Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

giorgio e francescaDi Francesca Panfili

INTERVISTA A GIORGIO BONGIOVANNI

 A volte mi soffermo a pensare sulla grande possibilità che abbiamo in questa incarnazione, in questo istante della nostra eternità. Una possibilità che dobbiamo completamente a Cristo. È Lui che ci ha toccati, è il tocco dello Spirito Santo che ci ha risvegliati e sottratti al destino comune concedendoci di vedere l’Unigenito Figlio di Dio tramite i Segni che ha nel corpo il Suo servo che cammina in mezzo a noi.

Dobbiamo tutto a Cristo e siamo solo perché Lui ci fa essere. Senza di Lui non potremmo esistere.

Penso a quanta conoscenza ci sta concedendo, a che grande responsabilità ci sta lasciando, a quanto amore e insegnamenti ci sta affidando, a quanta libertà ci sta offrendo svincolandoci dalla materia, facendoci respirare l’infinito attraverso i Suoi angeli, Esseri meravigliosi che ci hanno fatto innamorare della Verità e della Vita che proviene dall’alito d’amore del Santo Spirito.

È solo per Cristo che queste grazie ci vengono concesse. È solo per il Suo sacrificio che siamo stati strappati dal mondo, che siamo divenuti uomini e donne che lavorano la sua Terra… una terra che produrrà frutti preziosi perché le Sue messi saranno sempre insegnamento ed abbondanza, la Sua conoscenza sarà sempre rinnovamento, la Verità che Lui porta e incarna sarà per sempre il faro che guida la nostra eternità, strumento perfetto per conoscere il Suo immenso amore.

Con noi il Padre è stato immensamente misericordioso! Se non fosse così non potevamo avere la possibilità di ascoltare i Suoi insegnamenti, di incontrare il Suo messaggero nel mondo, di poterci parlare e lasciarci guidare nella Verità.

Non penso che meritiamo una simile grazia perché spesso siamo incoscienti, abbagliati dalla materia, dagli attaccamenti, dalle preoccupazioni di ciò che non esiste, dalle nostre manie, presi troppo da pensieri e sentimenti che sono echi di illusorie sirene.

È venuto il tempo di realizzare che il mondo e tutto ciò che viviamo esiste solo grazie a Cristo. Nulla vi è al di fuori del Suo insegnamento e del Suo essere… Forse è per questo che la realtà che abitiamo è pura illusione ed inizia ad esistere su un piano più elevato di coscienza solo quando noi siamo in Cristo e con Cristo. Così possiamo iniziare a vederla per come è: il campo di sperimentazione per la realizzazione dell’insegnamento del nostro Maestro nella strada dell’acquisizione in questa e nelle prossime ere e dimensioni della Coscienza Universale.

L’immensa grazia ricevuta possiamo onorarla solo con la nostra vita, offrendo a Cristo noi stessi, tutto ciò che siamo ed abbiamo.

Grazie Signore ‘perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli’, a noi miseri, al tuo popolo nel mondo, a noi che non siamo niente eppure grazie a Te siamo stati travolti dalla luce della salvezza che ci ha resi in grado di dire IO SONO.

Solo per te Signore, che sei la Verità

---------------------------

D: Ci hai detto che per realizzare la nostra reale natura è necessario comprendere questi concetti: amore, eternità e universo. Puoi dirci che cos’è l’amore di cui parli?

R: L’amore è l’espressione massima della felicità di un uomo o di una donna. L’amore è donazione, quindi se tu sei felice e hai amore, stai donando questa felicità a chi ami attraverso l’amore. L’amore è l’espressione massima della creazione e della vita. L’amore è il vero significato dell’esistenza di tutto ciò che si manifesta.

Tutto ciò che si manifesta ha una Causa. Non esiste la casualità altrimenti l’universo sarebbe nel puro caos, vi sarebbero disequilibri e nulla sarebbe così perfetto come è. Senza una Causa Prima l’universo non sarebbe neppure infinito e la vita non sarebbe così sviluppata. C’è invece una causalità che è l’espressione massima della felicita e l’espressione massima dell’idea che vuole creare e produrre sempre vita. Il segreto è che tutto ciò si esprime attraverso un sentimento unico che è l’amore. Da questo sentimento chiamato amore scaturiscono poi a cascata altri sentimenti minori come il bene, la fratellanza, la solidarietà, la giustizia, la libertà, la carità e finalmente la Verità. C’è un altro sentimento che fa parte dell’amore che è l’odio. Non dovete stupirvi di questo. L’odio è un sentimento che nasce dall’amore che nel suo percorso si inquina di perversione. L’odio scaturisce da una persona che ti ama tantissimo e non lo sa e inizia ad essere condizionata, tentata e vinta da larve, vampiri e demoni che inquinano l’amore e lo trasformano in odio. Questa è la sua origine. Si viene così vinti dai sentimenti quali gelosia, invidia, intolleranza, avidità, accidia… Questi sentimenti inquinano l’origine dell’amore, soprattutto l’invidia e la gelosia e trasformano il sentire in odio. Tutto ciò che ti sto dicendo, non solo proviene dagli extraterrestri, ma l’ho vissuto sulla mia carne, perché coloro che mi odiano e scrivono brutte cose su di me in realtà mi hanno amato o mi amano ma sono pervasi da gelosia o invidia. Coloro che scrivono o dicono bruttissime cose di me non è vero che mi odiano. Potrebbero addirittura arrivare anche ad uccidermi ma lo farebbero solo perché hanno un sentimento avverso che inquina l’amore che hanno per me che è la gelosia, l’invidia o l’intolleranza e quindi commettono quell’atto impuro. Caino quando uccide suo fratello nella Bibbia amava Abele al punto tale che lo vedeva più vicino a Dio e provava gelosia per questo fratello così bravo, bello e buono di fronte a Dio. Lo adorava ma non sopportava che lui potesse primeggiare con il Padre Eterno e così decise di ucciderlo per gelosia e per quel sentimento che l’uomo ha inventato chiamato odio. Quindi anche l’odio è amore. Non dimenticatelo!

D: Noi possiamo realizzare la coscienza universale?

