Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

ratzinger

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO l’11 OTTOBRE 2021:

GESÙ CRISTO È PRONTO PER VISITARE E GIUDICARE LA SUA CHIESA PER CACCIARE I PERVERSI E DIABOLICI MINISTRI CHE LO HANNO TRADITO.
PREPARATEVI!
IL TEMPO È VENUTO. AVER VIOLENTATO I BAMBINI SIGNIFICA AVER VIOLENTATO DIO E IL SUO AMORE. AI MINISTRI DELLA CHIESA SANTA DI CRISTO TRADITORI E COLPEVOLI DICO NEL NOME DI DIO: LA PAGHERETE CARA E NON AVRETE PERDONO PER AVER COMMESSO UN DELITTO CONTRO LO SPIRITO SANTO.
SAPPIATELO.
PAPA FRANCESCO HA CORAGGIO NEL PORRE IL PUGNO FERMO, PRENDIAMO ATTO!
IN FEDE
G.B.
 
PIANETA TERRA
11 Ottobre 2021
 
Foto: Papa emerito Benedetto XVI

DAL CIELO ALLA TERRA

cardenal

HO SCRITTO IL 1 MARZO 2019:

IL CARCERE PER IL CARDINALE PELL.
AVEVA PENETRATO, VIOLENTANDOLI, DECINE DI BIMBI, FORZANDOLI AL SESSO ORALE. IL SUO STESSO AVVOCATO CHIEDE LE ATTENUANTI ALLA CORTE PER AVER AMMESSO I REATI.
LA CORTE RESPINGE E CONDANNA AL CARCERE IL CARDINALE AMICO DI SATANA. ARRIVERÀ TRA POCO ANCHE IL GIUDIZIO DI DIO PER GLI ANTI CRISTI DELLA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA.
E ADESSO, CARDINALE PELL, A LEI E A TUTTI GLI ANTI CRISTI COME LEI, L'ASPETTA LA SIGNORA MORTE SECONDA. CIOÈ, IL BUIO, LE TENEBRE DOVE IL SUO SPIRITO SI TORMENTERÀ IN GRUMI DENSI DI MATERIA PER MILIONI DI ANNI.
UN GIORNO, DOPO AVER SCONTATO LA GEENNA, AMERÀ I BAMBINI E SERVIRÀ DIO. L'UNICO DIO DELLA GIUSTIZIA SIGNOR CARDINALE PELL. VOGLIO ANCHE ANNUNCIARE A LEI E AI SUOI CONFRATELLI CARDINALI, VESCOVI, PRETI E PRETAME IN GENERE, I PEDOFILI SI INTENDE, NON I GIUSTI MISSIONARI CATTOLICI. CIOÈ LA FECCIA COME LEI DI SANTA MADRE CHIESA, CHE INIZIA DA QUESTO ANNO DOMINI
LA CADUTA INESORABILE DELLA GRANDE BABILONIA (APOCALISSE, CAP. 18). LA VOSTRA CADUTA CARDINALE PELL E L'INIZIO INESORABILE, IMPLACABILE, INFALLIBILE DEL GIUDIZIO DI DIO CONTRO DI VOI CHE AVETE USURPATO LA CHIESA DI CRISTO, FIGLIO SUO UNIGENITO.
ADDIO CARDINALE PELL, BUON VIAGGIO ALL'INFERNO.

UN SALUTO DA UNA VOCE CHE GRIDA NEL DESERTO.

PIANETA TERRA
1 Marzo 2019. Ore 1:00
G. B.

IL MAXI SCANDALO PEDOFILIA IN FRANCIA E LA DURA CONDANNA DI PAPA FRANCESCO

Il pontefice interviene dopo la pubblicazione del rapporto sui casi registrati: “Questo è il momento della vergogna”

“Desidero esprimere alle vittime la mia tristezza, il mio dolore per i traumi che hanno subito e anche la mia vergogna, la nostra vergogna” per “la troppo lunga incapacità della Chiesa di metterla al centro della sua preoccupazione”. Sono dure, durissime le parole di Papa Francesco. Il pontefice è intervenuto all’udienza generale dopo lo scandalo che ha colpito il mondo ecclesiastico francese con la pubblicazione di un rapporto sugli abusi sessuali da parte di funzionari della chiesa oltralpe. Un documento che rivela come dal 1950 sono stati registrati tra i 2.900 e 3.200 preti o altri membri della chiesa pedofili i quali avrebbero abusato sessualmente in modo sistematico di oltre 200.000 minori, la stragrande maggioranza dei quali era di sesso maschile. “Preghiamo: a te Signore la gloria, a noi la vergogna, questo è il momento della vergogna”, ha rimarcato il Pontefice.

