Da imprenditore che ero, con un’azienda che avrebbe contato in futuro con centinaia di impiegati sono diventato un umile missionario che vive di elemosina, alla giornata" .

Sono passati 30 anni, ho avuto l'opportunità di girare il mondo, sono stato il primo italiano ad andare nella Russia comunista e mi accolsero con molto rispetto; mi diedero addirittura l'opportunità di parlare nella televisione nazionale a centinaia di milioni di russi, perché grazie a Dio, ebbi l'opportunità di conoscere il presidente Gorbachov che fu la causa della caduta del muro di Berlino. E da lì incominciai a girare il mondo parlando della Vergine di Fatima, con questi segni che tutti vedevano, sanguinando, e sottoponendomi alle visite mediche”.

"All'inizio fu molto difficile con la chiesa cattolica che mi rifiutava, non mi credevano, mi mettevano molti ostacoli; dopo 30 anni la chiesa si è convinta che sono onesto, non riconosce il miracolo, ma mi rispetta perché la mia attività non è solamente mistica; ho iniziato anche a svolgere la mia missione nella mia terra, in Sicilia e nel mondo attaccando la mafia, i narcotrafficanti, nel nome di Dio, e questo mi ha portato il rispetto da parte della chiesa, dei missionari della chiesa cattolica. Oggi sono qui in Paraguay, perché è una terra che io amo profondamente perché ho fratelli spirituali come Omar e come Almendras che viene dall'Uruguay, ed altri… Avevo un amico e fratello che si chiamava Pablo Medina, assassinato dalla mafia paraguaiana, ed era un giornalista che scriveva /per la mia rivista, perché io ho anche una rivista, in Sicilia, a Palermo, "Antimafia"; ti piace che a Palermo, la capitale della mafia, c’è una rivista che si chiama Antimafia"?

- E… sembra complicato la rivista in un posto come quello…

"Eh si…, sembra complicato ma sono felice; e se mi ammazzano sarò ancora più felice”.

- Mi sembra molto interessante tutta la trasformazione, il cambiamento della tua vita come tu lo racconti; la Vergine di Fatima, oltre a darti le stigmate, comunica con te, ti parla dei misteri, perché tu fai sempre questa lotta, impartendo giustizia, rimarchi molto il tema del narcotraffico…Hai un messaggio specifico, politico, della Vergine?

"Si, ce l'ho, della Vergine ed anche di Cristo; il primo è che la Vergine mi promise, e anche Cristo stesso, che Lui ritornerà concorde alla profezia del vangelo che parla della Seconda Venuta del Cristo per giudicare il mondo”.

- Perché dici la Vergine “mi promise"?

“Mi promise nel senso che annunciò la prossima Seconda Venuta di Cristo sulla terra. La ragione per la quale faccio la lotta contro la mafia è per questo motivo; perché la Vergine mi spiegò che l'anticristo, Satana, il demonio, ha molti adepti; e sono i narcotrafficanti, i mafiosi, i politici corrotti, gli ecclesiastici corrotti e pedofili, i grandi potenti della terra, i potenti del Paraguay stesso, perché solamente demoni, anticristi, esseri cattivi possono permettere che un paese bello come il Paraguay possa avere gente che vive nella miseria, che non ha da mangiare, mentre pochi potenti hanno cento, mille volte di più della gente; e sono i potenti politici, corrotti, mafiosi, questi sono demoni, e la Vergine mi indicò contro chi dovevo fare la lotta e minacciare tutti che la giustizia di Dio avrebbe colpito molto forte come fece con il diluvio universale. Questa è la mia missione finale, affinché il popolo paraguaiano - in questo caso mi trovo in Paraguay ma mi riferisco a tutto il pianeta - deve avere la speranza che Dio esiste e farà giustizia, e i potenti non avranno perdono, compresi quelli di questo nostro caro paese, il Paraguay, che noi amiamo”.

- Quando parli dei misteri che la Vergine ti dice e questo tuo compito sulla terra, come la affronti? Porti avanti la tua missione senza problemi, quando parli di corruzione?; com’è il tuo rapporto con la chiesa cattolica? ti accetta?, hai incontrato il Papa qualche volta?

"No, con il Papa non mi sono incontrato, ma ho grande rispetto per il Papa Francesco, ho molti amici preti missionari, e conosco anche alcuni potenti cardinali, ma non sono loro amico. Perché i potenti cardinali della chiesa, per lo meno nella storia - spero che ora questo Papa possa cambiare la situazione, ho la speranza ma, non lo so - posso dirti che i cardinali sono considerati dalla Vergine corrotti, criminali, assassini, delinquenti, pedofili, e non saranno perdonati dalla Giustizia Divina”.