R: Non lo possiamo fare ancora perché l’universo è così infinito che per arrivare alla coscienza dell’infinito devi essere infinito anche tu. Noi siamo infiniti in potenza ma non siamo ancora infiniti nell’atto e per farlo nell’azione dobbiamo acquisire Conoscenza. Siamo ignoranti, e questo potrebbe anche starci in questa fase, ma siamo anche stupidi ed intolleranti. Quindi ci vogliono varie incarnazioni per raggiungere la conoscenza dell’infinito che tu desideri. Poi dobbiamo anche comprendere che l’uomo della terra, malgrado tutta la tecnologia raggiunta ed anche una certa coscienza acquisita, continua a vivere dedicandosi alla sopravvivenza e come gli animali va a caccia di prede, ma mentre l’animale lo fa per l’istinto e il riequilibrio della natura, l’uomo lo fa per perversione e sopraffazione. L’uomo che potrebbe godersi il pianeta e viaggiare nell’universo, preferisce vivere come un animale feroce in cerca della sua preda da sbranare per sopravvivere. Tutto questo, tradotto in ciò che l’umanità vive, significa che oggi si esiste solo per fare soldi, per mangiare la carne del fratello e sbranarlo, per sopravvivere, per guadagnare territorio ed essere così più potenti degli altri. Questo fa l’uomo della terra! E ciò vale sia per i potenti che schiacciano i deboli sia per gli uomini più onesti, come possono essere i nostri genitori che ci hanno inculcato l’idea del lavoro e quindi dell’acquisizione di materia per fare del bene alla famiglia e nella migliore delle ipotesi per partecipare alla società, quando farne parte conviene. Nella peggiore questo si traduce nel partecipare alla società per sfruttarla. Questi però non sono i valori che guidano la vita dell’universo! Questo è mero istinto di sopravvivenza! Accanto a questo c’è anche la degenerazione, rappresentata oggi dalla società corrotta e criminale, dalle guerre e quant’altro di terribile stiamo vivendo e quindi si passa ad uno stato ancora più negativo rispetto alla semplice sopravvivenza. Si arriva infatti alla sopraffazione e quindi accade che all’uomo non basta più conquistare il suo territorio, come possono fare gli animali che una volta ottenuto si fermano, ma la sete di avere tutto lo pervade e così comincia ad invadere anche i territori altrui e a sopraffare, conquistando tutto per essere padrone di più materia possibile per poi autodistruggersi in questo delirio. Abbiamo numerosi esempi storici di quanto vi sto dicendo. Ad esempio quando Hitler conquistò l’Europa non si fermò. La perversione che lo possedeva lo rendeva preda di un delirio di onnipotenza e lo spingeva a desiderare sempre di più. Da qui quindi l’olocausto, l’idea di conquistare l’intero pianeta ed infine l’autodistruzione. Oggi l’uomo della terra è arrivato al punto dell’autodistruzione per queste ragioni.

D: Tu ci hai spiegato che Dio è numero e che l’universo è un’equazione matematica perfetta. All’interno di questa perfezione, come è possibile la degenerazione che vive l’uomo? Perché è consentito questo tipo di imperfezione?

R: Perché Dio si è divertito ad inventarsi nell’equazione delle varianti tra cui il libero arbitrio che sta causando dei seri problemi all’uomo. Se siamo in questa situazione è perché c’è il libero arbitrio. Il fatto che non condivido il libero arbitrio non significa che io non ami la libertà. Sono un uomo che si è fatto bruciare per la libertà e per il libero arbitrio. A mio giudizio il libero arbitrio ora è un’arma inefficace perché penso che l’uomo potrebbe esercitare la sua libertà di filosofia, di coscienza e anche di opposizione mantenendosi dentro i valori e le leggi dell’universo. Il libero arbitrio che concede Dio è poter commettere di nuovo lo stesso errore. Questo avviene per misericordia e generosità di Dio e per un disegno più grande di me che consente all’uomo di bruciare vivo addirittura un bambino. Per questo io propongo a Dio di annullare il libero arbitrio perché oggi viene bestemmiato l’amore di Dio.

D: Rispetto al libero arbitrio e alla libertà, prima di incarnarci ci hai detto che gli spiriti definiscono delle esperienze salienti che faranno nella vita. Questo vale per le persone che fanno la morte seconda o che seguono il destino comune oppure si tratta di una legge valida solo per gli spiriti in missione?

R: Per gli esseri in missione questo non vale affatto. Se sei uno spirito in missione verrai mandato in una certa famiglia, nascerai da certi genitori, ti chiamerai in un certo modo, farai una certa scuola, farai una certa professione ecc... Quindi questo vale per tutti i missionari come me. Per questi spiriti è tutto scritto e non si ha scelta di nulla. Durante il percorso ovviamente si può venire tentati per via del libero arbitrio. Verrà quindi Satana, incarnazione della perfezione del libero arbitrio, che tenterà nella materia. Questo vale anche per le persone comuni. Se satana viene da me e mi tenta io gli dico: ‘Vattene satana e non tentare il Signore Dio tuo’ perché so che il libero arbitrio non serve a nulla quando c’è Dio che dà un ordine.

Quanto tu mi hai chiesto vale solo per chi è soggetto alla legge del karma che quindi ha un programma generale, decide dove nasce, decide di soffrire perché magari nella vita passata ha gioito troppo, sperimentare il tradimento perché nella vita passata ha tradito ecc. Tutti i valori complementari all’ultima vita che ha vissuto li deve vivere in questa vita e deve programmarsi prima. Deve quindi definire alcune esperienze prima dell’incarnazione. Questo è il percorso della vita di chi appartiene al destino comune. Quindi c’è un programma generale. Poi però si può essere toccati da Dio. Ciò significa che se uno spirito comune si incarna e Dio decide di toccarlo perché gli piace ed ama alcune sue caratteristiche funzionali alla Creazione, da quel momento quell’essere non è più chi era prima. Non deve quindi fare un certo tipo di esperimento nella vita e vivere i valori complementari ma diventa un mutante. Questo è il miracolo dello Spirito Santo. Normalmente chi vive questa condizione è un missionario che viene da altri pianeti ma ciò può accadere anche ad un soggetto comune. Questo gli extraterrestri lo definiscono come ‘il tocco del Santo Spirito’. È lo Spirito Onnicreante che vede in quell’essere, anche poco evoluto, la purezza di un diamante che nell’universo sarà un grande maestro tra un miliardo di anni. Dovete comprendere che nella Sua Idea creativa il Santo Spirito ha la programmazione totale di tutti i nostri spiriti. Lui ha creato te ma il Santo Spirito sa già tutto il percorso che farai nei prossimi 7 miliardi di anni. Quindi se lui capta nel suo sensore che tu hai per istinto della creazione un amore o un valore che gli altri non hanno, ti può toccare nel corso della creazione per spingerti e mandarti più veloce dove lui vuole che tu vada. L’equazione matematica dell’universo, che è pura razionalità cosmica, ha quindi una variante che è l’amore. L’amore è disadorno, è sempre perfetto nella sua imperfezione, è sempre indefinito nella sua perfezione definita. Quindi se il Santo Spirito sceglie un pastorello alla prima incarnazione che non sa né leggere né scrivere e lo fa diventare un genio non sta violando la Legge ma la sta confermando perché in quello spirito, da Lui creato miliardi di anni fa, ha visto dei geni che tra 18 miliardi di anni daranno all’universo ciò che altri non sono in grado di offrire. Questo però può saperlo solo lo Spirito Onnicreante. Non è quindi un compito che spetta agli extraterrestri i quali però si mettono subito al servizio dell’Intelligenza Divina se vedono il tocco del Spirito Santo.

D: Rispetto al concetto di multidimensionalità, una volta ci hai detto che avremmo dovuto riportare un insegnamento per iscritto perché ne avrebbero goduto anche altri studenti di un altro pianeta. Abbiamo pensato che un essere multidimensionale come quello che alberga in te fa contemporaneamente più missioni, quindi magari è con noi ma contemporaneamente anche altrove. Questa cosa è possibile ed è così nel tuo caso?

R: Questa cosa è possibile ma nel mio caso però non avviene, perché il Padre Adonay mi ha detto che devo stare solo qui e che non mi sarà data la gioia di vedere altri pianeti. Lui mi ha detto che devo rimanere qui data la situazione critica che viviamo sul pianeta Terra altrimenti potrei distrarmi in altre missioni e quindi potrebbe finire tutto nell’antimateria. Ed io sono qua per servirvi e amarvi ed evitare che voi vi autodistruggiate. Ho tanta nostalgia rispetto alla mia vera provenienza e spesso questo mi deprime ma poi ho voi giovani che siete il sale e il lievito della terra. A volte vorrei andarmene o semplicemente viaggiare nell’universo o verso la mia patria… Al massimo mi viene concesso un incontro fisico con un’astronave e non è poco, come è accaduto molte volte. Due volte i Fratelli dello spazio mi hanno messo alla prova chiedendomi se volevo ritornare da loro ed io ho risposto che amo i miei fratelli e che non li lascerò. Per questo resto qui con voi fino alla fine e quindi ho rifiutato il loro invito che era una prova per me, come loro stessi mi hanno riferito.

