Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

 cristo

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 2 GENNAIO 2023:

LE RELAZIONI DI LADY OSCAR SUL NATALE, SULL'OPERA E IL MESSAGGIO DI CRISTO.
LEGGIAMO E APPRENDIAMO.
IN FEDE
G.B.

PIANETA TERRA
2 Gennaio 2023
 
Santo Natale 2022
Di Francesca Panfili

Un nuovo anno sta giungendo al termine, nuovi eventi si sono susseguiti nel mondo, eventi che preannunciano il Ritorno del Figlio dell’Uomo di cui celebriamo l’incarnazione su questo Pianeta anche questo 25 dicembre 2022.

È tempo di bilanci e di nuove realizzazioni. È tempo di comprendere che la Deità Solare si è fatta carne e sangue per coloro che hanno nel cuore la scintilla di quell’amore che chiede di essere risvegliato; è tempo di comprendere che il Signore ha bisogno delle nostre mani per far fiorire i progetti e il destino degli uomini e che noi dobbiamo esserne degni; è tempo di comprendere che la vera salvezza è dello spirito e non del corpo e che vi si potrà accedere a questa grazia solo dando la vita per i nostri fratelli, amici e per l’Uomo, attraverso il sacrificio e l’imitazione dell’esempio del Maestro dei Maestri Gesù il Cristo; è tempo di comprendere che la nostra libertà passa per la libera obbedienza alle Leggi che governano la Creazione e per l’autogoverno del nostro Sé; infine, è tempo di prendere coscienza del momento storico in cui viviamo, di sentirci testimoni degli accadimenti che delineano lo scenario mondiale vissuto dall’umanità e dal Pianeta.

L’Armageddon fisico è iniziato e diventerà sempre più incalzante.

Rimaniamo amici e fratelli, entriamo nell’arena del mondo ebbri insieme con la forza del Signore e della nostra unione e restiamo fedeli al nostro Ideale che è il Cristo.

Quelli che seguono sono i messaggi che gli Esseri di Luce, tramite Giorgio Bongiovanni, ci hanno donato nei giorni del Santo Natale 2022.

‘La nostra confraternita è ben voluta e amata, ci dice Gesù nel messaggio di Natale. Questo Natale è arrivato un messaggio che inizia con la frase ‘LE MIE MANI’ che potete leggere qui: https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9764-santo-natale-2022.html

Noi dobbiamo cercare di essere coinvolti nella situazione che vive il mondo. Noi non siamo potenti ma ci siamo e lo siamo anche se nel nostro piccolo.

Mi dispiace e rimango sgomento e indignato che le chiese delle varie religioni del mondo rimangano deboli nei vertici delle loro istituzioni rispetto a quella che è la situazione attuale che l’umanità sta vivendo. Non ci sono interventi forti. Se si riunissero le chiese delle più importanti religioni, queste rappresenterebbero sulla carta almeno 5/6 miliardi di persone. Fino ad ora non c’è mai stata una carta comune di intenti che hanno firmato in cui si dice di fare una protesta pacifica senza armi per fermare la guerra attuale. Questo non viene fatto perché, in primis, vi sono interessi economici e politici colossali che orbitano intorno a tutte le chiese. La seconda ragione è legata al fatto che tutte le chiese attuali delle religioni più importanti sono al loro interno divise, e questo lo vediamo a partire dal cattolicesimo.

Papa Francesco fa appelli continui ma non viene ascoltato. Nel cattolicesimo, eccezion fatta per i missionari, non abbiamo nessuno che può portare avanti il discorso sulla pace in modo netto. Anche i missionari tra loro sono divisi o non si conoscono. Negli anni ’70 un Papa come quello attuale sarebbe stato sicuramente più ascoltato. Oggi non è più così!

L’unica chiesa, che non è tale ma che è una confraternita o comunità e che emana dei documenti forti, che dà un insegnamento alla resistenza contro i crimini e le guerre, che insegna la scienza dello spirito di Cristo siamo noi. Questo dobbiamo riconoscercelo.

Rimaniamo una delle poche comunità che fa questo. Anche se qualcuno che ne faceva parte pensava di dividerci e distruggerci noi oggi siamo risultati ancora più uniti. E per questo ringrazio coloro che sono usciti dai nostri gruppi. Non dobbiamo combattere i nostri fratelli e nemmeno i fuoriusciti. Non sono loro i nostri nemici! Per questo non ho mai risposto a nessuna offesa che mi è stata fatta. I miei nemici sono i mafiosi, i narcotrafficanti e gli assassini, è a loro che non solo rispondo ma che attacco.

