Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

francescaDi Francesca Bianchin

Mi è capitato di recente di discutere con amici del perdono e dell’ amore tanto manifestato da Gesù Cristo , e della frase detta da lui , mentre esalava gli ultimi respiri su quella croce creata dagli uomini , emblema di morte e resurrezione insieme , “Dio perdonali perché non sanno quello che fanno”.

Ebbene quel perdonali perché non sanno quello che fanno , si pensa che sia riferito a tutti coloro che lo avevano condannato , tranne gli apostoli e i discepoli , ma alcuni su questo dissentono , perché sostengono che i sacerdoti sapevano cosa stavano facendo ,Giorgio Bongiovanni a riguardo , in effetti più volte ha detto che i preti dell' epoca sapevano quello che stavano facendo,e la frase perdonali perchè non sanno quello che fanno era rivolta ai soldati romani,i latini,che Dio scelse come suo nuovo popolo,quindi Cristo chiese a Dio di perdonare i Latini,i quali siamo noi oggi, cristiani latini europei e sud americani.

L'importanza del perdono è l'insegnamento principale che Gesù ci ha donato , poichè è solo con il perdonare chi ti fa del male , che fai sì che non si accresca ulteriore karma , sia per chi ha commesso il fatto , sia per chi altrimenti con il suo non perdonare , con il suo odio , rimane nell’ingranaggio del Dharma , la legge dell’universo che porta poi al Karma , al debito.

A questo serve il perdono , a chiudere immediatamente il ciclo che esiste come ruota di giustizia per l' umanità , la Legge di compensazione , raccogliere ciò che si semina , ma se tu semini perdono , raccoglierai perdono , se tu semini odio raccoglierai odio.

Poi vi è anche la legge della giustizia , che operano gli uomini , ebbene la legge della giustizia non viene messa in secondo piano dal perdono , possono coesistere e devono coesistere , ma la giustizia è umana , il perdono viene dall’anima , e quindi si può e si deve perdonare pur applicando la giustizia .

Perdonare un individuo che ti ha fatto del male , sicuramente non è facile , ma è l'insegnamento che ci ha dato Gesù Cristo , è per il bene della nostra anima , poichè perdonare vuol dire , non odiare , non provare rancore , perchè il rancore e l 'odio ti lacerano l'anima , la corrodono , la scavano fortificandola di filo spinato e la rendono con il tempo indifferente alle cose , indifferente all'umanità , il perdono invece libera l'anima da questi sentimenti ,che poi altrimenti porteresti in altre vite future , è come un cane che si morde la coda , diventano vortici infiniti.

Il perdono ti dà la pace , e la giustizia invece ti dà la certezza che la società agisce per il meglio e per il bene di ognuno , indifferentemente da chi sei , razza o ceto sociale ,

la giustizia è l'equità che agisce sull'umanità , il perdono individuale è il blocco della legge del Karma.

Alcuni dicono , io perdono se mi chiedono scusa , eh ma così è facile perdonare , non disse Gesù , Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso;

per cui che merito è perdonare chi vi chiede perdono , il merito è perdonare anche chi non ve lo chiede , liberare l'anima dal rancore senza aspettare le scuse , questo ci è venuto ad insegnarci Cristo , e non è per niente facile , per nulla semplice , ma il perdono è la chiave per l'evoluzione dell'uomo , quando l'uomo avrà imparato a perdonare sarà pronto per fare quel scalino in più che ci serve per farci diventare un' umanità migliore.

E quando l'umanità sarà migliore non servirà più il perdono , perchè in un umanità migliore il male non esisterà più , solo nelle società dove esiste il male ha senso di esistere anche il perdono , se noi perdoneremo forse anche il male scomparirà , perchè non avrà più cibo per vivere , poichè egli vive del cibo del rancore , dell'odio , dell'indifferenza , della vendetta , il perdono è spezzare questo ciclo , questo è venuto ad insegnarci colui che abbiamo crocifisso , colui che è venuto per toglierci i peccati.

Prima di ogni altra cosa non è venuto ad insegnarci l'amore , ma il perdono , molti sono capaci di amare ogni essere umano , se tutti gli altri non ti fanno del male , ma questo finchè non arriva colui che spezza questo amore facendo qualcosa che ti porterà al risentimento , ecco che il tuo amore svanisce per quanto forte possa essere stato se amazzano un tuo caro , l'amore che avevi per il mondo intero va a farsi friggere , ed è qui che entra il gioco il perdono per ritrovare quell' amore che avevi , per non farlo morire , perchè perdonare significa anche non fare morire l'amore , e far morire l'amore è invece colui che vuole il padrone nascosto del mondo , per cui a lui questo sentimento del perdono risulta il nemico più forte da abbattere.

Di conseguenza l'arma più potente che Gesù Cristo è venuto ad insegnarci contro il demonio,è il perdono , affiancato ovviamente all'amore e alla giustizia.

Dal Vangelo secondo Luca (6,27-38)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Da’ a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.

Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto.

Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell’Altissimo; perché egli è benevolo verso gl’ingrati e i malvagi. Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.

Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio”.

Dal Vangelo secondo Matteo 6:14-15

Perché se voi perdonate agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonate agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe.

Bianchin Francesca

29 Agosto 2020

Allegati:

- 18-08-20 Madre Addolorata
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8611-madre-addolorata-2.html

- 28-06-20 Pace
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2020/8560-pace.html

- 5-05-20 Chi siamo noi
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2020/8483-chi-siamo-noi.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
copertina italiano140