D: Ci hai parlato spesso del contatto massivo e di questa richiesta che hai inoltrato al Padre per dare un’ultima speranza di risveglio all’umanità. Ci hai detto più volte che le Potenze Celesti quando si mostrano cambiano la loro frequenza e vibrazione. Quando ci sarà il contatto massivo saranno i Fratelli dello spazio a cambiare la loro frequenza o permetteranno al mondo e all’umanità di cambiare la propria?

R: Loro scenderanno sul nostro piano, li vedremo e sentiremo l’odore della loro pelle e sarà magico. Loro non vestono come noi ma portano delle tute che sembrano abiti di alta moda perché sono così armoniose da non sembrare che indossano semplici tute. Questi Esseri sono perfetti e disegnano il loro corpo modellandolo prima di prenderlo. Sono degli Esseri di luce che con le frequenze molecolari dell’energia solare hanno la possibilità di disegnare il corpo. In realtà si tratta di un cambiamento di vibrazioni molecolari. Loro scendono quindi sul nostro piano e non soffrono affatto perché è come se fossero sul loro piano. Dato che qui sulla terra siamo completamente inquinati, devono depurarsi altrimenti morirebbero all’istante e la morte per un Essere di luce è un’irresponsabilità che genera un karma che lo castiga e lo irradia dalla sua dimensione. Per questo non si presentano mai. Per farlo scelgono di incarnarsi come me o di personificare pendendo un astrale e un corpo. In questo momento io sono uno di loro che vi sta parlando, non c’è bisogno che mi materializzo perché sarebbe troppo pericoloso per il grado di inquinamento presente sulla terra. Dovete comprendere questo: non si materializzano ma personificano. Si materializzeranno di fronte a tutti ma prima disinquineranno il pianeta.

Io chiedo sempre il contatto massivo a queste Intelligenze. Va bene anche se mandano dei grigi o dei robot basta che l’uomo della terra veda la confederazione. Anche se mandassero degli androidi per me andrebbe benissimo perché sono così belli, intelligenti, sensuali e amorevoli che non si capisce ciò che sono. Pensate come sono gli Esseri di Luce!

D: Se dovesse accadere che un contatto massivo con l’umanità non ci sarà, potrebbe accadere un contatto con noi della confraternita per renderci più coscienti di quello che noi stiamo facendo?

R: Quello che tu stai chiedendo accade già oggi e vi è stato concesso perché state parlando con uno di questi Esseri solo che è nato in Sicilia, ha un nome italiano e mangia insieme a voi, ma io sono solo un veicolo. Capisco ciò che chiedi ma in questo momento non è possibile. Con la confraternita vi è però un disegno che è stato creato per me. Non si tratta del contatto con questi Esseri ma ciò che accadrà sarà la visita del Maestro Gesù. Sarà Lui stesso che parlerà a voi. Verrà Lui personalmente! Non chiedetemi come questo accadrà ma Lui parlerà ad ognuno di noi prima del Suo Ritorno. Le strade del Signore sono infinite quindi dovete fare attenzione perché questo può avvenire in mille forme. Ciò che posso dirti è che tutti diremo: ‘È venuto! È Lui’. Talmente sarà forte il contatto che ognuno di voi avrà in quell’istante che qualsiasi sia il modo in cui avverrà questo non ci interesserà affatto perché la cosa fondamentale è che lo vedrete. Io penso che sarà una visita come questa.

D: Noi comunque Lui già lo vediamo attraverso i tuoi Segni…

R: Penso proprio di si. Lui può dirvi anche ‘Io sono venuto in mezzo a voi attraverso il processo della personificazione tramite Giorgio’. Cristo non lo ha visto nessuno infatti. Noi abbiamo visto il Suo personificato che è Gesù di Nazareth. Lo stesso vale per Dio. Nessuno ha mai visto Dio ma Egli ha personificato Cristo. Ecco perché quando Filippo ha chiesto a Gesù ‘Mostraci il Padre’ Lui ha risposto: ‘Chi vede me vede il Padre’ (Gv 14,1-12). Questo è accaduto perché l’apostolo voleva vedere il Padre nella materia. Se questo accadrà sarà Cristo a dirvelo. Voi che avete studiato la scienza dello spirito sapete che la personificazione è una vera manifestazione fisica. Detto questo potrebbe scendere dal tetto Gesù oggi stesso e parlarvi. In ogni caso o fisicamente o attraverso il processo della personificazione, io vi assicuro che Lui verrà. C’è però una condizione soltanto che non dovete mai dimenticare: noi dobbiamo guadagnarci la Sua presenza dando la vita. Se non diamo la vita, se non sudiamo sangue, se non diamo tutto quello che abbiamo all’opera, se non diventiamo altruisti al cento per cento, se non cerchiamo giustizia per i giusti e non per noi stessi, noi non vedremo nessun Gesù. Egli non si presenterà mai. Lui si presenterà solo ai suoi fratelli che hanno dato la vita alla sua Opera. Questo deve essere chiaro per tutti voi. Non basta dire io credo in Giorgio, l’ho aiutato e allora merito di vedere Gesù. Non è affatto così!

D: Rispetto a questo concetto, la scorsa volta hai detto che visto dallo spazio il nostro pianeta è un puntino che quasi non esiste e quindi dobbiamo renderci conto che nell’immensità dell’universo noi siamo nulla ma quando incontriamo Cristo iniziamo ad esistere. Nel caso della nostra confraternita mi sembra difficile mantenere nella vita quotidiana questa coscienza in modo perenne, in un mondo in cui la materia è molto forte. Come possiamo realizzare costantemente questa consapevolezza in ogni istante?

R: Questo è un problema nostro. Non è un problema di Cristo. Non possiamo giustificarci perché viviamo una vita in una società difficile. Noi viviamo una vita in una società difficile perché lo vogliamo e non perché ci viene imposto. Noi come confraternita possiamo scegliere di vivere in un altro modo e in parte lo stiamo facendo. Noi viviamo per l’Opera e il lavoro che abbiamo ci serve solo per avere questi soldi maledetti per vivere e fare la missione. Ci impegna del tempo e magari non ci piace ma lo facciamo con gioia perché sappiamo che dopo possiamo fare l’Opera. Quindi se abbiamo infelicità nella vita quotidiana non è colpa della società ma è colpa nostra perché non ce la facciamo e cerchiamo ipocritamente la scusa che abbiamo impegni, contingenze e preoccupazioni per non spogliarci delle cose materiali. Dipende tutto da noi però! Spesso non vogliamo spogliarci delle cose materiali. Quando diciamo che una certa cosa non riusciamo a farla, perché dobbiamo adempiere ad impegni materiali o abbiamo delle contingenze, in realtà è perché non la vogliamo fare. Non c’entrano le altre cose! E se anche le persone intorno a te soffrono perché segui la tua via e metti l’Opera al primo posto, questo è normale. È logico ed è giusto che le altre persone soffrano perché è nel Vangelo. Se i tuoi cari non soffrono significa che stai scegliendo Satana! Quindi quando tu lasci qualcosa o qualcuno per seguire Cristo, quello deve soffrire perché questa è la strada che ci ha insegnato il Maestro: Lui vuole essere scelto e chi stai lasciando deve capire che Cristo è al primo posto sempre per te. Io ho scelto di lasciare mia madre e lei soffre da 32 anni. Se fosse stata felice nella materia significava che stavo seguendo Satana e non Cristo. La Madonna ha sofferto tutta la vita perché non poteva stare con suo Figlio eppure è la Santa Madre! Suo Figlio le diceva che non poteva stare con Lui. La Maddalena e altre sorelle le facevano compagnia ma non suo Figlio.

