Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

nibiruweb

DAL CIELO ALLA TERRA

SETUN SHENAR E I FRATELLI COMUNICANO:

SPESSO COMUNICHIAMO DIRETTAMENTE CON VOI ATTRAVERSO IL VERBO E L'ARMONIA VOCALE DEL NOSTRO MESSAGGERO, LO SCRIVENTE.
LA CRONACA DELLA SORELLA INÉS LÉPORI È LA PROVA DI QUANTO ADESSO VI DICIAMO. LA PERSONIFICAZIONE CHE PONIAMO IN ESSERE CON I NOSTRI CONTATTATI SIGNIFICA: NOI IN UNO DI LORO E UNO DI LORO IN NOI.
LEGGETE E COMPRENDERETE!
PACE!

                                                                                  SETUN SHENAR E I FRATELLI SALUTANO
PIANETA TERRA
11 Dicembre 2020. Ore 23:07
G. B.

Tutto passerà tranne l'Amore
Di Inés Lepori

Nulla dura in eterno sulla Terra, tutto è mortale e fugace.

Rimane solo l’amore. E le parole di quei rari esseri che furono e sono espressione dell’amore incondizionato che non passerà mai. Perché passeranno i Cieli e la Terra, ma le loro parole non passeranno.

E nel mutevole palcoscenico del teatro che ci ha visto nascere siamo tutti attori ed interpretiamo il nostro ruolo.

Angeli e demoni si contendono l’anima degli uomini e a giudicare dai risultati i demoni stanno abbondantemente vincendo.

Non sembra un compito tanto difficile per loro. Una memoria atavica trascina l’umanità a ripetere gli errori che la condanneranno nuovamente.

Il Dio che venne a salvarli fu disprezzato e ancora oggi è inchiodato alle croci delle chiese, nessun rimpianto o richieste di perdono.

Il giorno è sempre più scuro e la notte sta calando.

Il pianeta geme di dolore e il suo pianto squarcia i cieli.

Il dolore degli oppressi è divenuto insopportabile.

Il sangue dei martiri oscura la terra.

Non c’è angolo della Terra che non gridi chiedendo aiuto né spirito che non supplichi.

La sofferenza è talmente grande che gli uomini sono divenuti ciechi e non riescono più a vedere che Dio non li ha dimenticati.

Il Consolatore promesso, lo Spirito di Verità, è qui per gridare al mondo intero i suoi peccati, per parlare della giustizia del Padre e del giudizio finale, e per annunciare l’imminente ritorno di Cristo con potenza e gloria. Le Sue parole non passeranno.

Solo Lui può guidare gli uomini nel cammino della Verità, solo Lui è espressione dell’amore più puro che sia mai esistito sulla Terra, solo Lui può prepararci per l’ora decisiva.

L’uomo che porta sul suo corpo le stigmate di Cristo, la voce che grida nel deserto, il precursore che ci è stato inviato per insegnarci, per consigliarci e prepararci al ritorno del Maestro, ci ha donato un altro insegnamento magistrale di alta filosofia cosmica. In una riunione skype con l’Arca di Barcelona, il 5 dicembre 2020, ha dato risposte che sembrano semi di antica e nuova sapienza.

Le prove da superare ogni giorno, le difficoltà causate dalla pandemia, astronavi solari, esseri di luce, la morte del pianeta ed i piani del Cielo, il significato del Grande Consolatore, la vera natura di Gesù Cristo, sono solo alcuni degli argomenti trattati e che sono riportati qui a disposizione di tutti.

I discorsi che seguono sono frutto di rivelazioni che Giorgio ci ha trasmesso durante la riunione sopra citata.

A bordo delle astronavi
LE ASTRONAVI SONO COME LE NOSTRE AUTOMOBILI. POSSONO ESSERE COME UNA PICCOLA 500, UNA FERRARI, UN AUTOBUS, NE ESISTONO VARI MODELLI. MA SONO TUTTE COMUNQUE BELLISSIME. QUELLE CHE IO HO VISITATO SONO ASTRONAVI DI LUCE, NON HANNO NULLA DI MECCANICO, NON HANNO VOLANTE, MARCE O FRENI. HANNO SOLO LUCE DAPPERTUTTO E L’ASTRONAVE SI PUÒ TRASFORMARE IN QUALCOSA DI MATERIALE, UN MATERIALE CHE ASSOMIGLIA AL NOSTRO ALLUMINIO, MA COSÌ FORTE CHE RESISTE AD UNA BOMBA ATOMICA, CHE NON SI DISTRUGGE CON NIENTE E RIESCE A TORNARE ALLA FORMA DI LUCE PER VIAGGIARE NELL’UNIVERSO. ALL’INTERNO VI SONO ESSERI CHE GOVERNANO L’ASTRONAVE, PERCHÉ ESSA È COSTITUITA DELLO STESSO MATERIALE CHE COSTITUISCE I LORO CORPI BIOLOGICI ED ENERGETICI. DUNQUE LA NAVE STESSA È UN ESSERE VIVO, PROPRIO COME LORO. SOLO CHE ESSA NON HA UN’ANIMA, O PER MEGLIO DIRE, HA UN’ANIMA MA NON POSSIEDE SPIRITO. È UNA NAVE BIOLOGICA, VIVA, CHE RICEVE ORDINI PER SPOSTARSI NELL’UNIVERSO O ALL’INTERNO DI UN PIANETA, E LORO, CON LA SOLA FORZA DEL PENSIERO, RIESCONO A FARE TUTTE LE MANOVRE CHE DESIDERANO. LORO PENSANO E LA NAVE OBBEDISCE AI LORO PENSIERI. COSÌ È LA NAVE CHE HO VISITATO.
 