Noi siamo coscienti che questo è il tempo della caduta del Demonio.

Dal 1917 abbiamo visto fino ad oggi che la situazione geopolitica mondiale è cambiata radicalmente. Abbiamo visto che il regime economico, militare, criminale, mafioso e guerrafondaio si è andato a modificare. Non è più un regime coeso e compatto e non è più il nuovo ordine mondiale. Il nuovo ordine mondiale è terminato il 1 gennaio del 2017 data in cui sono scaduti i 100 anni del potere che era stato dato a Satana.

Dal 2017 la situazione economica è precipitata. Alle compagnie finanziarie internazionali con le loro monete sono subentrate monete virtuali come le criptovalute che sono un’economia alternativa e per questo vengono attaccate. Questo è già un segno. Le grandi banche e finanziarie si sono trovate costrette ad adattarsi ad un nuovo sistema in cui vogliono entrare ma non sono più loro che comandano il sistema ma ci si devono adattare.

Poi abbiamo assistito alla caduta della cupola al vertice del sistema anticristico: dal tavolo di Arimane si è alzato uno dei capi che governa il mondo ossia Putin.  Hanno cercato di dissuaderlo ma non ci sono riusciti. Putin si è sfilato da quel tavolo e si è portato con lui la mafia russa che è molto potente, i generali, gli oligarchi e il popolo russo.

Il popolo ha creduto in Putin. Lui si è dissociato dall’Anticristo. Non utilizza per il momento le bombe nucleari ma risponde solo se viene attaccato. Lui tutto questo non lo fa per interessi personali ma il motivo è la sua dissociazione dall’Anticristo. Ovviamente questo non significa che Putin sia il messia ma possiamo definirlo un personaggio al servizio delle forze negative che rispondono comunque al Padre Adoniesis, mentre l’occidente è il personaggio negativo che invece risponde al padre Lucifero.

Chi coordina entrambi i personaggi è sempre Adonay. È Dio che coordina tutto e che ha il disegno di scomporre la cupola del male per far si che esploda l’Armageddon, ossia il passo dell’Apocalisse che racconta della guerra nucleare.

Putin non si fermerà con l’Ucraina! Lui continuerà con l’Ungheria, la Polonia e con tutte le regioni limitrofe fino a che la NATO non se andrà dall’Est. Lui invaderà ad uno ad uno i paesi vicini fino a che la NATO non lascerà quei territori. In questi giorni ordinerà la leva obbligatoria per 2 milioni di soldati. Questo accade perché lui vuole porre in essere una guerra mondiale convenzionale con il deterrente nucleare.

Putin ha lanciato una sfida all’occidente: sfinire l’occidente per punire il suo materialismo, il suo consumismo, la sua perversione, i suoi soldi e le sue droghe. Lui vuole fare cedere con la forza l’occidente e le sue contraddizioni inginocchiando il mondo occidentale con una guerra mondiale convenzionale e imponendo la Russia come potenza mondiale insieme alle altre. Putin dice di aver provato in tutti modi ad inserirsi nel quadro geopolitico internazionale e occidentale soprattutto rivendicando i valori culturali della Russia ma questo non è stato possibile perché di fronte a queste richieste si è trovata solo un’Unione Europea fragile e prona ai diktat americani e una NATO a guida americana pronta a tutto per invadere il suo territorio e cancellare la sua cultura. Putin la Russia non la vuole regalare agli anticristi, così ha detto, utilizzando proprio questa parola perché lui sa a chi sta parlando.

Ora ci troviamo in questa situazione drammatica che è bene conoscere.

Zelensky è andato negli USA ed ha trovato una risposta che non si aspettava. Gli americani gli daranno i missili Patriot che aveva chiesto ma i servizi segreti, che sono gli unici a dialogare con i russi, hanno detto a Biden che la Russia andrà avanti con la guerra in ogni caso: Putin adesso non vuole un negoziato per i territori del Donbass ma chiede alla NATO di andarsene. Putin quindi sta chiedendo l’impossibile.