Sono consapevole che vi sto dicendo cose grandi perché noi non siamo Gesù ma ricordatevi sempre che nel vostro piccolo, quando non fate delle scelte e pensate di non poterle fare, questo non è vero. In realtà voi non volete farle! Ovviamente nessuno vi giudica ma dovete avere sempre un rapporto schietto con la Verità. Dovete vedere la Verità allo specchio. Quando non possiamo fare una cosa è perché non vogliamo farla! Potrebbe essere anche ingiusta la scelta che facciamo ma se scegliamo Cristo non dobbiamo farci più nessuna domanda. Anche se tuo padre muore di infarto perché tu hai scelto Cristo tu sei nel giusto. Addirittura anche se muore tuo figlio sei nel giusto se hai scelto Cristo davvero. Se hai scelto invece un falso profeta fai due volte la morte seconda: una perché hai scelto un falso profeta e l’altra perché hai lasciato tuo figlio.

D: Rispetto al tema del karma, se una persona diventa per noi uno strumento di tentazione a sua insaputa, quella persona accumula karma se poi cadiamo nella tentazione?

R: Dipende sa fa parte dell’Opera oppure no… Se fa parte dell’opera e diventa una tentazione a sua insaputa glielo diciamo. Se fa parte del mondo glielo diciamo lo stesso. Se è un fratello glielo diciamo nello spirito, se è un laico glielo diciamo in altro modo. Una persona può diventare tentazione per me o per te quando, attraverso l’amore e il sentimento, vuole ostacolare l’Opera di Cristo, perché il maestro della tentazione è Lucifero ed è il più bravo nel farti innamorare di qualcosa che non è Cristo. E quando tu ti innamori, provi il sentimento più puro dell’universo. È così affascinante, appagante ed alto che ti dà il senso della libertà che è il senso dell’amore cristico per eccellenza, ma se non è nella volontà di Cristo tu sei caduta nella tentazione. Ecco perché bisogna obbedire. Gli esseri superiori non hanno bisogno di ubbidire perché vedono, ma noi che viviamo nella materia dove ci sono sentimenti allettanti, dobbiamo stare attenti alla tentazione del sentimento. Questo non significa che non possiamo innamorarci o che non possiamo crearci delle storie d’amore e viverle. Questo significa che non dobbiamo ostacolare l’Opera di Cristo che stiamo svolgendo. Se io mi innamoro della mia compagna e perdo la testa per lei, lei non deve ostacolarmi nell’Opera perché altrimenti io la scanso e ciò significa essere onesto nei suoi confronti. Anche se sono innamorato, la persona che amo non puoi ostacolarmi perché Cristo mi ha chiamato. E infatti questo sentimento mi lega così tanto con la mia compagna che da 20 anni io ho conosciuto tutte le donne del mondo, mi sono innamorato di tutte le donne del mondo e lei magari di tutti i fratelli del mondo, ma questo non ci ha mai ostacolato nell’Opera. Ovviamente poi qui sulla terra vale la legge della materia del corpo per la quale non puoi stare con 50 uomini o 50 donne. Tu puoi innamorarti di tutti e magari quell’amore può anche superare l’amore che hai per le altre donne per una ragione misteriosa ma chi ami non deve chiederti niente, solo dirti ‘Abbracciami e servi il tuo Signore’, perché nel momento in cui cominci a servire chi ami sei tentato. Cristo viene sempre al primo posto. Ovviamente quando si parla d’amore intendo dire amore del cuore e dell’anima, non carnale e di sesso.

D: Passando al discorso geopolitico, la scorsa settimana ci hai detto che Putin ha detto di no ai progetti dell’Anticristo ma comunque è uno strumento dell’economia mondiale…

R: Suo malgrado si, anche se dissente da certi tavoli di potere.

D: È vero che il fronte del male è diviso in due parti come sostengono alcuni autori i quali dicono che all’interno dei padroni universali vi è una parte più liberale e progressista, rappresentata ora dagli USA, e una fazione più conservatrice, rappresentata dalla Russia di Putin. Tu sei d’accordo con questa lettura?

R: Non esattamente perché è una lettura approssimativa. La questione è questa: la guerra in atto è un regolamento di conti tra un potere mondiale che ha fatto il bello e il cattivo tempo fino ad oggi e ha trovato sempre una omogeneità di consensi che davano benefici e quindi utili a tutti, cioè soldi, territori e potere. Quando la situazione delle risorse del pianeta è diventata più critica, questi padroni universali hanno avuto modo di confrontarsi con i migliori scienziati del pianeta e di leggere i loro rapporti. Hanno compreso che in un pianeta di risorse finite di beni non può esserci un’economia infinita, come diceva il nostro amico Giulietto Chiesa. Questi signori si sono trovati di fronte a report che delineano delle date di scadenza in termini di beni e risorse che la terra offre. Gli scienziati strapagati dei padroni universali hanno detto che il pianeta può resistere con queste risorse fino al 2050 o forse, tirando la cinghia, fino al 2070. Nella migliore delle ipotesi abbiamo al massimo 70 anni, nella peggiore 30 anni. Quindi o questi potenti sono fuori di testa e vogliono sacrificare anche i loro figli oppure devono organizzarsi. È quindi iniziato il dissenso nella grande cupola dei padroni universali dove vige comunque la legge della giungla. Il dissenso è partito dalla Russia che si è sentita giustamente discriminata perché è il territorio dove ci sono più risorse. Per fare parte dei super clan dei padroni devi dare persino il territorio e così godrai dei benefici della cupola. Su questo Putin ha detto di no ed allora si è venuto a creare un grande contrasto dei master of the universe che ha come fine l’accaparramento di più risorse possibili anche attraverso delle guerre che possono diventare anche nucleari. Bisogna infatti accaparrarsi ciò che rimane. Nella loro follia omicida c’è il discorso che se si prendono le risorse degli altri non finirà tutto nel 2050 ma magari molto più avanti perché verrebbero detenute da pochi che se le godrebbero da soli senza spartirle con nessuno. E voi che mi state guardando avete votato personaggi e partiti che ragionano così come il movimento 5 stelle, la lega ed altri che sono solo burattini di quelli che comandano. Il movimento 5 stelle è stato la manifestazione più alta mai accaduta in questo paese di inganno mafioso a danno degli italiani e vorrei tanto che i leader che si sono dissociati, denunciassero il tradimento di questo partito e dicessero che Grillo è il vero mafioso in Italia. È lui infatti che ha concesso la trattativa stato-mafia e che la sta alimentando mandandola in porto perché è il suo movimento che sta votando e promuovendo le leggi chieste da Riina. È sempre questo movimento che insieme ad altri partiti sta inviando armi in Ucraina anche se la nostra costituzione lo impedisce. Perché loro sono al governo con Berlusconi, quindi con uno che pagava la mafia. Noi non possiamo alimentare la guerra! Dobbiamo chiedere la pace a Putin e al comico Zelensky che ha concesso agli americani la possibilità di avere laboratori di armi chimiche in Ucraina. Che cosa pensavate che facesse Putin? Putin dal suo punto di vista deve difendere il suo territorio. Anche se è un leader autoritario, voi al suo posto cosa avreste fatto se avevate laboratori di armi chimiche attaccate al confine del vostro stato? Si tratta di laboratori che possono spargere virus e malattie tra la popolazione civile. Lui non dovrebbe fare niente? Dovrebbe solo stare a guardare che accadano queste cose messe in atto da noi ipocriti democratici occidentali?