Dimensioni delle astronavi
LE ASTRONAVI CHE UTILIZZANO GLI ESSERI DI LUCE SONO CONFORMATE IN BASE AL COMPITO CHE DEVONO SVOLGERE NEL LUOGO IN CUI SI INCONTRANO CON UNA PERSONA, CON UN ESSERE UMANO. SE SONO SULLA TERRA L’ASTRONAVE SI ADATTA AL TERRITORIO DOVE SCENDONO. IN ALTRE PAROLE, SE PER ESEMPIO DEVONO ATTERRARE IN UN CAMPO SPORTIVO UTILIZZANO UNA ASTRONAVE ADEGUATA AD ATTERRARE IN QUELLO SPAZIO. SE VOGLIONO ATTERRARE NELL’OCEANO ATLANTICO, O NEL PACIFICO, IN MEZZO AL MARE APERTO, POSSONO UTILIZZARE UN’ASTRONAVE IMMENSA. PERCHÉ HANNO ANCHE LA CAPACITÀ DI RIDURRE O INGRANDIRE LE ASTRONAVI CON LA FORZA DEL PENSIERO. LA STESSA NAVE CHE HO VISITATO, CHE POTEVA MISURARE TRENTA O QUARANTA METRI, POSSONO INGRANDIRLA A LORO PIACIMENTO PERCHÉ È LUCE ENERGETICA, PROPRIO COME FANNO I BAMBINI CON LE BOLLICINE DI SAPONE. IL BAMBINO SOFFIA E LA BOLLICINA DA PICCOLA DIVENTA SEMPRE PIÙ GRANDE. POSSONO INGRANDIRE UN’ASTRONAVE DI TRENTA METRI IN UNA DI TRENTAMILA CHILOMETRI SE LO DESIDERANO. QUESTE SONO LE ASTRONAVI DEGLI ESSERI DI LUCE. SUL NOSTRO PIANETA, PER RAGIONI DI SICUREZZA DEL PIANETA STESSO, SE MATERIALIZZANO UNA NAVE DI LUCE, PER EVITARE UNO SPOSTAMENTO DELL’ASSE MAGNETICO, USANO NAVI CHE MISURANO FINO AD UN CHILOMETRO, MAI PIÙ GRANDI. MA AL DI FUORI DEL NOSTRO PIANETA, NELLO SPAZIO, LE ASTRONAVI HANNO LA GRANDEZZA CHE LORO DESIDERANO, DA UN CHILOMETRO FINO ALLE DIMENSIONI DI UN INTERO PIANETA, SE SOLO LO VOGLIONO. È COME UN MOSAICO: SE C’È UN’ASTRONAVE AL DI FUORI DEL SISTEMA SOLARE, GRANDE MILIONI DI CHILOMETRI, SI DISTACCANO DELLE PICCOLE CELLULE DI QUINDICI METRI CHE HANNO LA STESSA COMPOSIZIONE DELL’ASTRONAVE MADRE. AL LORO INTERNO HANNO LA STESSA FORMA O ARCHITETTURA DELLA NAVE PIÙ GRANDE. LORO POSSONO MANIPOLARE L’ENERGIA COME NOI PLASMIAMO IL VETRO O LA CERAMICA. PER NOI UMANI TUTTO QUESTO È IMPENSABILE, IMPOSSIBILE, FANTASTICO, MA È COSÌ.

Le origini delle astronavi

LE ASTRONAVI DELLA CONFEDERAZIONE SONO NAVI SOLARI. SEMBRA UN’ASSURDITÀ, MA È COSÌ. IL CARBURANTE DI CUI NECESSITANO LO RECUPERANO DAI SOLI. AD OGNI SOLE VICINO AL QUALE PASSANO FANNO RIFORNIMENTO ALL’ASTRONAVE, CHE NATURALMENTE NON CORRISPONDE AL PIENO CHE FACCIAMO ALLE NOSTRE AUTOMOBILI, E COSÌ POSSONO PROSEGUIRE IL PROPRIO VIAGGIO PER MILIONI DI ANNI LUCE. QUESTE ASTRONAVI SONO DI MOLTE VOLTE PIÙ GRANDI DELLA TERRA, E POSSONO TRASPORTARE UN’INTERA UMANITÀ, MA SONO SEMPRE ASTRONAVI.
 
