Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

francescapanfiliDi Francesca Panfili

Nella società di oggi chi compie la scelta di seguire Cristo e fare la sua volontà viene considerato dal mondo un’anomalia. Un’anomalia che si genera all’interno di un percorso prestabilito e standardizzato che porta alla morte dello spirito e all’esaltazione del superfluo.

In questo pianeta sono gli estremi a dominare: pochi ricchi che posseggono tutto e miliardi di poveri sottoposti alla fame, non solo materiale, ma anche spirituale, affossati dall’ingiustizie di un sistema che non consente loro di liberarsi dalle catene per divenire manifestazione pura di Colui che ci ha generati. In questo contesto di opposti, indifferenza, autodistruzione, usurpazione, denaro come unico fine della vita, ecco che avanza un’onda anomala che disegna un percorso diverso dalle altre. E noi siamo questa onda che vuole abbattere e distruggere questo sistema criminale imperante. Un sistema che decide le sorti di chi deve vivere e di chi deve morire.

Noi che cerchiamo di andare controcorrente e di erodere il sistema, inserendoci nelle sue falle, facendoci spazio e ridando respiro a chi incontriamo e a chi chiede giustizia, a chi respira i nostri stessi valori ed abbraccia la logica di una lotta contro corrente e apparentemente folle per la società criminale che ci ospita.

Siamo noi che, seppur con tutte le nostre fragilità, miserie e imperfezioni, cerchiamo di farci largo e di far emergere la qualità animica di questo pianeta.

Siamo noi l’anomalia che soverchierà questo mondo e ne costruirà un altro.

Siamo quel noi che comprende i nostri piccoli io, miseri di fronte a tutto questo e impotenti, che però hanno deciso di unirsi a quel noi cosmico che viene dai soli e dai pianeti.

Siamo noi che abbiamo deciso di unirci a quella forza primigenia che difende la vita in ogni sua forma e sostanza e che offre una mano all’uomo della terra. Un atto di misericordia che questo noi ci fa arrivare attraverso segni, messaggi e soprattutto attraverso colui che delinea la strategia finale che porterà l’onda anomala a deflagrare contro il male e ad additarlo.

Possiamo scegliere ogni giorno di essere parte di questo noi che parla il linguaggio dell’armonia universale, dei valori cosmici, dell’integrazione umana e fraterna. Possiamo scegliere ogni giorno con le nostre azioni e le nostre opere concrete dove stare, chi difendere, che mosse portare avanti, come informarsi, chi votare, chi scegliere come rappresentanti, cosa fare ogni giorno.

Noi siamo ‘l’anomalia’ della storia, quella che si è succeduta nel corso dei secoli e che risorge dalle ceneri del tempo. E’ questo noi che arriva dal cosmo, il responsabile dei nuovi inizi delle epoche, il moto propulsore della nuova umanità che ha da sempre difeso la vita e che ha ripescato tra le vie del mondo gli ultimi per farli diventare primi, per farli tornare alla vita, protagonisti dello spirito e dargli un’altra possibilità.

Questo noi che emerge viene dal Cielo. È il noi degli esseri divini, degli angeli di ieri extraterrestri di oggi, il noi che insegnano i Padre Creatori, i giardinieri del cosmo che parlano con colui che ci spinge a diventare questo noi, colui che incarna lo spirito di quest’anomalia per il mondo, di questa idea e di questa Causa che ci ha fatti tornare alla vita.

Questo noi, anomalo per il sistema, osteggiato dalle masse, è la nostra forza, il moto perpetuo che ci spinge a superare noi stessi e a dare tutto per la Causa perché chi capeggia quest’onda che rivoluzionerà il mondo vive per l’Ideale e lo incarna. Con lui questa causa è diventata carne e sangue, si è fatta uomo, ci ha mostrato il volto di chi ritornerà dal mare, di quel Cristo che ci ha tirato fuori dalle vie del mondo e ci ha salvati.

Quest’uomo è la nostra forza, la forza del nostro comune ideale, l’esempio e il sacrificio costante a cui dobbiamo tendere per liberarci dalle pene del mondo.

E noi ti chiediamo Padre di dargli forza, salute e coraggio per continuare ad annunciare la voce del Sole nel mondo. E ti chiediamo anche di lasciarlo sempre con noi perché nel suo amore ci siamo compiaciuti e con la sua luce continuiamo ad essere salvi, continuiamo ad essere parte di quest’onda anomala che riformerà il mondo e ci condurrà verso l’Infinito perché abbiamo compreso chi parla attraverso la sua bocca e guida i suoi passi.

Con immensa gratitudine e stupore per le grazie che ci offre il Cielo

Francesca
5 luglio 2021

raggi di luce ITA

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140