"Guarda, il mio compito è differente a quello del resto dei veggenti, perché io non giro il mondo parlando di amore, amore…, della preghiera…, no, no; io addito il male, dico dov’è, questo è il mio compito; è molto simile a quello di un altro personaggio del vangelo, si chiamava Giovanni Battista che fu il Precursore di Cristo; e lui non pregava, additava il male, dove era, e curiosamente fu quello che battezzòCristo. Questa è oggi la mia missione; e la Vergine sapeva che io sono una persona diretta, onesta che non ho paura di niente e nessuno, neanche della morte. Per questo motivo mi ha scelto, perché sapeva che quando mi indicava dei nomi e cognomi di persone malvagie che detengono il potere nel mondo non avrei avuto paura di pronunciarli perché io non ho niente da perdere, non ho proprietà, non ho denaro, non ho case, ho solamente la verità e la verità è quella che ci dà la libertà”.

- E quando dici che la Vergine ti dà i nomi dei potenti, dei trafficanti, di questa gente il cui proposito è il male, ti parla di paesi, di governanti, ti dà dei nomi, li riconosci, dici i loro nomi negli incontri che fai?

"Sì, io ho indicazioni della Vergine e di Cristo delle persone con nomi e cognomi, ma ho anche le prove di indagini giudiziali, giornalistiche, prove di testimoni che queste persone sono veramente degli anticristi; quindi ho due fonti, una spirituale, ed un'altra giornalistica; perché anche io sono giornalista, io cerco gli archivi giudiziali delle investigazioni che fanno ai potenti. E purtroppo i giudici a volte hanno paura di proseguire e di dire la verità, ma gli elementi giudiziali raccolti che attaccano questi potenti sono concreti ed io mi servo di questi per attaccarli e non possono replicare. Il potente quando io gli parlo ha paura delle mie parole, primo perché dico la verità, e secondo, perché io non sono solo, dietro c’è Dio, e con Dio non puoi scherzare né puoi rischiare di attaccare un messaggero di Dio, perché Dio può eliminare te e tutta la tua progenie”.

- … le tue parole incutono un po’ di timore.

"Non a te, cara, che sei una sorella; devono fare paura a chi ascolta in questo momento, ai potenti del Paraguay, devono avere paura di Dio che li schiaccerà come dei topi”.

- Io vedo, giustamente… come tanta gente che chi ha tanto potere e fa tanto male porta sempre lo stendardo con la Croce nel petto ed invoca a Dio.

"Corrotti…, così è, hai ragione, ma ti dico qualcosa, stiamo quasi al 13 di ottobre 2019, ma arriva il tempo della Giustizia di Dio, allora il popolo, noi, piccoli, dobbiamo iniziare ad avere fede che il mondo cambierà positivamente perché Dio lo cambierà a modo suo, come sempre ha fatto: con la Sua Giustizia. E bisogna avere fede che nonostante le sofferenze che dovremmo affrontare - perché arriveranno - ma alla fine, dice il Messaggio di Fatima, la Vergine dice "il Mio Cuore Immacolato trionferà"; per questo motivo dobbiamo avere fede”.

- Questa profezia è ormai vicina? Voglio chiedertelo perché è da tanti anni che parli di questo, del Ritorno di Cristo, e di cose forti e difficili che stiamo vivendo già, situazioni terribili nel mondo. Cosa succede? C'è già un piano stabilito scritto?

"Si, dovremo affrontare grande sofferenza; prima due cose: la terza guerra mondiale che i potenti in modo delirante vogliono fare scoppiare; ci saranno delle catastrofi, perché la terra è un essere vivo, i guaranì considerano la terra una madre, e non si sbagliano, perché la terra è una Madre Santa e si difende. E la terza cosa che succederà dopo che milioni di persone soffriranno e moriranno, è la Venuta di Cristo che sistemerà tutto nella pace e nell'amore; finalmente i bambini, i poveri, i perseguitati, i deboli, potranno vivere in pace ed in amore ed i potenti staranno tutti nell'inferno; con tutti i loro soldi che il Diavolo brucerà per scaldare l'inferno”.

- Giorgio credi che continuerai ad avere le stigmate per il resto dei tuoi giorni?

Ti pesano qualche volta?