La chiamata di Cristo ed il significato di lasciare tutto
LA RICHIESTA O L’INSEGNAMENTO DI LASCIARE TUTTO PER SEGUIRE CRISTO NON L’HO INVENTATO IO, È SCRITTO NEL VANGELO. SE LO APRITE, SE AVETE IL CORAGGIO DI APRIRLO, CERCATE IL PASSO IN CUI GESÙ DICE A PIETRO CHE DEVE LASCIARE TUTTO. SPOSA, FIGLI, TUTTO. ORA, SE VOGLIAMO FARLO O MENO È UN ALTRO DISCORSO. CRISTO NON GIOCA, CI LASCIA LIBERI DI DECIDERE. MA DISSE A PIETRO “TU E TUTTI GLI APOSTOLI DOVETE LASCIARE LE VOSTRE SPOSE ED I VOSTRI FIGLI PER SEGUIRMI “E PIETRO LO FECE, E NON SBAGLIÒ, PERCHÉ GLIELO CHIESE CRISTO. IO POSSO SOLO DARE INDICAZIONI SU QUELLO CHE DOBBIAMO FARE. E IL MIO SUGGERIMENTO È CHE ABBIAMO L’OBBLIGO DI AVERE CURA DEI BAMBINI CHE STANNO CRESCENDO ED ESSERE AL CONTEMPO DEI BRAVI GENITORI. MA SE CRISTO CI CHIAMA DIRETTAMENTE DOBBIAMO LASCIARE TUTTO. CON ME LO HA FATTO. NON SO SE LO FARÀ CON GLI ALTRI FRATELLI, QUESTO NON È DI MIA COMPETENZA. CON ME LO HA FATTO ED IO HO LASCIATO TUTTO; CRISTO IN CAMBIO MI HA FATTO UN REGALO, LA MIA FAMIGLIA MI HA ACCOMPAGNATO SIN DALL’INIZIO E SONO 31 ANNI CHE È CON ME, NELLA MIA CASA. HO UNA FAMIGLIA CON LA MOGLIE DAL QUALE MI SONO SEPARATO, MA SIAMO RIMASTI AMICI E FRATELLI, ABBIAMO UN FIGLIO PER NOI PREZIOSISSIMO, GIOVANNI, CHE SI OCCUPA DI AIUTARE I BAMBINI, ED UN’ALTRA FAMIGLIA CON SONIA, CON CUI HO UNA FIGLIA, SONIETTA, CHE CONTINUA L’OPERA E AD OGNI NATALE, NELLA FESTA DI CRISTO, TUTTA LA FAMIGLIA È RIUNITA NEL SERVIRE CRISTO, AMANDOLO. QUINDI SONO GRATO A CRISTO PERCHÉ TUTTA LA MIA FAMIGLIA, I MIEI FIGLI, I MIEI NIPOTI SONO CON ME. MA LA DOMANDA È: SE LA MADRE DI TUO FIGLIO, TUA FIGLIA O TUO FIGLIO TI DICONO CHE NON TI SEGUIRANNO, O SE LA MIA FAMIGLIA MI AVESSE MINACCIATO O DETTO CHE MI AVREBBE ABBANDONATO SE SEGUIVO CRISTO, IO LI AVREI LASCIATI SENZA DUBBIO. PERÒ HO AVUTO LA FORTUNA, IL REGALO, IL MIRACOLO CHE CRISTO NON SOLO MI HA LASCIATO UNITO CON LA MIA FAMIGLIA, MA CHE TUTTA LA MIA FAMIGLIA, TUTTI, A PARTIRE DAL PIÙ PICCOLO CHE HA DUE ANNI, MI SEGUA. QUINDI POSSO SOLO DIRE GRAZIE E NULLA PIÙ. A VOI NON SO COSA DIRE, OGNUNO FACCIA CIÒ CHE SENTE. LA MIA RACCOMANDAZIONE CONTINUA È DI NON ABBANDONARE I BAMBINI, MA DI ACCOMPAGNARLI SEMPRE MENTRE CRESCONO. MA LA DOMANDA ERA: COSA FACCIAMO SE CRISTO CI CHIAMA. NEL CASO IN CUI QUALCUNO SI SENTE CHIAMATO, MA NON HA LA PROVA INNEGABILE CHE È IL CRISTO A CHIAMARLO, NON BISOGNA ABBANDONARE LA FAMIGLIA PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO. L’UNICA MOTIVAZIONE È SOLO SE CI CHIAMA LUI, MA BISOGNA FARE MOLTA ATTENZIONE AGLI EQUIVOCI. IO NON POTEVO SBAGLIARMI DATO CHE PORTO SUL CORPO LE FERITE DI CRISTO E QUESTO È UN SEGNO INEQUIVOCABILE, CHE NON LASCIA DUBBI. MA NON POSSO PARLARE PER GLI ALTRI, POSSO PARLARE SOLO PER ME. PER QUELLO CHE CONCERNE VOI, MIEI FRATELLI, RIMANETE CON LE VOSTRE FAMIGLIE, CON LE VOSTRE SPOSE, CON I VOSTRI FIGLI, CON IL VOSTRO LAVORO. E SE POTETE AIUTARMI A DIFFONDERE L’OPERA PER ME È GIÀ TANTO. NON VI DIREI MAI DI ABBANDONARE I VOSTRI FIGLI, MA SE DOVESSE APPARIRVI CRISTO AVRESTE UN PROFONDO DILEMMA. IO L’HO SUPERATO.
 
Le prove
TUTTI I GIORNI SONO SOTTOPOSTO A PROVE. 365 GIORNI ALL’ANNO SONO SOTTOPOSTO A PROVE. MA LE SUPERO TUTTE. SONO ANCORA QUA, CON I SEGNI, CONTINUO A RICEVERE I MESSAGGI, RISCHIO LA VITA TUTTI I GIORNI DATO CHE QUANDO VADO A PALERMO PARTO LA MATTINA PER LAVORARE E NON SO SE TORNERÒ LA SERA. SONIETTA E LA MIA FAMIGLIA NON SANNO MAI SE TORNERÒ O MENO. PERÒ SONO QUI. ED HO CONTINUAMENTE PROVE. E LE DEVO SUPERARE. FIN QUI E GRAZIE A DIO LE HO SUPERATE. NEL MOMENTO IN CUI NON DOVESSI SUPERARNE QUALCUNA IL SIGNORE MI SOSTITUIRÀ CON UN ALTRO. IO MI CONSIDERO UN UOMO ONESTO E SE NON SUPERO UNA PROVA NON VADO AVANTI MENTENDO. MI RITIRO, RINUNCIO. NON MI CONSIDERO INFALLIBILE. IN QUALUNQUE MOMENTO DOVESSI SENTIRE DI NON ESSERE IN GRADO DI SUPERARE UNA PROVA, FARÒ UNA RIUNIONE CON TUTTE LE ARCHE E DIRÒ: RINUNCIO. NON CONTINUERÒ, MENTENDO ALLE PERSONE.
 