Ora dobbiamo chiederci cosa comporterà tutto questo per i mercenari economici, le banche, i trafficanti di droga, le borse, il mondo del lusso e della materia che la politica rappresenta e i colossi dell’economia. Questo non lo so. Prevedo che Biden però perda le prossime elezioni e che venga sostituito da un presidente terribile perché i folli generali del Pentagono sono come dei dottor stranamore. Loro provano orgasmi nel pensare alla bomba atomica e faranno sempre più pressioni perché questa venga usata grazie alle lobby delle industrie militari e delle armi. Questi folli intendono favorire lo scontro nucleare. Questo è uno scenario possibile che non escludo, per quanto comunque non sono d’accordo.

Quello che voglio dirvi è questo: la battaglia di Armageddon è iniziata fisicamente. Spiritualmente questa battaglia era iniziata dall’apparizione di Fatima cioè dal 1917. Ora fisicamente in modo lento è cominciata anche sul piano materiale. Non a caso il Papa ha detto che è iniziata la terza guerra mondiale a pezzi e ha poi consacrato la Russia al cuore immacolato di Maria perché lui conosce il segreto di Fatima.

DELINEO ORA I PIANI DEL CIELO CHE CI ATTENDONO. QUELLI CHE SEGUONO SONO GLI SCENARI E I PIANI DEL PADRE ADONAY CHE SI POSSONO COMPIERE DURANTE QUESTO ANNO CHE VERRÀ:

PRIMO SCENARIO: qualora dovesse accadere la terza guerra mondiale nucleare gli extraterrestri interverrebbero distruggendo tutte le basi atomiche se Adoniesis dovesse dare l’ordine.

SECONDO SCENARIO: gli extraterrestri non interverrebbero lasciando quindi che l’umanità si autodistrugga con la morte di 7 miliardi di persone, tranne 10 milioni circa di adulti e 500 milioni circa di bambini dagli 0 ai 14 anni, a prescindere se sono figli di gente buona o cattiva. Loro reputano infatti i bambini degli esseri puri.

I bimbi uccisi nelle guerre o torturati sono missionari di Cristo. Nessuno si azzardi a dire che loro hanno karma perché questo sarebbe un ragionamento perverso. Certamente esiste un karma per ogni essere umano ma non si può generalizzare sulla morte dei bimbi in guerra, nella fame o nel sacrificio. Questi esseri, venendo dalla luce, si incarnano in posti terribili per pagare il nostro karma che è gigantesco. Loro ci redimono prendendo la nostra croce.

Quei 500/400 milioni di bambini che gli extraterrestri salveranno sono riscattati dagli altri coetanei che hanno dato la vita. Verranno portati sui satelliti di Giove: Io, Europa e Ganimede, dove ci sono basi extraterrestri. Rimarranno lì per alcune settimane o mesi mentre intanto gli Esseri di Luce purificheranno con dei vortici di energia solare il Pianeta Terra. Spalmando l’energia solare con dei vortici in tutta la Terra, fermeranno le radiazioni e le trasformeranno in energia luce affinché non si spargano nell’universo. Avverrà un processo simile a quello che noi facciamo con il riciclaggio della spazzatura. Poi gli extraterrestri riporteranno i prelevati di nuovo sulla Terra.

TERZO SCENARIO: gli extraterrestri atterrano prima che accada lo scenario peggiore. Questo è ciò che desidero tanto. Prima di tutto lo desidero per rivedere i miei fratelli che si mostrano al mondo e poi per far capire a tutti che quello che per decenni abbiamo detto è tutto vero!

Sarebbe una grande gioia perché, da opinionista della confederazione interstellare, sto cercando di dare dei suggerimenti ai miei comandanti. Io gli propongono di farsi vedere e di mostrare la loro scienza al mondo, alzando per esempio un’onda sul Pacifico di 10mila metri e poi fermandola. Il mondo gli crederebbe. Poi dopo il messaggio che darebbero lascerebbero il mondo libero di accettare o meno. Mi hanno detto che il Padre ha accettato questa proposta ma non sappiamo se la porrà in essere.

In ognuno di questi progetti che vi ho descritto c’è il Ritorno di Cristo perché senza di Lui non vi è nulla, non c’è Dio, non ci sono extraterrestri o astronavi. In ognuno dei 3 scenari che Adoniesis ha delineato si compirà la seconda venuta di Cristo e d’altronde noi viviamo per la Sua seconda venuta e Lui tornerà con le astronavi.