È logico che lui sta facendo l’unica cosa che poteva fare. Ovviamente non si devono bombardare gli ospedali, ma l’Occidente ipocrita questo non lo ha fatto in Afghanistan, in Iraq, nelle altre regioni del mondo dove ha portato la democrazia? I miei colleghi della stampa ora accusano Putin e non hanno mai detto una parola contro gli americani quando bombardavano civili e città e distruggevano i paesi! Sono molto arrabbiato con il mondo ed anche con Putin che sta esagerando e deve fermarsi. Ovviamente tra chi siede nel nostro Parlamento ci sono anche persone oneste che però non si rendono conto di quello che stanno facendo.

D: Rispetto alle risorse del pianeta che scarseggiano, tu prevedi che come risvolto di questa guerra i padroni universali istituiranno anche dei lock down dei popoli per evitare eccessi dei consumi?

R: No perché questo provocherebbe il crollo dell’economia mondiale. I padroni universali si sono creati la trappola che li porterà ad autodistruggersi che è l’economia perversa delle borse. Le borse ora stanno risalendo perché si parla di un possibile accordo tra le parti ma ciò che è impossibile evitare è il consumo che produce denaro, il consumo di quelle poche cose che vengono prodotte rispetto ai valori dei soldi che girano nelle borse. La maggior parte dei soldi che girano nelle borse sono falsi come accade nei derivati, nei future, ecc. Paradossalmente gli unici soldi reali delle borse sono quelli dei proventi illeciti delle droghe che vengono riciclati dalle mafie, poi ci sono le armi ed altri pochi beni di prima necessità prodotti soprattutto in Europa. Quindi la maggior parte dei soldi di cui si parla nelle borse sono virtuali. Come fai a rinchiudere nelle case le persone se già si produce meno della metà di ciò che esiste davvero in termini di soldi? Le borse crollerebbero. Bisogna invece invitare la gente a comprare e allora non ci rinchiuderanno nelle case, sarebbe un atto di misericordia quasi. E invece questi folli che governano il mondo ci uccideranno con le guerre.

La prossima guerra mondiale sarà in Europa. Nel loro programma non basta sterminare i paesi sottosviluppati ma è necessario sterminare i grandi consumatori che consumano risorse. I paesi del terzo e quarto mondo danno fastidio ai potenti ma chi da veramente disturbo siamo noi: Europa, Russia, Cina ed economie emergenti che consumano troppo. Questa è la ragione della guerra in Europa, anche perché Cina, Russia e Stati Uniti non vogliono una guerra sul loro territorio. Se muoiono 300milioni di grandi consumatori europei si risparmiano grandi risorse. Questi padroni del mondo ragionano così. Preparatevi quindi a morire tutti in Europa. Per questo cose come il green pass sono problemi assolutamente secondari.

D: Oggi le guerre si combattono in vari modi, anche con armi batteriologiche. L’America ha installato di fatto laboratori batteriologici lungo tutto il confine con la Russia.

R: L’America pensava di non poter mai essere scoperta e invece non è stato così. Gli americani ritenevano che Putin fosse come Eltsin e che pensasse solo all’arricchimento personale e invece non è stato così. Putin ha tentato con questa guerra, unico mezzo che conosce la sua mentalità politica militarista, di fermare i piani dei padroni universali. Se leggiamo la storia, tutte le guerre più terribili che ci sono state le abbiamo provocate noi occidentali. Hitler era un occidentale ed è stato finanziato dai grandi potentati internazionali dei Rothschild, Rockefeller, da grandi banche internazionali occidentali ebraiche filo americane. Così con i soldi dei suoi nemici ha creato l’esercito più grande del mondo. Noi abbiamo alimentato il diavolo con i soldi e stiamo ripetendo lo stesso errore: credevamo che la Russia cadesse nelle nostre mani con la mafia e la corruzione e invece la mafia, che in Russia c’è, è alleata di Putin. Nemmeno la mafia russa ci sta al gioco degli occidentali!

D: Escludi quindi che a livello batteriologico possa accadere qualcosa in Europa e che magari gli americani creino una false flag per la quale misteriosamente dai laboratori esce un virus letale per colpa dei Russi?

R: Non voglio spaventarti ma se dovesse partire un’offensiva dell’occidente con armi chimiche, batteriologiche o nucleari, Putin schiaccerà il bottone e moriremo tutti, anche lui. Questo è nelle sue intenzioni e non lo fermerà nessuno perché il Presidente francese Macron lo ha detto chiaramente dopo aver parlato con lui: Putin non è intenzionato a fermarsi. Putin si fermerà solo se la NATO si ritirerà dall’est Europa. Se l’occidente utilizzerà le armi chimiche, la guerra durerà solo pochi minuti perché sarà pronto ad azionare le testate nucleari. Il suo popolo non si piegherà alla logica atlantista. Questo è ciò che ha nella mente Putin. Il problema è che questo è anche nella mente del 70 percento della popolazione russa. Putin ha stregato la Russia. Non è vero che il fronte Russo è spaccato. Ci sta solo una minoranza piccolissima che è contro di lui mentre il resto della popolazione lo sostiene. Tutti danno ragione al Presidente russo. Io non sono d’accordo con la Russia ma voglio darvi informazioni affinché possiate avere un punto di vista che i tg del mondo non vi danno. Se guerra nucleare o batteriologica ci sarà la colpa sarà dell’occidente, e anche di noi italiani perché siamo stai avidi, cinici, indifferenti e provocatori. Non si deve provocare una tigre, come ha fatto l’occidente. La Russia è una tigre. Dovevamo scambiare, dialogare, ammaestrare e ammorbidire la posizione russa e invece abbiamo provocato e istigato l’odio.

Ora Zelensky, che è un fratello slavo di Putin, si sta vendendo agli americani. Non ha dignità perché ha messo il suo popolo sotto il tallone delle forze armate russe. È ridicolo nel dire che non si arrende fino alla morte. La formica di fronte all’elefante non può dire questo. La formica deve dire all’elefante di cooperare insieme e di salire sulla sua schiena. Lui sta agendo invece in modo stupido e sta facendo emigrare in Europa il suo popolo. Sta usando come scudo i suoi concittadini mentre lui è al sicuro con una scorta che è tra le più potenti del mondo. Perché non ci va lui in strada a sacrificarsi per Kiev immolandosi, invece di dire non mi arrendo fino alla morte?