Se il Cristo si sente superiore o allo stesso livello dei suoi inviati
NON È CHE CRISTO SI SENTA SUPERIORE, EGLI È SUPERIORE. E CIÒ CHE È LO HA DETTO LUI STESSO. CRISTO NE AVEVA AUTORITÀ. DA UN LATO ERA UMILE, TANTO CHE LAVÒ I PIEDI AGLI APOSTOLI. MA DALL’ALTRO CON TUTTA CHIAREZZA CI HA DETTO COSE PER FARCI VEDERE E CAPIRE CHI ERA. DISSE: “IO SONO LA VIA, LA VERITÀ E LA VITA”. DISSE: “NESSUNO PUÒ ARRIVARE AL PADRE SE NON ATTRAVERSO DI ME”. DISSE, AMMONENDO UN APOSTOLO CHE SI CHIAMAVA FILIPPO CHE GLI CHIESE “MAESTRO, MOSTRACI IL PADRE, IL CREATORE DOV’È?, E CRISTO CON TRISTEZZA GLI RISPOSE: “FILIPPO, SONO MOLTI ANNI CHE SEI CON ME, MA NON HAI ANCORA COMPRESO: IO SONO IL PADRE, SIAMO LA STESSA COSA”. QUINDI CRISTO DISSE CHE ERA DIO E LO HA LASCIATO SCRITTO NEL VANGELO.TUTTI GLI ALTRI INVIATI A CONFRONTO DI DIO SONO NULLA O QUASI NULLA. ORA, DI FRONTE A NOI, O IN CONFRONTO A NOI, SONO MAESTRI, FRATELLI MAGGIORI, GUIDE PER I QUALI NUTRO RISPETTO, NON POSSO GIUDICARE NESSUNO. BUDDHA, CONFUCIO, MAOMETTO, SAI BABA SONO TUTTI MESSAGGERI RISPETTABILI, MA DI FRONTE A CRISTO DEVONO INGINOCCHIARSI TUTTI. PERCHÉ CRISTO NON SOLO È IL FIGLIO DI DIO, EGLI CI HA DETTO CHE HA LA STESSA ESSENZA DEL PADRE E PIÙ DI QUESTO NON POTEVA DIRE. HA DETTO TUTTO. QUINDI EGLI NON SOLO SI SENTE PIÙ ALTO, MA È PIÙ ALTO, IL PIÙ ALTO CHE ESISTA NELL’UNIVERSO. EGLI, SOLO MUOVENDO UN DITO, AVREBBE POTUTO ANNIENTARCI TUTTI E INVECE SI È FATTO CROCIFIGGERE PER SALVARCI. PER LIBERARCI DAL KARMA, PER DARCI UN’OPPORTUNITÀ, PER MISERICORDIA, PER UN AMORE INSPIEGABILE, IRRAGGIUNGIBILE. CRISTO È, A LIVELLO MATERIALE, LA PIÙ ALTA MANIFESTAZIONE DELLO SPIRITO SANTO, CHE È DIO.
 
Le difficoltà procurate dalla pandemia
DOBBIAMO ASPETTARE, ASPETTARE CHE LA SITUAZIONE EVOLVA IN POSITIVO. GIÀ STA CAMBIANDO. L’IMPORTANTE È RIMANERE UNITI. IL DENARO VA E VIENE. DOBBIAMO ANDARE AVANTI INDIPENDENTEMENTE DALLE DIFFICOLTÀ CHE ABBIAMO TUTTI, TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, MA CONTINUARE AD ANDARE AVANTI, CON LE RIUNIONI, LE CONFERENZE, ECC. FINCHÉ IL CIELO CI APRE PORTE PER FARE COSE. SONO TRENTUNO ANNI CHE MANTENGO VIVA QUESTA FEDE E SONO SICURO CHE IL CIELO NON CI FARÀ MANCARE NULLA. L’IMPORTANTE È RIMANERE UNITI, PERCHÉ SE NON RIMANIAMO UNITI SOFFRIREMO MOLTO, TUTTI.
 