Il Papa ha quindi sottolineato che dal rapporto sulla pedofilia della Chiesa francese, presentato ieri, “ne risultano purtroppo numeri considerevoli”. Molti di più di quelli probabilmente ci si aspettava. “Incoraggio i vescovi e i superiori religiosi a continuare a compiere tutti gli sforzi affinché drammi simili non si ripetano. Esprimo ai sacerdoti di Francia vicinanza e paterno sostegno di fronte a questa prova che è dura ma salutare. Invito i cattolici francesi ad assumere le loro responsabilità per garantire che la Chiesa sia una casa sicura per tutti”, ha detto il Papa accolto da un lungo applauso dei fedeli presenti all’udienza generale. Parole sante che si sposano con la politica riformista avviata da Francesco da quando è in carica al Vaticano.

Jean-Marc Sauvé, presidente della commissione indipendente voluta dagli stessi vescovi transalpini, presentando il dossier della commissione, ha detto che la Chiesa ha manifestato “fino all’inizio degli anni 2000 un’indifferenza profonda e anche crudele nei confronti delle vittime”. Parole dovute ai numeri impressionanti emersi dalla ricerca della commissione, secondo la quale sono state 216mila le vittime di pedofilia ad opera degli ecclesiastici transalpini dal 1950 ad oggi, con un numero di preti pedofili che si è aggirato tra i 2.900 e i 3.200 nello stesso periodo.

Secondo il rapporto della commissione diretta da Sauvé, alto dirigente francese già membro del Consiglio di Stato e della Corte di Giustizia Ue, il numero delle vittime sale addirittura a “330mila se vi si aggiungono gli aggressori laici che lavorano nelle istituzioni della Chiesa cattolica”, come sagrestani, insegnanti nelle scuole cattoliche, responsabili di movimenti giovanili. “Queste cifre sono ben più preoccupanti, sono agghiaccianti e non possono in nessun caso rimanere senza conseguenze”, ha aggiunto spiegando che questi numeri sono il risultato di una stima statistica comprendente un margine di circa 50mila persone.

Sauvé ha poi aggiunto nel suo intervento che dal 1950 al 2000 “le vittime non vengono credute, ascoltate. Si ritiene abbiano un po’ contribuito a quello che è loro accaduto” e propone di “riconoscere la responsabilità della Chiesa”: “Il primo principio raccomandato dalla commissione - ha detto - consiste nel riconoscere la responsabilità della Chiesa in ciò che è successo dalle sue origini”. Questo perché l’intera istituzione ha dimostrato negli anni che i “silenzi” e le “mancanze” dinanzi agli atti di pedocriminalità perpetrati al suo interno presentano un carattere “sistemico”: “La commissione ha lungamente deliberato ed è giunta a una conclusione unanime. La Chiesa non ha saputo vedere, non ha saputo sentire, non ha saputo captare i segnali deboli”.

Da parte sua, il presidente della Conferenza episcopale francese, Eric de Moulins-Beaufort, ha espresso “vergogna” e “spavento” e chiede “perdono” alle vittime della pedocriminalità: “Il mio desidero, oggi, è di chiedervi perdono, perdono ad ognuna ed ognuno di voi”, ha dichiarato davanti alla stampa, aggiungendo che la voce delle vittime “ci sconvolge, il loro numero ci devasta”.

Fonte: AMDuemila

06 Ottobre 2021

Allegati:

- 30-07-21 I cardinali pedofili, figli di Satana e Giuda di Cristo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9141-i-cardinali-pedofili-figli-di-satana-e-giuda-di-cristo.html

- 30-01-20 Pedofili: Morte per lapidazione (spirituale) (Prima e seconda parte)
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8346-pedofili-morte-per-lapidazione-spirituale.html

- 22-06-19 I crimini contro lo Spirito Santo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2019/8081-i-crimini-contro-lo-spirito-santo.html

- 20-06-19 La violenza dell’uomo contro Dio
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2019/8078-la-violenza-dell-uomo-contro-dio.html

- 1-03-19 Buon viaggio all'inferno cardinale Pell

- 7-07-11 L'ira di Dio. Messaggio di Adonay, il padre di Cristo, a tutti gli assassini della vita
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2011/3688-lira-di-dio.html

Crimini e pedofilia in Vaticano (dossier)
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2010/1331-crimini-e-pedofilia-in-vaticano.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140