Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
testa sito 2024
Giorgio incontro bambini

Di Francesca Panfili e Marco Marsili

In un caldo pomeriggio di inizio estate Adoniesis, per bocca del suo servo Giorgio Bongiovanni, incontra i suoi figli prediletti, i bambini, per elargire gli ammaestramenti del bene e del male attraverso il linguaggio universale della musica, e per rispondere alle loro domande. Domande di una profondità disarmante che suscitano le risposte più sublimi e tenere che un Padre possa dare.

Adoniesis conduce i bambini nella visione del cosmo e del tempo che verrà, un tempo in cui i pargoletti della vita potranno finalmente essere liberi di esprimersi e di amare senza paure e senza ingiustizie.

Il mondo che attende queste piccole ma grandi anime, va conquistato con la caparbietà degli eroi e va coltivato attraverso i valori e gli insegnamenti che Adoniesis gli dona.

La responsabilità di custodire il seme dell'epoca ventura viene ricalcato dal Padre, così come la gioia del Suo spirito che si compiace di stare in mezzo ai suoi bambini e a tutti noi. Un grande privilegio hanno avuto questi piccoli nell'ascoltare direttamente dalla bocca di chi ha generato la vita le risposte esistenziali che da sempre attanagliano l'uomo. Colpisce che siano proprio questi bimbi di Adoniesis, portatori della genetica cosmica, a farsi interpreti dei quesiti più profondi nonostante la loro giovane età. Sappiamo che dentro di loro albergano grandi spiriti scesi sulla Terra per la gioia del Figlio dell'uomo e per la nuova era che sta per sorgere.

Ringraziamo Adoniesis per averci fatto assistere a questo incontro di cui riportiamo qui di seguito i momenti salienti.

La scuola dello spirito prende il via con l’ascolto di brani musicali che trasmettono diverse sensazioni. Si passa da sonorità affascinanti che tuttavia contengono il seme di emotività negative, e poi si approda alle melodie del compositore Scarlatti che suscitano i più sublimi sentimenti del cuore.

Per bocca di Giorgio, Adoniesis spiega quali emozioni seducono ed insidiano l’animo umano: odio, gelosia, invidia, aggressività… emozioni infernali che non vanno mai assecondate perché possono diventare azioni nefaste per noi stessi e per gli altri. I bambini vengono quindi esortati ad esprimere le migliori ispirazioni in sintonia con le note più armoniose: amore, senso di giustizia, arte, bellezza, cultura, poesia, sentimenti universali. “Questo dev’essere il vostro cammino”, dice: “Lontano dall’inferno. La musica paradisiaca è il percorso dell’amore e della bellezza, dell’arte, della fratellanza, dell’amicizia, per poi raggiungere la mèta. La sofferenza dev’essere per amore, innamoramento, amicizia, arte… il percorso della vostra vita dev’essere lo studio, l’amore per la conoscenza, l’amore per i vostri amici e per i bisognosi, la fedeltà a Dio, se credete in Dio, la fedeltà alla vita se credete nella vita, fedeltà all’amore, all’onestà, alla sincerità, all’amarsi mentre studiate, danzate, suonate, crescete… La scelta è il bene, il senso della vita e della giustizia!”

E prosegue: “Ma il percorso quando sarete adulti DEVE avere una mèta, quando già sarete degli scienziati, dei professionisti… Allora, quando sarete adulti, non ci sarà più questo sistema che oggi governa il mondo, ma voi arriverete alla mèta grazie all’amore, all’amicizia, al romanticismo spirituale, con la forza della nostalgia d’amore per ciò che voi amate.”