Il linguaggio con cui comunicano gli Esseri di Luce.
LA METODOLOGIA DEGLI ESSERI DI LUCE, DEI NOSTRI FRATELLI MAGGIORI, È MOLTO SEMPLICE MA ALLO STESSO TEMPO MOLTO PRECISA. IL LAVORO CHE FANNO È FINALIZZATO A FARCI SENTIRE BENE, IN ARMONIA CON NOI STESSI E CON GLI ALTRI, FANNO TUTTO IL POSSIBILE PER FORTIFICARE LA NOSTRA FEDE NELLE NOSTRE CAUSE E COMUNICANO ATTRAVERSO I SOGNI, ATTRAVERSO I SEGNI, O ATTRAVERSO LA MATERIA CON FATTI APPARENTEMENTE CASUALI MA CHE CI INDICANO CHE SONO LORO, MESSAGGI INVIATI AFFINCHÉ NOI FORTIFICHIAMO LE NOSTRE CERTEZZE. NON LO FANNO CON LA FORZA O PROCURANDO TRAUMI, LO FANNO CON TENEREZZA, CON SEGNALI CHE NOI POSSIAMO COMPRENDERE FACILMENTE, PUR LASCIANDOCI LA FACOLTÀ DI SCEGLIERE. DIPENDE DA NOI CAPIRE ED ACCETTARE QUESTO LINGUAGGIO, SOPRATTUTTO CAPIRLO. È UN LINGUAGGIO CHE LE DIMENSIONI SUPERIORI UTILIZZANO PERCHÉ NON ESISTE ALTRA FORMA. NON POSSONO PRESENTARSI IN MANIERA DIRETTA, IN FORMA TRAUMATICA AGLI OCCHI UMANI, PERCHÉ QUESTO PRODURREBBE UNO SHOCK MOLTO VIOLENTO. E CAUSEREBBE UNA GRANDE NEGATIVITÀ NELLA VITA DELLA PERSONA CONTATTATA. PERCHÉ DA UN LATO L’EMOZIONE, L’ORGOGLIO, L’ESALTAZIONE, LA FELICITÀ CHE DETERMINA AVERE UN ESSERE DI LUCE DINANZI AGLI OCCHI, PARLARE CON LUI, SONO ENORMI. MA QUESTO ESSERE DI LUCE, PRIMA O POI, DEVE ANDARSENE E GLI ESSERI UMANI TORNANO AD ESSERE SOLI, CON TUTTI I LORO PROBLEMI QUOTIDIANI, DI LAVORO, ECONOMICI, IN MEZZO AD UNA SOCIETÀ CHE NON AMANO. QUINDI LA PRESENZA DI UN ESSERE DI LUCE PROVOCA UNO SHOCK TRAUMATICO CHE DETERMINA UN’INFERMITÀ PSICOLOGICA A CAUSA DELLA QUALE UN ESSERE UMANO NON VORREBBE PIÙ VIVERE QUI. INIZIA A DEPRIMERSI, PUÒ PERSINO ARRIVARE A SUICIDARSI, PERCHÉ DESIDERA RITORNARE IN QUELLA DIMENSIONE DOVE C’È COSÌ TANTO AMORE. ECCO PERCHÉ NON FANNO MAI QUESTO CON NOI. LO HANNO FATTO CON ME, MA MI HANNO CAMBIATO LA PERSONALITÀ. IO NON SONO GIORGIO BONGIOVANNI; GIORGIO È MORTO. DAL 2 DI SETTEMBRE DEL 1989 IO SONO UNO DI LORO, CHE È ABITUATO A VIVERE CON LORO E A VIVERE QUA. PERCHÉ SE FOSSI RIMASTO SOLO UMANO MI SAREI SUICIDATO DOPO QUALCHE GIORNO, PERCHÉ NON AVREI POTUTO CONTINUARE A VIVERE IN QUESTA DIMENSIONE. CONTINUO IN QUESTA DIMENSIONE PERCHÉ SONO IN MISSIONE, SONO COSCIENTE DI QUESTO. OGNI GIORNO, QUANDO VADO A DORMIRE, LE POCHISSIME ORE CHE RIESCO A RIPOSARE, IO VADO CON LORO, VIVO NELLA MIA DIMENSIONE. E QUANDO MI SVEGLIO LA MATTINA, SONO COSCIENTE DI ESSERE QUI, PERCHÉ SONO QUI E DOVE DEVO TORNARE. QUESTA È LA DIFFERENZA.
 
I 144.000 e l’ordine di non agire
SONO DUEMILA ANNI CHE I 144.000 HANNO L’ORDINE DI NON AGIRE; QUALCUNO SI È RIBELLATO A QUESTO ORDINE ED È STATO CASTIGATO DAL COMANDANTE ASHTAR SHERAN.

I viaggi di Cristo

CRISTO HA VIAGGIATO SU ASTRONAVI EXTRATERRESTRI IN MOLTI LUOGHI, IN INDIA, IN RUSSIA, HA VISITATO I NATIVI AMERICANI, IN AFRICA, IN TUTTO IL MONDO PER PARLARE CON GLI INIZIATI, PERCHÉ DOVEVA PREPARARE I 144.000 AD INCARNARSI IN QUESTI LUOGHI.

Il cammino evolutivo degli Esseri di Luce
GLI ESSERI DI LUCE NON HANNO UN CAMMINO EVOLUTIVO, L’UOMO SÌ. UN ESSERE DI LUCE HA UNA MISSIONE. L’UOMO HA UN CAMMINO EVOLUTIVO CHE SI ESPRIME ATTRAVERSO IL KARMA E LA REINCARNAZIONE. L’ESSERE DI LUCE È GIÀ EVOLUTO E VIENE SEMPRE IN MISSIONE.
 
Sull'estinzione o morte del pianeta Terra e i programmi del Cielo
SECONDO IL MESSAGGIO CHE MI HA DATO IL CIELO, TRAMITE SETUN SHENAR, SE L'UMANITÀ CONTINUA COSÌ NON ANDRÀ OLTRE IL 2050, PERCHÉ L'ECOSISTEMA NON SI AUTORIPRODURREBBE ORAMAI. SE PEGGIORIAMO, NON SUPERIAMO IL 2030, SE CONTINUIAMO COME ADESSO, 5 DICEMBRE DEL 2020, SENZA MIGLIORARE MA NEMMENO PEGGIORARE, PER IL 2050 SAREMO TUTTI MORTI, PERCHÉ IL PIANETA NON SI RIPRODURRÀ PIÙ. LA MIA OPINIONE È CHE STIAMO PEGGIORANDO, E SOTTOLINEO CHE QUESTO LO DICO IO, NON GLI EXTRATERRESTRI CHE PARLANO DEL 2050. IO, GIORGIO BONGIOVANNI, METTO COME DATA LIMITE IL 2030, SE CONTINUIAMO A PEGGIORARE. MA C'È UN PIANO B, O SE VOLETE UN PIANO DI SALVEZZA, PERCHÉ GLI EXTRATERRESTRI HANNO UN PIANO DI SALVEZZA PER ALCUNI MILIONI DI PERSONE CHE LORO RITENGONO SIANO SUFFICIENTI PER SVILUPPARE UNA NUOVA CIVILTÀ SUL PIANETA TERRA. IN REALTÀ, CI SONO DUE PIANI, IL PRIMO PREVEDE CHE, SE CAMBIANO ALCUNI MILIARDI DI PERSONE, LORO INTERVENGONO E CI AIUTANO. IL SECONDO PREVEDE CHE, SE SETTE MILIARDI DI PERSONE CONTINUANO COSÌ, INCLUSI I POVERI, QUELLI CHE NON HANNO DA MANGIARE, QUELLI CHE VIVONO IN MEZZO ALLE GUERRE, ECC., LORO SALVERANNO SOLO ALCUNI MILIONI DI PERSONE, FISICAMENTE, PER PRESERVARE LA VITA FISICA SUL PIANETA. POI HANNO ANCORA UN ALTRO PIANO DI SALVEZZA, FISICA E SPIRITUALE, PER SALVARE ALTRI MILIONI DI PERSONE. ANCHE SE MI HANNO DETTO CHE QUELLI CHE HANNO UN LIVELLO BIOLOGICO, NEUROLOGICO, PSICOLOGICO, SCIENTIFICO, DI INTELLIGENZA E DI COSCIENZA TALI DA RIPOPOLARE IL PIANETA, NON SONO PIÙ DI DIECI MILIONI DI PERSONE. QUELLI CHE SAREBBERO CAPACI PER LA LORO COSCIENZA, INTELLIGENZA, ETICA, DISCERNIMENTO, SOLIDARIETÀ, DI RICOSTRUIRE, IN PACE E AMORE, UNA SUPER CIVILTÀ. PERCHÉ COSA SIGNIFICA BUONI, PACIFICI E GIUSTI? SIGNIFICA ARCHITETTI, TEOLOGI, SCIENZIATI, PRETI, PROFESSORI, INGEGNERI, GIORNALISTI, MAGISTRATI, MAGARI UNO O DUE POLITICI, NON PIÙ DI TANTI, GENTE INTELLIGENTE E BUONA, NON PUÒ ESSERE SOLAMENTE BUONA, DEVE ESSERE ANCHE INTELLIGENTE, PER SEGUIRE UN GIUSTO PERCORSO SUL PIANETA.
 