Voglio dirvi questo: noi siamo nell’arena, noi siamo dentro l’arena. La società è l’arena; il pubblico, che vuole vedere lo spettacolo delle belve feroci che uccidono i cristiani, è in ansia di vedere queste fiere che uccidono, smembrano e mangiano i cristiani. Noi siamo nell’arena. Se vogliamo salvarci ed ereditare il Regno Promesso noi dobbiamo restare nell’ arena con fede e coraggio ma dobbiamo anche cantare le lodi al Signore. Dobbiamo intonare l’Alleluia e osannare il Signore mentre la tigre e il leone si avvicinano e quando un braccio smembrato ci cade per terra noi dobbiamo ringraziare il Signore perché ci fa rimanere nell’arena.

Questo Natale devo dirvi ciò che vi potrebbe allontanare dalla nostra Opera: la salvezza non sarà mai nel corpo! La salvezza è dell’anima. Non sperate quindi che arrivi qualcuno che vi salvi il corpo. Chi vi salva il corpo è il diavolo. Chi vi salva l’anima è il Cristo. E non c’è salvezza senza sacrificio. Quindi noi, tranne i bambini da 0 ai 14 anni, erediteremo il Regno Promesso con la morte cioè morendo nell’arena perché poi accadrà che voi sarete i figli dei vostri figli e questo sarà bellissimo perché ci ricorderemo anche di essere stati i genitori dei nostri figli nella vita precedente!

Se noi non entriamo nell’arena abbiamo un’altra scelta: stare nel pubblico e incitare le fiere di mangiare i cristiani, cioè i nostri fratelli. Altre possibilità non ce ne sono! In questo Santo Natale posso solo dirvi quando rientrate a casa di decidere. Decidere non se volete accompagnarmi nella lotta alla mafia o contro le ingiustizie di questo mondo, ma decidere se volete entrare nell’arena con me. Quindi a cosa ci servono vestiti che indossiamo, le macchine che guidiamo o i soldi che abbiamo, la casa o la chiesa se non c’è salvezza dell’anima? Ora questi mezzi ci devono servire per poter entrare nell’arena ma poi tutto ciò che abbiamo, mezzi, soldi e comfort compresi, ci devono servire solo a prendere il biglietto di entrata nel Colosseo dell’arena dove le fiere feroci ci aspettano per sbranarci e mangiarci. I nostri figli sono al sicuro perché ci sono gli extraterrestri. Noi però dobbiamo preparare il terreno ai nostri figli. Ora potrà accadere che nell’arena si presenti un giovane 33enne che per pietà ai suoi fratelli dice: ‘Perché li devo lasciare soli?’ e così decide di stare con noi e di dirci che è tornato e che sta nell’arena in mezzo a noi! E lui potrà dire che siamo tutti salvi perché abbiamo avuto fede in Lui. A coloro che siedono nel pubblico dirà: ‘siete stolti’ e chiamerà a Lui le fiere feroci che abbasseranno la testa di fronte alla Sua potenza e dirà loro di attaccare tutto il pubblico e di mangiarlo. Nessuno griderà più di ammazzare i cristiani. Le fiere si trasformeranno da 100 a 5000 e mangeranno tutto il pubblico cinico, indifferente, pauroso e stolto che non era andato nell’arena con i cristiani.

Con questo vi auguro buon Natale!

Sarà così dura entrare nell’arena e crederci che alcuni cristiani saranno anche mangiati. E il pubblico negli spalti quando vedrà qualche nostro fratello morto cantando, gli darà dello scemo. Sarà lì che apparirà il Signore e loro se la faranno addosso per istinto di preservazione della vita.

Questa metafora interpretatela voi.

Alcuni fratelli martiri sono già stati divorati nell’arena.

Commento al messaggio di Natale

Ringrazio il Signore che ci concede queste grazie. Il messaggio di Natale è molto particolare perché si rivolge a noi e non a tutta l’umanità. Questa è una novità assoluta. Solitamente i messaggi del Signore sono per tutti, quest’ultimo invece si rivolge a chi fa parte della nostra comunità.