E ancora: “Ricordatevi sempre che la vostra mèta finale non è questa, questa è solo una grande preparazione al grande traguardo della vita di tutti gli abitanti della Terra. Per tutti gli abitanti del pianeta il traguardo è viaggiare nell’universo, e voi siete destinati a questo. È la musica che viaggia nell’universo è la musica dell’alta tecnologia… In quel giorno incontrerete un vecchio amico, che vi ha parlato della bellezza dell’universo, che vi ha parlato della bellezza delle stelle…”

I bambini iniziano a porre domande, domande semplicemente immense che possono scaturire solo dall’immensa purezza dei bambini. E Giorgio risponde…

* Puoi dirci chi è lo Spirito Santo e chi è Adoniesis, e dov’è nato?
“ADONIESIS è il Padre. Lo Spirito Santo è il principio di tutto, ovvero l’unico Dio. Adonay ha un’origine che non è questo cosmo. Lui ora vive in questo nostro Sole anche se non è originario di questo Sole.”

* Di che colore sono gli occhi di Dio?
“Gli occhi di Dio hanno il colore dorato del Sole. Guardando il Sole vedrai gli occhi di Dio, perché davvero il Sole è l’occhio di Dio.”

* Cosa vuol dire la frase di Cagliostro “la rosa fiorirà sulla croce”?
“Significa che nella sofferenza di Cristo o di un uomo segnato da Cristo che porta la sofferenza dell’umanità, il Padre manda delle consolazioni rappresentate dalla rosa che fiorisce sulla croce. Ma significa anche che la croce di Cristo avrà fine, la sofferenza finirà, perché lui porterà sulla Terra il regno dell’amore rappresentato dalla rosa.”

* Chi è stato il primo essere umano sulla Terra? Com’è nato Dio?
“Il primo essere umano sulla Terra è apparso milioni di anni fa, era l’evoluzione di un animale marino, un dinosauro marino lungo otto metri chiamato ‘Serpente piumato’, che ha impiegato milioni di anni di evoluzione fino ad adattarsi alla vita sulla terraferma e diventare homo sapiens.”

* Com’è nato Dio? Quando è nato?
“Quando sei nato tu? Non lo so dov’è nato e quando è nato Dio… ma ti posso promettere che lui esiste.”

* Perché Dio ha creato l’universo e la Terra?
“Perché si sentiva solo e per giocare ha creato l’universo e la Terra. Se tu sei solo e ti annoi, fai qualcosa che ti piace… ed è per questo che Dio l’ha fatto. L’istinto del suo essere bambino lo ha portato a creare!”

* Ho sempre pensato che chi fa del bene andrà a vivere nel Sole e chi fa del male andrà a vivere sulla luna…
“Chi fa del bene andrà a vivere nel Sole, giusto. Ma chi fa del male non va nella luna, perché la luna è bellissima e sulla luna ci sono le basi dei nostri fratelli extraterrestri! Quelli che fanno del male vanno a vivere in mondi senza luce dove soffriranno per capire che il male non si fa. Ma continuano a vivere, perché la morte non esiste.”

* Perché Maria, la Madonna, ha dato i segni delle stigmate a Giorgio? Perché Giorgio è nato speciale?
“Perché Giorgio è un servo di Gesù Cristo…”

* Perché tu Giorgio sai tutte queste cose?
“Io so poco. Quello che so è ciò che mi dice un personaggio importante che voi non vedere, ma che esiste.”

* Perché esiste la povertà?
“Perché alcuni uomini cattivi hanno scelto il male e si approfittano dell’umanità. Ma un giorno tornerà Gesù e non ci sarà più la povertà. Mentre cresciamo, però, dobbiamo aiutare chi è povero!”

* Perché Dio ha creato l’uomo se l’uomo è cattivo e distrugge la Terra?
“Dio ha creato esseri umani buoni ma essendo liberi hanno scelto il male, per questo Dio interverrà presto.”

* Quanto è grande la potenza di un buco nero?
“Secondo gli scienziati della Terra un buco nero risucchia le cose, ma noi interpretiamo i buchi neri secondo le conoscenze che ci hanno dato gli scienziati extraterrestri. I buchi neri sono delle porte grazie alle quali tu puoi saltare da un sistema solare all’altro. Quindi il buco nero è come un cancello per farti andare dove vuoi, è una porta che puoi aprire e chiudere per viaggiare nel cosmo!”