Dieci milioni di persone per ripopolare il pianeta
DIECI MILIONI DI PERSONE SONO SUFFICIENTI, PERCHÉ LORO HANNO UNA CAPACITÀ SCIENTIFICA MIGLIAIA DI MILIONI DI ANNI PIÙ EVOLUTA DELLA NOSTRA, E DIECI MILIONI DI PERSONE, CON L'ELEVATA SCIENZA CHE LORO POSSIEDONO, POSSONO RICOSTRUIRE UNA CIVILTÀ PIÙ FORTE, PIÙ POTENTE, DI QUANTO POSSANO FARE DIECI MILIARDI SENZA QUELLA SCIENZA. PERCHÉ DARANNO LORO UNA TECNOLOGIA CON LA QUALE POSSONO VIAGGIARE ALLA VELOCITÀ DELLA LUCE, VEICOLI PER MUOVERSI IN TUTTO IL PIANETA IN POCHI MINUTI, PER PARLARE CON GLI ANIMALI, COSTRUIRE COSE CON LA FORZA DEL PENSIERO, INNALZARE GRATTACIELI, UNA MEDICINA CAPACE DI PREVENIRE QUALUNQUE FORMA DI MALATTIA, UN CERVELLO CHE PASSERÀ DAL QUATTRO PERCENTO DI CAPACITÀ CHE ABBIAMO ORA, AL VENTI PERCENTO, QUINDI DIECI MILIONI SONO PIÙ CHE SUFFICIENTI.
 
Il terzo piano
UNA VOLTA GLI ESSERI DI LUCE MI HANNO DETTO CHE HANNO UN TERZO PIANO. IN QUESTO TERZO PIANO, GIÀ SOLO CON UN GIOVANE DI 21 ANNI ED UNA GIOVANE DI 18, POTREBBERO RICOSTRUIRE LA CIVILTÀ DI TUTTO IL PIANETA, SE IL RESTO SI PERDE. PER QUESTO MOTIVO, SE NOI RIUSCIREMO A RIENTRARE NEI DIECI MILIONI, NON DOBBIAMO RALLEGRARCI ED ESSERE ARROGANTI PER IL FATTO DI ESSERE STATI SCELTI, NO, PERCHÉ POSSIAMO PERDERCI TUTTI. PER LORO È SUFFICIENTE, PER EVITARE CHE IL PIANETA SI PERDA, UN RAGAZZO ED UNA RAGAZZA, NIENT’ALTRO. DOBBIAMO ESSERE UMILI, ESSERE GRATI AL SIGNORE NOSTRO DIO, PREGARE, E SUPERARE LE TENTAZIONI PER ESSERE DEGNI DI ESSERE TRA QUELLI CHE DARANNO VITA AD UN MONDO MIGLIORE.
 
Sul ripopolamento del pianeta
QUEI DIECI MILIONI IN POCHI ANNI DIVENTERANNO CINQUANTA, CENTO MILIONI, PERCHÉ LORO HANNO QUELLA POSSIBILITÀ. UNA COPPIA PUÒ AVERE DIVERSI FIGLI IN POCHI ANNI. COME ALL'EPOCA DI MOSÈ CHE LE DONNE AVEVANO FIGLI FINO AI 70 ANNI. CON LA LORO SCIENZA LA DONNA PUÒ AVERE QUATTRO, OTTO, DIECI FIGLI, COMPLETAMENTE SENZA DOLORE. IN QUESTO MODO IL RIPOPOLAMENTO SAREBBE MOLTO RAPIDO.

