Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
raul5

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 18 FEBBRAIO 2020:

CIAO RAÚL, AMICO, FRATELLO DI SEMPRE. SEI! SEI STATO E SARAI SEMPRE UN FULMINE A CIEL SERENO. HAI FATTO SEMPRE QUELLO CHE HAI VOLUTO NELLA TUA VITA.
SEMPRE!
IO ADESSO HO CAPITO!
MI HAI LASCIATO L'INSEGNAMENTO PIÙ GRANDE: MAI TIRARSI INDIETRO A COSTO DELLA VITA.
CIAO RAÚL! ADDIO!
CI RIVEDREMO PRESTO!
LÀ, DOVE NIDIFICANO LE AQUILE!
SEI IL MIGLIORE!
TUO G.

PIANETA TERRA
18 Febbraio 2020
G. B.


P S: ECCO IL SALUTO DEI TUOI CARI GIOVANI, RAUL. A PRESTO, HERMANO!

Dedicato a Raúl, uno dei fondatori di Funima

Caro Raúl…
Caro Raul, sono Giovanni, mi chiamavi nipote e ti sentivo come uno zio quando mi chiamavi “sobrino mío”, per la prima volta nel 2005 a Chancanì quando venni a casa tua.
La tua energia e il tuo temperamento, ti sentivo dello stesso sangue. La tua forza e il tuo amore mi affascinavano.
Ero ancora molto giovane allora, quando il fuoco della giustizia e dell’intolleranza per le diseguaglianze mi spinsero a viaggiare verso le tue terre dove combattevi per salvare le vite dei bambini. Dove iniziai ad aiutarti creando in Italia, insieme alla mia famiglia, un’organizzazione a supporto del grande lavoro che stavi svolgendo insieme ai tuoi collaboratori.
Ti ringrazio per aver contribuito con il tuo esempio all’uomo che sono oggi. Ti chiedo perdono se non ho ricambiato il tuo affetto come avrei dovuto, se non sono riuscito a starti vicino e ad accompagnarti nella tua ultima battaglia, nelle sofferenze che ti hanno portato nella luce dove sei ora.
Sto continuando il nostro progetto Raul, non l’ho mai abbandonato, sono rimasto tenace come lo eri tu e nonostante gli abbandoni e le delusioni che abbiamo ricevuto, oggi continuo su quella strada più forte di prima.
Non mi abbandonare, perdonami se ho avuto dei limiti, resta con me, accompagnami nella missione che hai iniziato e che sto proseguendo!
Ti prometto che sarai sempre al nostro fianco rivivendo attraverso le nostre azioni! Oggi sei vivo più che mai e ti celebreremo ogni giorno!
Sono rimasto vicino ai bambini e alle famiglie della tua terra come fossero le mie, e lo farò finché insieme non festeggeremo la gloria di Dio per la vittoria della vita sulla morte con il ritorno di suo figlio il Cristo.
Giovanni Bongiovanni
18 Febbraio 2020

La semina di Raúl Blázquez

raul4Il 17 febbraio ci ha lasciato un amico. Lo stesso giorno in cui commemoriamo il martirio sul rogo del nostro maestro e padre spirituale, il filosofo Giordano Bruno. Anche se dire che ci ha lasciato è solo una forma di espressione perché, come lui ripeteva sempre: la morte non esiste. Sono morti quelli che non seguono il nostro Maestro Cristo in vita. Loro sì che sono morti, anche se camminano, parlano e hanno un corpo. Di loro, è vero che non rimane niente. Lui non parlava del Cristo delle favole inventate dalle religioni, parlava del vero Cristo. Quello che vive nelle azioni dei giusti, indipendentemente dal loro credo.raul6
Raúl Blázquez ha abbracciato con il suo spirito l'infinito universo che ha sempre amato. E ha lasciato questo piano materiale, denso e pesante, dopo aver piantato migliaia di semi in centinaia e migliaia di persone che sono guarite gRAUL2razie all'imposizione delle sue mani. Persone che ascoltavano i suoi discorsi traboccanti di sete di giustizia e di amore verso il Cielo o che semplicemente hanno condiviso un momento con lui, nei suoi instancabili viaggi al servizio della sua Madre Santa e del suo Padre Santo che sempre lo hanno guidato.
La sua dedizione e fedeltà all'opera di Giorgio e a tutta la sua famiglia, è stata, è e sempre sarà un esempio. Compreso o no, persino dalla sua famiglia o dalle persone che più ha amato nella vita.
Non si è mai fermato, insegnando continuamente e ad ogni passo che seguire il cammino dei nostri fratelli delle stelle è il privilegio più importante che un uomo possa avere. Non si è mai tirato indietro e fino agli ultimi istanti della sua vita, le sue parole sono state di incitamento verso un'opera per la quale lui ha dato la vita.
Non è stato vano caro fratello, ogni giorno che hai passato al freddo in mezzo a una montagna. Non è stato vano l'amore che hai dato ad ogni bambino che hai accolto tra le tue braccia salvandogli la vita.
Non sono state vane, fratello mio, le tue grida a nome dei martiri, della verità e della giustizia.
Non è stato vano il tuo dolore e la tua sofferenza per coloro che amavi.
Adesso che so che sei qui, vicino ad ognuno di noi, aiutandoci come sempre hai fatto ed ancora più, ti prometto che prima di rivederti nella manifestazione del nostro Re, la nostra lotta e la rivoluzione in questo mondo oscuro e malato continuerà anche nel tuo nome.

Hasta la victoria fratello. Sempre, sempre, sempre.
Ti amo
Matías
18/02/2020 RAUL3



DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
copertina italiano140