Il Signore sta parlando di noi e noi dobbiamo chiederci il perché. Perché dobbiamo prendere coscienza che noi siamo i chiamati, non gli eletti ma i chiamati e siamo familiari degli eletti che sono i martiri, i santi e altri. E noi siamo tra i 7.465.006 di persone che portano la genetica non di questo mondo. Alcune decine di migliaia di questi 7 milioni sono nella nostra confraternita, tra operativi, simpatizzanti, spettatori assidui e altri che ci seguono anche senza venire mai ai nostri incontri. Anche loro sono tra i chiamati e sono nostri fratelli e magari per ragioni di vita o di missione per ora non sono nelle arche ma lo saranno presto.

Noi siamo stati scelti come soggetto principali del messaggio di Natale, anche se c’è sempre un discorso generale che fa il Signore dicendo che le Sue mani saranno le mani della giustizia di Dio. Quest’ultima frase vale per noi ma anche per tutta l’umanità.

Utilizzare l’espressione ‘le mie mani’ significa molto: significa ‘dietro di loro ci sono Io’, così ci sta dicendo il Signore. Ci sta dicendo che siamo una parte del Suo corpo mistico. Per una persona che viene dal sud come me, mettersi nelle mani significa appartenere cioè il Signore ci sta dicendo che siamo suoi. Essere nelle mani di Cristo è la cosa più grande che un cristiano può augurarsi.

È il Cristo che poi mi ha presentato Suo Padre con cui parlo.

Dio ha sempre parlato nella storia umana e guai se non fosse cosi. La più grande vittoria del diavolo è far credere all’uomo che il nostro Creatore non parli. Penso di essere l’unico uomo della Terra che ha coraggio di dire che Dio gli parla.

Il Padre colloquia con me e io gli dico che ho i miei peccati.

La situazione più incresciosa è per tutti coloro che pensano che io mi stia inventando le cose perchè se tutto questo fosse vero per loro sarebbe davvero un gravissimo problema e sarebbero nei guai seri perché io constato la loro fragilità, la loro impotenza, l’indifferenza, il loro essere materialisti e quindi rappresento un atto di accusa per loro e per l’umanità.

Per voi fratelli della confraternita il discorso è diverso: voi credete che io parlo con Dio, so che dite a voi stessi di non essere come Giorgio vorrebbe ma che ci state provando perché chi vuole cambiare, anche se ha difficoltà ma ci prova, ci crede, ci vuole essere, riceverà l’aiuto di Dio.

Gesù ha preannunciato tutto questo dicendo ‘Sarà come nei giorni di Noè’ quindi il Signore aveva profetizzato che l’umanità non avrebbe creduto.

Il problema dell’essere umano di oggi è proprio questo: Dio parla e noi dobbiamo prendere una posizione.

Chi è Dio?

Noi abbiamo un concetto sbagliato di Dio. Dio è un titolo e non un personaggio.

Io parlo con i Geni Solari che rappresentano Dio quindi con una emanazione dell’unico Dio. Di Geni Solari ce ne sono miliardi. Io ho un interlocutore che è un Genio del Sole e che quindi esprime la volontà che nella Bibbia viene espressa da Adonay. Uno invece è lo Spirito Santo con cui parliamo tutti continuamente perché lo Spirito Santo è in ognuno di noi.

La coscienza totale della settima dimensione dello Spirito Santo si manifesta tramite Adoniesis il quale considera Cristo una Sua emanazione pari o superiore a Lui perché si è incarnato sul piano umano. Lui è la più alta espressione dei Geni Solari che non ha scelto di personificare un uomo ma di incarnarsi e quindi Lui ha scelto l’incarnazione. Cristo è anche espressione massima di amore, perdono e misericordia nell’incarnazione, mentre questi Esseri sono amore ma anche giustizia. Una parte della Trinità si è incarnata in Gesù ed è quindi quella la parte più credibile della nostra fede.

Sulla libertà

La libertà è un fine e nell’universo significa semplicemente obbedire alla legge del cosmo perché noi della Confederazione non siamo schiavi ma soldati e ci sentiamo liberi obbedendo al nostro comandante e siamo miliziani. Rifiutiamo il libero arbitrio perché ci pone in tentazione. Entrando nella Confederazione noi firmiamo di rinunciare al libero arbitrio perché sappiamo che tutto ciò che i superiori emanano è legge. A cosa serve il libero arbitrio nell’universo? Serve solo a conoscere ma nel momento in cui tu scegli una strada da seguire l’unica via che puoi percorrere in quelle dimensioni è il male o il bene. Sulla Terra la libertà significa essere governatori di se stessi ossia amarsi e amare gli altri come se stessi, rispettare le leggi della natura per il proprio benessere ma anche per gli altri, obbedire alle leggi giuste che possono far star bene gli altri con giustizia.