Questo conflitto finirà solo quando Putin scoprirà che la Russia economicamente dovrà piegare la testa in qualche modo ai padroni universali ma lui non lo farà concedendo territori o posizioni alla Nato. Quindi chi governa il mondo e l’Anticristo deve capire che Putin è pronto a pigiare il pulsante se non avrà delle garanzie. È quindi ora che comprendono che per finire il conflitto si deve trattare e scendere a patti. Ho ragione di credere che Donbass e Crimea andranno alla Russia mentre l’Ucraina rimarrà tale. Penso che Putin otterrà anche che ai confini ucraini non vi saranno armi altrimenti, se così fosse, risponderà con il nucleare. Quindi la Nato si ritirerà e dirà che questo non è il tempo per l’Ucraina di entrarvi a far parte e Zelensky verrà eliminato o ritornerà a fare il comico dicendo ha fatto la sua parte. Se andrà così verrà messo al governo un presidente nazionalista ucraino né filorusso né filoamericano e tratterà con la nazione sorella per il gas. Questa è l’unica soluzione al conflitto che si può avere. L’altra è che la guerra andrà avanti ad oltranza e che sfocerà in una guerra atomica perché la Russia sarà costretta ad utilizzare le armi nucleari data la forza degli eserciti europei e americano. La Cina prenderà le posizioni della Russia ma potrebbe anche tradirla.

Le coppe dell’apocalisse si compiranno se scoppierà la guerra mondiale che è quello che penso accadrà. Potrebbe esserci magari una tregua di un anno o due ma tra poco tempo ritorneremo alle tensioni finché non scoppierà nuovamente una nuova scintilla. Questo è il panorama generico che vedo prospettarsi.

D: Chi sono i vampiri energetici, come riconoscerli, come comportarci e come difenderci da loro?

R: I vampiri energetici sono tutte quelle persone che succhiano energia dal tuo astrale, dal tuo spirito e dal tuo corpo. Quell’energia serve loro per alimentare il loro egoismo, l’intolleranza, la frustrazione e l’amore possessivo e morboso che hanno. I vampiri energetici li riconosci perché sono persone che sfiniscono e succhiano energia o ti chiedono solo cose materiali o per sé stessi e mai per gli altri. Per loro c’è solo l’io e il chiedere continuo. Questo può accadere con fratelli, amici, madre, padre, moglie, marito e figli se maturi e grandi. In questo modo puoi riconoscerli. Gli Angeli Cristici sono l’opposto: ti danno e non chiedono niente in cambio e quando tu gli dai qualcosa loro lo prendono solo per renderti felice, non perché lo vogliono. Per loro dare a te, donarsi e amarti è ricevere da Dio il dono dell’amore.

D: Può essere che Putin sia stato compenetrato da Satana per fare quello che sta facendo, come è accaduto con Hitler?

R: Chiunque inizia una guerra è compenetrato dal diavolo. Quindi i compenetrati dal diavolo sono Hitler, Mussolini, Truman che ha lanciato l’atomica in Giappone, i presidenti come Bush, Clinton ed altri presidenti degli Usa, i presidenti del consiglio italiani che hanno partecipato alle guerre degli ultimi 30 anni, così come i primi ministri inglesi e i diversi capi di stato e di governo che hanno preso parte ai conflitti. Tutti questi personaggi sono stati compenetrati da Satana. O lo diciamo per tutti o non lo diciamo per nessuno. Anche i presidenti italiani, come D’Alema che ha buttato le bombe in Kosovo, sono stati compenetrati da Satana.

La guerra è sempre sbagliata. Non possiamo dire cose solo contro Putin. Ora vi lancio una provocazione: se il Padre Eterno ha posto in essere la distruzione di Sodoma e Gomorra, uccidendo tutti tranne uno, Lot e la sua famiglia, può ispirare il demonio a lanciare le atomiche perché si è stancato di questa umanità? Questo è logico e può accadere ed è quello che accadrà: il Padre Eterno chiederà al demonio di turno Putin o Biden di premere il pulsante perché vuole cancellare questa umanità per farne un’altra. Questo è possibile e mi risulta dalla Bibbia che sia stato fatto. Quindi il Padre può reiterare tutto questo, salvando solo i giusti, i bambini, gli umili e i buoni. Penso questo che a volte il demonio fa i lavori per Dio meglio di noi uomini che abbiamo il limite del libero arbitrio.

D: I tuoi genitori fisici che ruolo hanno avuto nella tua missione?

R: Hanno avuto un ruolo bellissimo. Mio padre fisico era il tipico siciliano ma mi ha formato, poi quando ho ricevuto le stimmate c’è stato un totale scetticismo perché il colpevole per lui era Eugenio Siragusa che mio padre e mia madre odiavano perché io chiamavo papà. Loro non potevano pensarci ed hanno sofferto tanto per questo. Dopo le stimmate mio padre si è ravveduto e ha anche dato la faccia per un’intervista ad una tv tedesca, dichiarando l’autenticità della mia storia, dicendo che quello che mi è accaduto è vero. Mio padre ha detto questo prima di morire anche se lui non credeva in niente. Questa è stata una cosa straordinaria per lui. Mia mamma è ancora in vita invece, mi ascolta e segue suo figlio con il rosario, pregando per me. È una santa donna.

D: Trump potrebbe fare da ago della bilancia in questa situazione geopolitica?

R: La figura di Trump, farsesca, machista, simile a Berlusconi, non avrebbe permesso questa guerra. Non avrebbe permesso alla Nato di arrivare alla Russia, perché voleva solo fare soldi e non aveva mire espansionistiche, solo fare business e rendere il popolo dei ricchi americani ancora più ricco, aumentando il livello dell’economia della sua nazione. Non aveva interessi a fare il gendarme nel mondo. A lui interessava solo fare gli interessi dell’America e questo avrebbe agevolato noi europei. I lobbisti americani attuali, che vogliono invece comandare il mondo, non la pensano così e hanno fatto fuori Trump perché lui era una mina vagante. Lui è stato annientato dalle lobby americane che hanno messo un pupazzetto come Biden. Trump aveva la sua personalità arrogante, mafiosa e machista ma si scontrava con le lobby che volevano governare il mondo. Paradossalmente Trump è un nemico dell’Anticristo perché pensava solo a sé stesso mentre il male vuole servi e non egoici. Ecco perché Putin preferiva Trump perché sapeva che non aveva mire espansionistiche. Ora chi ci rimette in questa situazione siamo noi europei e noi italiani che stiamo finanziando una guerra. Le più grandi industrie italiane, una volta chiusi i ponti con la Russia, si ritroveranno a licenziare i propri dipendenti. All’America non importa nulla ma le sanzioni le subiremo noi europei. Cosa daranno da mangiare ai nostri operai le aziende? La stampa buffona tace. I sindacati dovrebbero scendere in piazza a protestare per questo ma non lo fanno. Gli imprenditori miliardari non metteranno soldi di tasca loro per aiutare i lavoratori ma manderanno a casa tutti. Il popolo però è ignavo e non capisce ma scende in piazza per accogliere i profughi. Sono il primo a dire che dobbiamo aprire l’Italia ai rifugiati ma noi stiamo finanziando una guerra. Vi rendete conto di questo? Siamo servi e lacchè degli americani. Intanto dovremmo iniziare a smantellare le basi NATO dal nostro paese e a pretendere di essere trattati alla pari dell’America. Magari continuiamo ad essere alleati ma come pari. Dobbiamo cambiare e fare prevalere la personalità europea. Noi dovremmo fare gli stati uniti d’Europa e saremmo i più potenti al mondo ma siamo anche stupidi perché, nonostante le culture più grandi della storia del mondo, siamo sottomessi alla logica americana. Non parlo dell’Inghilterra che è legata all’America, ma dell’Unione Europea che dovrebbe creare gli Stati Uniti d’Europa invece di soccombere. Per ora abbiamo creato un’unione monetaria soltanto perché sono sempre i soldi a fare da padrone. Non siamo riusciti a creare ancora un’unione militare e difensiva e continuiamo ad appellarci solo agli americani.