Mi pesano, è gravoso, perché mi causano dolore e difficoltà gravi nel mio corpo, soprattutto dopo 30 anni, ma d'altra parte le stigmate sono la presenza di Cristo con me; per questo non ho paura di niente e nessuno; perché questo segno significa che Cristo, il Figlio di Dio è con questo servitore; l'ultimo dei servitori, ma Lui è con me, per questo non ho paura, assolutamente. E dentro sento felicità; io sono un uomo felice, amo i bambini, a tutti, non mi sento mortificato né depresso di niente; ho dolore, è vero, ma mi sento un uomo felice perché ho avuto la gran gioia e fortuna di conoscere Cristo che mi ha donato una famiglia sacra. Io ho due figli, ma ho anche figli adottati, e tutti loro sono missionari ed io non glie l'ho chiesto. Sonietta, che presenterà il 16 un'opera teatrale in Paraguay, Giovanni, che è in missione con i bambini delle Ande, dell'Uruguay e perfino del Paraguay, e ho altri che fanno anche la stessa cosa, ringrazio Dio per questo. Sono giovani, e ci sono molti, centinaia di giovani che accompagnano i miei figli nel mondo, cosa posso volere di più?”

- Ci sono altre persone che ricevono questi messaggi, come te, nel mondo, nella tua stessa condizione?

"Non sono a conoscenza se ci sono altre persone che ricevono i messaggi come quelli che ricevo io, con le stigmate. So che ci sono altri contattati che vedono esseri, per esempio Antonio Urzi è un altro contattato che filma astronavi, ed il giorno 15 Pier Giorgio Caría mostrerà i documenti straordinari del caso di contatto del Sr. Urzi, italiano. Ci sono sicuramente altri nel mondo, ma io non lo so, se ci sono altri mistico contattati che hanno il coraggio di denunciare la "criminalità organizzata mafiosa come lo faccio io. Di questo non sono a conoscenza".

- Come faccio a collegare la Vergine con gli extraterrestri, gli angeli, i carri con ali che descrive il Bibbia, i contattati, dato che prima non si poteva neppure parlare di questo perché era un peccato farlo?

"Oggi nel terzo millennio dobbiamo adottare un nuovo modo di pensare, non possiamo continuare a credere nell'immagine della strega che vola in aria con la scopa, dobbiamo avere una visione molto chiara, di fede, ma anche molto pratica, di scienza e matematica. Oggi abbiamo l'evidenza, grazie all'astronomia e alla scienza che esistono migliaia di miliardi di miliardi di soli, di galassie, di pianeti, ed abbiamo l'evidenza che esistono visitatori extraterrestri che arrivano in questa dimensione, quindi è logico, matematico, filosofico spiegare le visioni del passato, dei nostri antenati, quando vedevano i carri volanti, carri di fuoco con fasci di luci, è facile spiegarlo con la logica moderna; in realtà lo stesso Cristo disse: "Io non posso parlare delle cose celesti, ma un giorno vi invierò un messaggero, il Consolatore, che vi parlerà delle cose celesti"…, in sostanza gli extraterrestri sono gli angeli; la Vergine è lo Spirito Santo, Dio è il Creatore, Cristo è la Sua Manifestazione di Luce più grande, l'Universo è il Paradiso, le galassie sono le ghiandole endocrine di questo corpo macro cosmico, lo spazio è il sangue.

Dove credete che sta il paradiso? Il paradiso lo abbiamo lì, alzando gli occhi verso l'alto in questo infinito universo straordinario, lì sta il paradiso. Dobbiamo uscire dal nostro mondo piccolo; un granello di sabbia nel deserto del Sahara, solamente così possiamo capire la relazione tra la Vergine e gli extraterrestri. Se buttiamo nella spazzatura tutti gli tutte le fanatiche credenze che hanno distrutto il cuore dell'uomo ci trasformiamo in persone cosmiche, in persone che amano Dio, che diventano cittadini del Cosmo, dell'Universo. Quando vidi questi angeli ho visto questo, ho visto il paradiso, e ce l’ho lì, posso toccarlo con la mano, sono le stelle, le galassie, i soli, quello è il paradiso; non c'è un altro paradiso”.

- Tu continui ad avere contatto con questi - non so come denominarli - angeli, esseri?

"Una Confederazione Interstellare, così si definiscono, io ho questo contatto e loro mi hanno detto che io appartengo a loro, sono uno di loro venuto alla terra per parlare di questa verità”.

- Dobbiamo avere paura di queste Confederazioni?