Nella dimensione superiore la libertà è vivere nella Confederazione con ubbidienza e godersi lo spettacolo.

Non ci sta tirannia ma obbedienza a missioni che devi svolgere per un Bene superiore che decidi di servire.

Sul ritorno di Cristo

Non ho un messaggio ma vi dico quello che sento e che intuisco: massimo nel 2033 il Cristo tornerà, io penso che entro questa data la storia di questa umanità dobbiamo chiuderla.

Nel 2050 gli scienziati ci dicono che gli ecosistemi non si riprodurranno più.

Io sono pronto ad ogni scenario. Dovete capire che la salvezza è dello spirito e non del corpo. Noi dobbiamo salvarci l’anima perché l’uomo sta perdendo l’anima e sta privilegiando il corpo. Non ci facciamo mancare niente nel corpo, comfort e altro, invece noi dobbiamo utilizzare ogni mezzo, soldi compresi, per la salvezza dello spirito degli altri, nemmeno del nostro perchè è stato detto: ‘Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà’. Quindi l’utilizzo massimo e più alto della materia è la salvezza dell’anima dei nostri fratelli e la nostra. Vedremo il ritorno di Cristo ma facciamoci trovare con le mani sull’aratro e con le mani che stanno impastando il pane della vita.

 …….

Vi lascio con questo messaggio:

Siamo amici rimaniamo amici!

Siamo fratelli rimaniamo fratelli!

Siamo servitori rimaniamo servitori!

Diamo solidarietà ai giusti. I giusti sono profeti mandati da Dio, dalle stelle che ogni tot secoli Dio manda da noi miserabili sulla terra e noi abbiamo il potere di proteggerli e di stare loro vicino e se è necessario anche di essere assassinati a loro posto. Quando Dio manda dei giusti sulla Terra è come se fosse lui stesso a scendere tra noi.

Ritornerò in quella città che si chiama Palermo. È lì che voglio dare tutta la mia vita, spero che voi possiate esserci. Per questo sono nato, per essere servo del mio Signore.

Vogliamoci bene. Siamo una forza, siamo un’unità modesta ma lo siamo.

Vi prego stiamo tutti insieme. Lo dico in questo caso per voi. Non voglio essere arrogante, voglio solo servirvi ma lo dico per voi perché io anche da solo farò la mia missione lo stesso, anche senza di voi, anche senza i miei figli perché voglio ringraziare ed essere riconoscente al Signore nostro Dio che è stato generoso ed è generoso con la mia famiglia. Lui non ci fa mancare niente e quindi il minimo che posso fare è dargli tutto il mio cuore e darlo a tutti voi che siete i miei fratelli.

Questa comunione l’ho dedicata a mio fratello Filippo e a Sonia Tabita che con lo zio ha un legame fortissimo.

Li ringrazio entrambi e ringrazio tutti voi.

                                                           -----

Queste sono le parole che abbiamo udito tramite la bocca di un servo del Signore

Con amore e gratitudine

Francesca
31 Dicembre 2022

 

Allegati:

- 31-12-22 Auguri! Buon anno ai nemici e agli amici!
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9770-auguri-buon-anno-ai-nemici-e-agli-amici.html

- 25-12-22 Santo Natale 2022
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9764-santo-natale-2022.html

- Altri scritti di Francesca Panfili
https://www.thebongiovannifamily.it/francesca-panfili.html

- 26-11-22 Adoniesis: Lectio magistralis all'università dell'amore e della conoscenza
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9717-adoniesis-lectio-magistralis-all-universita-dell-amore-e-della-conoscenza.html

- 1-09-22 Tutto ciò che siamo e che abbiamo appartiene al Padre
https://www.thebongiovannifamily.it/francesca-panfili/9577-tutto-cio-che-siamo-e-che-abbiamo-appartiene-al-padre-2.html

- 20-07-22 Il coraggio di dire la verità
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9501-il-coraggio-di-dire-la-verita.html

- 14-08-22 Iniziazione
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9547-iniziazione.html

- 29-06-22 'Signore, da chi andremo?'
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9483-signore-da-chi-andremo.html

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140