Sulle città antiche rimaste vuote

ALCUNI ABITANTI DI ANTICHE CITTÀ SONO STATI PORTATI VIA DA LORO, ANCHE MOLTE TRIBÙ MAYA, CI SONO REPERTI ARCHEOLOGICI CHE LO DIMOSTRANO. SI SONO PORTATI VIA I MIGLIORI PER INIZIARLI IN UNA BASE SOTTERRANEA CHIAMATA EL DORADO, O SHAMBALA, VICINO AL POLO SUD. QUESTE PERSONE PORTATE VIA CENTINAIA O MIGLIAIA DI ANNI FA, SONO VIVE E HANNO UN CORPO COME SE AVESSERO QUARANT’ANNI, NONOSTANTE ABBIANO DUEMILA O TREMILA ANNI. SARANNO LORO LE GUIDE DI CHI ARRIVERÀ AL NUOVO MONDO. SI PORTARONO ANCHE ALTRE CIVILTÀ INDIGENE, PERCHÉ LA POPOLAZIONE AVEVA DEGENERATO. QUESTI SI PERSERO, TUTTI QUELLI CHE NON ANDARONO AD EL DORADO SI PERSERO. IO SONO STATO IN QUELLA BASE SOTTERRANEA E LI HO VISTI, CI SONO MIGLIAIA DI PERSONE DELLA NOSTRA STESSA ORIGINE, TERRESTRE, CHE VIVONO LÌ. SONO COORDINATI DAGLI EXTRATERRESTRI E SARANNO LE NOSTRE GUIDE NEL FUTURO. O, PER MEGLIO DIRE, LE GUIDA DEI NOSTRI FIGLI.

Sulle differenze tra Shambala e Agartha
NEL POLO NORD C'È UN'ENTRATA, PERCHÉ LA TERRA È CAVA ALL’INTERNO, E QUESTO È DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE, ATTRAVERSO LA QUALE SI ENTRA IN UNA MATERIA ASTRALE OSCURA, È VISIBILE FISICAMENTE ED È ABITATA DA SPIRITI DISINCARNATI, NEGATIVI, CHE STANNO SCONTANDO LA LORO CONDANNA. È IL FAMOSO INFERNO DI DANTE ALIGHIERI. L'ALTRO, IL POLO SUD, È UNA BASE FISICA E SPIRITUALE, ENTRAMBE LE COSE, CHE SI CHIAMA EL DORADO. È SITUATO NELLA PARTE SUD DEL PIANETA, È UN CONTINENTE IMMENSO, DOVE CI SONO EXTRATERRESTRI E TERRESTRI CHE SI STANNO PREPARANDO PER DIVENTARE I LEADER DEL NUOVO MILLENNIO. MA ENTRAMBI I CONTINENTI, QUELLO DEL NORD E QUELLO DEL SUD, SONO DIRETTI E CONTROLLATI DALLA CONFEDERAZIONE EXTRATERRESTRE.
 
Sul profeta Elia ed altri profeti che uccidevano i loro nemici
C'È UNA DIFFERENZA TRA ELIA CHE UCCISE I NEMICI DI ADONAY, PER DIMOSTRARE CHE IL DIO DEGLI ISRAELITI ERA ED È ADONAY, E NON BAAL CHE È IL DIO DEL MALE. ELIA ERA PRIGIONIERO E LO SFIDARONO, GLI DISSERO SE IL TUO DIO È QUELLO VERO, PERCHÉ NON DAI UNA DIMOSTRAZIONE DEL SUO POTERE? NOI TI ABBIAMO IMPRIGIONATO, TI TORTURIAMO, TI TAGLIAMO LA TESTA E TU DICI CHE DEVI DARE UN MESSAGGIO SPIRITUALE PER SALVARE IL TUO POPOLO. ERA UNA SFIDA AD UN VERO PROFETA DI DIO. E LA VIOLENZA CHE DIO HA MESSO IN CAMPO IN QUELL'OCCASIONE, NON ERA VIOLENZA, ERA GIUSTIZIA. PERCHÉ DOVEVA PROTEGGERE IL SUO PROFETA E DOVEVA INOLTRE PERMETTERGLI DI COMPIERE LA SUA MISSIONE. ED ALLORA FECE SCENDERE IL FUOCO ED UCCISE QUELLI CHE TU HAI RICORDATO. UN'ALTRA COSA È CHE MAOMETTO O ALTRI PROFETI EBREI VOGLIANO UCCIDERE LA GENTE PER CONQUISTARE TERRITORI E POPOLI. SE UN PROFETA SI ALZA UN GIORNO E VUOLE CONQUISTARE TERRITORI O POPOLI, PERCHÉ DIO GLIELO HA DETTO, QUESTA È UNA TENTAZIONE E UNA PROVA. A DIO NON INTERESSA CONQUISTARE NESSUN TERRITORIO, PERCHÉ TUTTO IL TERRITORIO DELL'UNIVERSO È SUO. NON ESISTE UN DIO CHE DICA AD UN PROFETA: CONQUISTA IL TERRITORIO PALESTINESE, AMMAZZA TUTTI I PALESTINESI, O VICEVERSA, PERCHÉ VOGLIO AVERE QUEL TERRITORIO E GLI ALTRI SONO I MIEI NEMICI. NON ESISTE UN DIO PARAGONABILE AD UN ALTRO, DIO È UNO, LO SPIRITO SANTO È UNO, ALLORA NON ESISTONO I NEMICI DI DIO, ESISTONO UOMINI DISUBBIDIENTI A DIO, CHE È UN'ALTRA COSA. SATANA È UN DISUBBIDIENTE, ANCHE NOI A VOLTE ABBIAMO DISUBBIDITO, MA DIO NON CI CONSIDERA MAI NEMICI, PERCHÉ TUTTI SIAMO I SUOI FIGLI. EVENTUALMENTE CI AMMONIRÀ, CI PUNIRÀ, PUÒ FARCI SOFFRIRE, MA DIO NON HA BISOGNO DI NEMICI, NON LI HA, È IL PADRONE DI TUTTO, IL PADRONE DI OGNI FABBRICA, PUÒ AVERE OPERAI DISUBBIDIENTI, MA NON NEMICI, DATO CHE È IL PADRONE. QUINDI, QUANDO MAOMETTO O ALTRI PROFETI TAGLIAVANO TESTE PER CONQUISTARE TERRITORI, ERA LA LORO ARROGANZA, LA TENTAZIONE, ERA SATANA. QUANDO DIO DIFENDE IL SUO PROFETA DI FRONTE A UN TIRANNO CHE LO VUOLE UCCIDERE, QUELLO È DIO, E HA DIRITTO DI USARE LA VIOLENZA PER UCCIDERE I NEMICI DEL SUO PROFETA. NON I SUOI NEMICI. UCCIDE I SUOI FIGLI RIBELLI, DISUBBIDIENTI CHE VOLEVANO AMMAZZARE SUO FIGLIO UBBIDIENTE. MOSÈ APRÌ IL MAR ROSSO, GRAZIE ALLA SCIENZA DI ALTRE DIMENSIONI, E UCCISE TUTTI GLI EGIZIANI CHE LO PERSEGUITAVANO. NON FU UN TIRANNO, SALVÒ IL SUO POPOLO DALLA TIRANNIA, QUELLA È LA DIFFERENZA. QUINDI DIO DIMOSTRÒ CHE ERA DIO, CHE LA SUA FORMA DI MANIFESTARSI NELLA VITA DELL'UNIVERSO È PURO AMORE, E CHE LA VIOLENZA E LA GIUSTIZIA SONO UNA ESTREMA RATIO, L'ULTIMA RAGIONE DELLA SUA MANIFESTAZIONE DIVINA. CHE NON VUOLE QUASI MAI USARE. LO DIMOSTRÒ QUANDO SI PERSONIFICÒ IN CRISTO E, COME HO GIÀ DETTO, POTEVA ELIMINARCI TUTTI MUOVENDO SEMPLICEMENTE UN DITO. MA SI LASCIÒ UCCIDERE. E PER DIMOSTRARE CHE ERA DIO, RESUSCITÒ. MA ATTENZIONE, LO STESSO CRISTO DISSE CHE QUANDO GIUNGERÀ IL GIUDIZIO UNIVERSALE IL PADRE NON PERDONERÀ, E LÌ, PER DIFENDERE L'EVOLUZIONE, DOVRÀ USARE LA VIOLENZA. E LA VIOLENZA DIO LA USA QUASI SEMPRE ATTRAVERSO LE FORZE DELLA NATURA. ELIA UCCISE LA GENTE CON IL FUOCO, NON CON LA SPADA. MOSÈ UCCISE I SUOI NEMICI CON IL MARE, NON CON LA SPADA. GLI EXTRATERRESTRI MI DISSERO CHE BISOGNA CHIARIRE PUNTI DEI LIBRI SACRI DELLE NOSTRE RELIGIONI CHE HANNO PROFETI DIVINI, MA CI SONO ALTRI CHE ERANO PAZZI, TIRANNI, CHE AMMAZZAVANO LA GENTE IN NOME DI DIO E SI SBAGLIAVANO. COME LA STESSA CHIESA CATTOLICA CHE HA AVUTO TIRANNI SANGUINARI, MA ANCHE SANTI TRA LE SUE FILA. DOBBIAMO SCEGLIERE. IO SONO VENUTO A QUESTO MONDO A DIRE LA VERITÀ, PERCHÉ RAPPRESENTO COLUI CHE DISSE “IO INVIERÒ AL MONDO LO SPIRITO DI VERITÀ”. E VI STO DICENDO TUTTA LA VERITÀ SU COME STANNO LE COSE.
 