"No, dobbiamo avere paura di noi stessi, perché questa gente ci ama, ci offre un fiore, una rosa, e noi siamo dei mostri che vogliamo auto distruggerci. Il nemico dell'uomo è l'uomo; il demonio dell'uomo è l'uomo. L'uomo sta commettendo così tanti peccati che lo stesso demonio si sta sorprendendo; sta dicendo “meglio che vado via da questo pianeta, perché neanche io posso commettere simili peccati". Quando noi preleviamo il cuore ad un bambino e lo vendiamo, è qualcosa che neanche il demonio fa, e/è questo quello che fa la mafia, in Italia, in Paraguay, in Cile, in Brasile; il demonio sta scappando dal nostro pianeta, l'uomo lo ha raggiunto e anche superato".

- Cristo è l'unico Salvatore?

"Cristo è l'unico Salvatore, è l'Unigenito Figlio di Dio, è il Re dell'Universo, quello che mi dà più tristezza è che in altri pianeti lo hanno accolto come un Re; invece noi lo abbiamo crocifisso”.

-È Un piacere parlare con te, ci saranno persone che ti credono, altre forse no, ma la mia domanda è: fai male a qualcuno? No, non fai male a nessuno, stai condividendo un messaggio di fede ed anti corruzione, e offrendo una migliore prospettiva per il mondo; vuoi aggiungere ancora qualcosa?

“Ti ringrazio, mi permetto solo di dire che è vero, qualcosa di estremamente cattivo lo faccio, contro alcune persone: i criminali, a loro faccio un male spirituale. Voglio che loro abbiano paura di Dio. Questo sì”.

-------------
* Foto di Our Voice, Leandro Gómez

verdadla

verdadla2

verdadla3

Messaggi allegati:

- 21-12-17 Ufo: La visita extraterrestre
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7454-ufo-la-visita-extraterrestre.html 

- 13-11-16 Noi, ET, siamo i vostri fratelli!
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6974-noi-et-siamo-i-vostri-fratelli-2.html 

- 30-6-16 Ospiti illustri
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6792-ospiti-illustri.html 

- 28-05-16 Noi esistiamo
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6736-noi-esistiamo.html 

- 29-1-16 La vita nel Cosmo e la visita extraterrestre
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6493--la-vita-nel-cosmo-e-la-visita-extraterrestre.html 

- 5-08-15 Plasmi di luce
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2015/6147-plasmi-di-luce.html 

- 18-1-11 La Seconda Venuta di Cristo
http://www.giorgiobongiovanni.it/index.php/messaggi-celesti/2011/3053-la-seconda-venuta-di-cristo.html 


Messaggi sull’anticristo


23-02-19 L’anticristo è cristiano
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2019/7930-l-anticristo-e-cristiano.html 

- 31-05-18 Il sangue dell’anticristo e il deicidio-genocidio dei bambini del mondo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2018/7606-il-sangue-dell-anticristo-e-il-deicidio-genocidio-dei-bambini-del-mondo.html 

- 15-04-15 La sete di sangue vince sul denaro
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2015/5969-la-sete-di-sangue-vince-sul-denaro.html 

- 22-07-14 Le armi dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2014/5627-le-armi-dellanticristo.html 

- 26-08-13 Le sporche mosse degli imperi dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2013/5090-le-sporche-mosse-degli-imperi-dellanticristo.html 

- 30-05-13 Lo spirito dell’anticristo risiede nei continenti opulenti
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2013/4923-lo-spirito-dellanticristo-risiede-nei-continenti-opulenti.html

- 25-07-12 Il sangue dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2012/4366-il-sangue-dellanticristo.html 

- 22-11-10 I molteplici volti dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2010/2822-i-molteplici-volti-dellanticristo.html

- 29-06-11 L’anticristo, il Figlio di Satana, Arimane…
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2011/3682-lanticristo-il-figlio-di-satana-arimane.html

- 8-09-10 La linfa vitale dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2010/2440-la-linfa-vitale-dellanticristo.html 

- 11-07-07 Anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2007/284-anticristo.html 

- 13-01-07 I piani dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2007/92-i-piani-dellanticristo.html 

- 13-01-07 L’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2007/250-lanticristo.html 

- 23-08-06 Il vero volto dell’anticristo
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2006/225-il-vero-volto-dellanticristo.html 

- 2-09-03 Figliolo, dovrai smascherare il volto dell’anticristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2003/3865-figliolo-dovrai-smascherare-il-volto-dellanticristo.html







DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140