* Perché gli abitanti che hanno fatto scoppiare il pianeta Mallona sono venuti sulla Terra? Sul pianeta Mallona non c’erano anche abitanti buoni?
“Quelli che sono venuti sulla Terra non hanno fatto scoppiare il pianeta Mallona, sulla Terra non ci sono venuti i responsabili della distruzione, ma ci sono venuti quelli che non hanno fatto niente per evitare la distruzione. Quelli bravi e buoni, invece, sono andati in altri pianeti e sono diventati extraterrestri.”

* Dove vive Gesù in questo momento?
“So che Gesù è vicino a noi, è sulla Terra a volte mi viene a trovare, a volte lo vedo venire dal mare… e a volte so che va all’interno del pianeta Terra nei luoghi paradisiaci dove vivono grandi anime. So anche che Gesù in questo momento mi sta ascoltando, sta ascoltando ciò che vi dico perché voi siete i suoi eletti. Voi bambini siete già veri angeli, dovete restare così anche quando crescete, dovete cercare di rimanere voi stessi.
Il centro della nostra vita dev’essere Cristo."

* Adonay può diventare una persona?
“Sì, Adonay può diventare umano se lo vuole.”

* Cosa ne pensi della donazione degli organi?
“Non condivido la donazione degli organi ma ognuno è libero di fare come vuole, però per decidere bisogna sapere la verità. Nel cuore c’è lo spirito, nel cuore ci siamo noi, e siccome gli organi si possono donare solo mentre il cuore batte ancora, la verità è che per poter donare gli organi veniamo uccisi, perché se il cuore batte vuol dire che siamo vivi.”

* Perché la grande quercia dell’arca è così speciale?
“La quercia è speciale perché lì sono apparsi Gesù e la Madonna e la quercia è felice di aver ospitato Gesù e la Madonna!”

* Quando smetterai di sanguinare?
“Dovrò sanguinare finché vorrà Dio, perché devo ricordare che gli uomini lo stanno facendo sanguinare.”

* Dove, come e quando è nata la musica?
“La musica è nata quando l’uomo ha scoperto il fuoco. Quando ha scoperto il suono del fuoco ha iniziato a scoprire i primi cenni della musica. La musica nasce nel cosmo ed ha miliardi e miliardi di anni. L’universo è stato creato attraverso una nota musicale. Con un LA minore è nato l’universo…”

* Chi era Yogananda?
“Era un maestro spirituale… lui ci sta ascoltando adesso!”

* Gli animali che abbiamo a casa con noi, Gesù li porterà via per salvarli?
“Se sono animali sani, in salute, sì. Meglio loro di molti uomini!”

Così si è concluso l'incontro di Adoniesis con i suoi bambini che rappresentano la speranza del nuovo mondo e la certezza della presenza di Dio in mezzo a noi.

Con amore e gratitudine per Adoniesis,

Francesca e Marco
4 Luglio 2024

 

Allegati:

Altri scritti di Francesca Panfili:
https://www.thebongiovannifamily.it/francesca-panfili.html

- 21-06-24 Attraverso gli occhi di Adoniesis
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10511-attraverso-gli-occhi-di-adoniesis.html

- 17-06-24 Adoniesis, la rivoluzione e la fede
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10504-adoniesis-la-rivoluzione-e-la-fede.html

- 7-06-24 Il vero amore
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10494-il-vero-amore.html

- 5-05-24 Incontro con l'incredibile, il cammino dello stimmatizzato Giorgio Bongiovanni
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10465-incontro-con-l-incredibile-il-cammino-dello-stimmatizzato-giorgio-bongiovanni.html

- 22-04-24 Esseri diversi. Dario Sanfilippo intervista Giorgio Bongiovanni
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10445-esseri-diversi-dario-sanfilippo-intervista-giorgio-bongiovanni.html

- 5-04-24 Le ultime 12 ore della vita di Cristo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2024/10419-le-ultime-12-ore-della-vita-di-cristo.html