D: Se io durante la mia quotidianità commetto degli errori, questi hanno un’influenza sul dolore che tu provi durante le sanguinazioni?

R: No non hanno influenza. Hanno influenza solo se tu dovessi mettere a repentaglio la tua vita spirituale. Forse in quel caso si ed io con piacere spero di aiutarti.

D: Mettiamo caso che in questo momento scendesse un’astronave e degli esseri ci dicessero ‘Venite tutti e vi preleviamo ora’ per portarci via per sempre. Dal momento in cui saliamo nell’astronave cosa succede?

R: Ti chiedo intanto se tu sei sicuro che tutti noi diciamo di sì. Io penso che il 90% dei presenti qui in sala direbbe di no perché noi non siamo capaci di lasciare tutto per andare in Cielo con i nostri fratelli perché a casa abbiamo figli, parenti, famiglie, lavori, bollette e altro. Noi non siamo capaci di lasciare tutto per andare nel cielo perché a salire nell’astronave stasera, se venissero a prenderci, saremmo 4-5. Il resto di noi non lo lascia tutto perché non ce la fa, perché non è libero. Per lasciare tutto devi essere libero, come mamma ti ha fatto, essere nudo come San Francesco e fare vedere la tua nudità. Allora sei capace di entrare in astronave. Finché portiamo i vestiti addosso non andremo da nessuna parte perché siamo ancora attaccati alla materia con il sentimento. Hai capito?

Detto ciò, una volta che sali nell’astronave intanto provi la stessa sensazione di quando ti tuffi nel mare sott’acqua in una giornata di caldo e non vedi l’ora di farti una nuotata. Provi quel brivido nella schiena, quella freschezza e quella gioia che hai solo quando ti tuffi nel mare, una sensazione che nemmeno la doccia ti dà. Dopo quella sensazione apri gli occhi e vedi il mondo da un altro punto di vista perché senti un amore che non hai mai provato e se poi ti portano fuori dalla Terra ti dimentichi pure di come ti chiami. Non ti interessa più chi sei e nemmeno te lo chiedi. Non ti interessa più chiederti chi sono, vuoi solo vivere quello che stai vivendo e desideri solo che rimanga così per sempre. Quindi in quel momento se io veterano dei viaggi cosmici ti chiedo cosa senti, tu mi risponderesti che tu non sei tu e che non sai di cosa stai parlando. ‘Io sono solo libero’ mi diresti.

E questo può farti del male perché la donna, la mamma o il fratello che ami, te li sei dimenticati ma non perché li odi: tu non sei più quello che pensavi di essere. Sei la tua vera essenza. Tu penserai a tutti gli abitanti dell’universo, a tutti gli abitanti delle stelle e della terra, compresi tua moglie, genitori e altri, compresi ma non esclusivi. Ecco perché io vi dico: volete andare nell’astronave? Perderete tutto! Ma non solo soldi! Perderete ciò che siete nel senso che non avrete più la testa di chi eravate prima. Questo è ciò che è accaduto a me. Mi hanno dovuto ridimensionare con complesse operazioni mentali ed altro, altrimenti io non ero più come sono. Io viaggio su idee utopistiche, progetti impossibili da porre in essere in questo mondo, valutazioni sull’esistenza della vita che sono assurde per questo pianeta. Io viaggio su questi livelli e cerco di trasmetterlo che sono i livelli di quella persona che sale sull’astronave e dice io non mi chiamo così, io sono libero e basta, perché quando vi dico che il denaro è carta straccia, l’amore è la cosa più importante della vita, la famiglia è il pianeta, le nazioni devono essere distrutte, sono di fatto idee utopistiche che non sono mai state realizzate sulla terra. Quindi è una cosa da folle, come lo era Cristo che diceva cose folli per quel tempo e per questi tempi, fino a che lui non torna.
Noi siamo questi! Se vuoi entrare a far parte del nostro mondo vieni pure. Già lo sei!

D: Ultimamente hai parlato spesso di terra promessa e hai detto che la tua nipotina è la tua terra promessa ed anche noi fratelli lo siamo. Mi sono chiesta ma tu sei stato Mosè?

R: Io sono tutto ma in realtà sono niente però mi piace recitare e essere quella parte. A parte chi sono e chi mi piacerebbe essere, una cosa la sono davvero: sono un servo di Cristo. Poi mi identifico in Mosè, in Giovanni Battista, in Giordano Bruno. L’identificarsi non è necessariamente essere quel personaggio. Identificarsi significa interpretare quella figura nel migliore modo possibile per fartela vivere realmente. In questo senso mi identifico in certe figure per fartele vivere nel miglior modo possibile.

Molti di noi delle arche vengono dalla stirpe orientale ed abbiamo avuto una storia spirituale completamente diversa da quella ebraica, la storia di Krishna, mentre altri vengono dalla tradizione ebraica. Ora ci stiamo mescolando. Io stesso ho avuto incarnazioni in oriente e non solo nella stirpe giudaica.

D: Puoi spiegarci cosa si intende per adulterio e come si può intendere la frase del Vangelo di Marco che recita: ‘Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio contro di lei; se la donna ripudia il marito e ne sposa un altro, commette adulterio’?

R: Per rispondere a questa domanda dobbiamo chiedere a Gesù se i due individui li ha sposati Lui oppure no. Se ci dice che li ha sposati Lui allora se queste persone si separano commettono adulterio. Ma dato che il 90% dei matrimoni sulla terra sono fatti dagli uomini e sono falsi, allora non è un ripudio ma un atto doveroso di sincerità che due si separino e non si prostituiscano perché in realtà non c’è matrimonio. L’adulterio avviene quando c’è matrimonio, ma se il matrimonio non c’è perché è un’unione fatta da uomini che avviene quando c’è un interesse sessuale, economico, fisico, patrimoniale o per infatuazione, non c’è adulterio.

Gesù non si riferiva al matrimonio degli uomini. Lui si riferiva all’unione delle anime gemelle. Se noi siamo due anime gemelle e io ti ripudio sto commettendo adulterio perché tu sei legata a me, il Padre ci ha uniti e quindi sono tentato da Satana. Tu mi devi aiutare ad evitare la tentazione. Ma se ci hanno sposato gli uomini e di te non me ne frega niente ma mi interessa solo del tuo corpo allora che matrimonio è? È giusto in questo caso separarsi. Gesù in questo passo si riferisce quindi alle anime gemelle sposate da Dio che non si devono separare mai perché se lo fanno commettono adulterio. Possono avere delle diverse esperienze nella vita ed anche peccare. Possiamo anche essere anime gemelle e io nel percorso mi innamoro di un’altra donna e sono ricambiato ma poi devo ritornare con te, tu mi perdoni e proseguiamo il nostro cammino all’infinito, per sempre, perché se ci separiamo stiamo commettendo adulterio cioè stiamo bestemmiando contro lo Spirito Santo. Le anime gemelle sono infatti un’unica entità. Ovviamente questi concetti come fai a spiegarli alla chiesa cattolica che ti impone di sposarti e ti dice che se ti separi vai all’inferno? Sono migliaia le anime bruciate vive dalla chiesa per questa spiegazione menzognera. Quante persone per bene si sono separate, hanno figlie e si vogliono bene con i propri ex? Non hanno commesso adulterio, sono stati onesti. Si sono separati perché quella storia è finita ma continuano a volersi bene. Io con l’anima gemella non posso separarmi altrimenti il Padre ci punisce.

‘Caduta è caduta la grande Babilonia, quella che si siede sui 7 colli. Il Signore ti ha ripudiato’ cosi Giovanni si riferiva nell’Apocalisse alla chiesa cattolica che ha commesso questi delitti. La chiesa cattolica è un’adultera, non la chiesa fondata da Cristo. Gli uomini della chiesa cattolica sono adulteri e perversi e marceranno all’inferno per negare i diritti alle persone per bene che si separano. I vertici della chiesa saranno giudicati da Cristo. Hanno stuprato bambini, donne, hanno bruciato persone con la croce grande nel petto, questo è adulterio. Per questo mi vogliono uccidere perché io dico la verità in faccia a questi personaggi e non sono santo ma tu non puoi vedere la pagliuzza nel mio occhio e poi ti tieni la trave nel tuo.

D: Anche se non ne siamo completamente certi, più o meno in quanti anni arriverà Cristo?

R: Non lo so. Posso dirti ciò che io sento ma posso sbagliarmi. Io penso che entro il 2030 potrebbe tornare, ma è solo un mio desiderio e lo spero. Quando Lui tornerà tutto sarà più facile, tutto sarà risolto. Lui risolve tutti i problemi di noi miserabili.

D: La Russia nel messaggio di Fatima investe un ruolo di grande importanza ed è citata come strumento di conversione o castigo per tutta l’umanità. Come possiamo collocare oggi la Santa Madre Russia? L’umanità è ancora al bivio profetizzato dalla Madonna ai 3 pastorelli?

R: Oggi la Santa Madre Russia è potenzialmente il braccio violento di Dio contro tutta l’umanità, perché considero con grande pena, tristezza e paura che possa diventare il castigo di Dio del messaggio di Fatima. Spero che non sia così ma penso che il messaggio di Fatima stia entrando nel suo pieno svolgimento. Mi chiedo dove sono i miei colleghi veggenti di Fatima, di Garabandal, Medjugorje e gli altri. Dove sono i veggenti della Madonna che mi hanno lasciato solo mentre qui si sta scatenando una guerra mondiale? Dove sono? Perché non tirano fuori i segreti? Io quei pochissimi segreti importanti che mi ha dato li ho detti. Perché non siamo qui insieme? E invece a gridare nel mondo sono solo io? Questo io chiedo. Dove sono tutti i veggenti della Madonna? Di che parlano se noi non avvertiamo l’umanità del pericolo che la Madonna ci ha detto che potrebbe accadere e che oggi in piena Europa c’è una guerra che potrebbe diventare nucleare?

Solo il papa, che non vede ma che ha fede in Cristo, sta avvisando il mondo paradossalmente! Io stimo papa Francesco perché guardo i fatti.

D: In alcuni messaggi di Eugenio si spiega che le due potenze, Stati Uniti e Russia, hanno dei calcolatori ai quali chiedono come procedere nei loro piani e questi forniscono le istruzioni che vengono seguite alla lettera dai potenti del mondo. Nella guerra tra Russia e Ucraina e più in generale negli ultimi anni, che ruolo hanno avuto questi calcolatori?

R: Oggi se andiamo in banca è già tutto automatizzato e sono i computer a fare tutto il lavoro. Quindi se procedure di questo tipo avvengono nelle banche e nei conti correnti di noi miserabili, immagina cosa può accadere per quanto riguarda situazioni più complesse e grandi. Certamente chiedono ai calcolatori dove si devono sviluppare nuove guerre, quando, come fare, quali sono gli investimenti e i guadagni che si avranno e molto altro. Eugenio scriveva queste cose anni fa, quando i computer erano grandi quanto questa stanza, oggi invece la tecnologia è super avanzata. Tutto viene programmato al pc ma ovviamente il pulsante lo preme l’uomo.
È tutto programmato. Noi siamo in una matrix ma ci possiamo ribellare come sul film Matrix.

Quel film è un parametro molto veritiero rispetto a quello che sta accadendo.

D: Voglio ringraziarti per la tua veemenza perché penso che Dio ha scelto te per schiacciare il pulsante che distrugge quel mondo interno nostro, pieno di schemi e di paure, di timori e quel grido che tu ci hai portato è quello che noi dobbiamo portare nelle piazze senza più vergogna e rendendoci nudi perché altrimenti è inutile servirti… Il nostro ruolo oggi come genitori nel crescere i bambini in questa epoca qual è? La nostra responsabilità verso i bambini che abbiamo oggi qual è?

R: Dobbiamo sempre dire loro la verità, inculcare loro i valori dell’etica, del Cristo, della solidarietà, del sentirsi sempre partecipi, di studiare ed essere disciplinati. Non dobbiamo mai mentirgli, anche se la Verità fa male, anche se la Verità li fa piangere. Adesso i miei figli affrontano il mondo perché i genitori glielo hanno fatto vedere e non gli hanno dipinto un mondo falso e di favole. Vedevamo i cartoni ma anche le guerre che accadevano nel mondo. Così hanno capito che non c’era solo un mondo idilliaco ma che la realtà è diversa. Bisogna poi spiegargli che il loro papà e la loro mamma stanno combattendo per un mondo migliore e che se fanno sacrifici è solo per questo motivo e non per privarli delle gioie ma perché vogliono che altri bimbi come loro che non mangiano, non bevono o sono ammalati abbiano le stesse loro possibilità. Bisogna far capire che i piccoli sacrifici che si fanno sono legati al fatto che i genitori stanno lottando per i fratellini coetanei che devono avere le stesse cose che hanno i nostri figli finché torna Gesù. L’insegnamento di Gesù bisogna sempre darlo loro poi loro potranno scegliere se sposarlo o meno.

---------------

Rendiamo onore agli insegnamenti ricevuti con la nostra vita. Meditiamo, deduciamo e determiniamo la nostra esistenza in funzione dell’Opera di Cristo in ogni istante.
Con infinito amore per lo strumento di Verità che si fa portavoce degli Dei Solari nel mondo,

Francesca
18 Marzo 2022

Giorgio e Francesca web

Allegati:

- 11-03-22 Quo Vadis? Umanità?
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9371-quo-vadis-umanita.html

- 24-02-22 Il valore supremo della tolleranza
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9353-il-valore-supremo-della-tolleranza.html

- 19-02-22 Nutrimento celeste
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9347-nutrimento-celeste.html

- 8-02-22 Lo Spirito di Verità ha parlato
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9333-lo-spirito-di-verita-ci-ha-parlato.html

- 31-01-22 Nuove rivelazioni giungono dal Cosmo
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9321-nuove-rivelazioni-giungono-dal-cosmo.html

3-12-21 Verità cosmiche e infinite
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9258-iniziazioni.html

- 25-11-21 Il Contatto: Vivere con gli extraterrestri
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9254-il-contatto-vivere-con-gli-extraterrestri.html

- 12-11-21 Morire al mondo per rinascere nell’idea solare
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2021/9246-morire-al-mondo-per-rinascere-nell-idea-solare.html

- 31-08-21 Il grande reset dei padroni universali
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9181-il-grande-reset-dei-padroni-universali.html

Altri scritti di Francesca Panfili:
https://www.thebongiovannifamily.it/francesca-panfili.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140