Sul coronavirus ed i vaccini
VI DICO QUESTO. IO NON MI VACCINERÒ, SE MI DARANNO LA POSSIBILITÀ DI SCEGLIERE, E INVITO TUTTI I FRATELLI A NON VACCINARSI. SE CI OBBLIGANO A VACCINARCI, PERCHÉ SE NON LO FACCIAMO NON POSSIAMO VIAGGIARE, PER ESEMPIO, ALLORA IO MI FACCIO IL VACCINO E DIMOSTRO AL MONDO CHE SONO IMMUNE A TUTTO. POSSONO METTERMI UN VACCINO RADIOATTIVO E CONTINUERÒ A CAMMINARE E PARLARE COME SE NIENTE FOSSE. PERCHÉ SONO UN MESSAGGERO DI DIO, E TUTTI VOI CHE SEGUITE UN MESSAGGERO DI DIO, NON DOVETE TEMERE NIENTE E NESSUNO, SE AVETE FEDE IN DIO. MA PRENDO UNA DECISIONE POLITICA, IO NON SONO D’ACCORDO CON I VACCINI E NON MI VACCINO, MA SE ME LO IMPONGONO LO FACCIO, PERCHÉ IL SIGNORE MI HA CHIESTO DI DIVULGARE IL VANGELO NEI QUATTRO PUNTI CARDINALI DEL PIANETA TERRA, QUINDI POSSONO DARMI VELENO, CIANURO, CHE NON MUOIO FINCHÉ EGLI NON VUOLE.
 
Riguardo chi viene colpito dal virus
QUESTO VIRUS È NIENTE IN CONFRONTO ALLE PESTILENZE CHE DIO CI MANDERÀ TRA POCO. È UN VIRUS STUPIDO, CRETINO, E CON I CRETINI NEANCHE PARLO. PER ME IL CORONAVIRUS È ACQUA FRESCA. MA STA AMMAZZANDO MOLTA GENTE DEBOLE, GENTE CHE NON HA AMATO, GENTE FRUSTRATA, GENTE ABBANDONATA. E MI DISPIACE MOLTO, MI DÀ MOLTA PENA, MA IL VIRUS ATTACCA SOLAMENTE I MALATI. AI SANI SPIRITUALMENTE E FISICAMENTE NON FA NULLA. PER QUESTO MOTIVO IL VACCINO È UN INGANNO. TUTTO QUELLO CHE HO APPENA DETTO, TUTTO QUELLO CHE DICO VIENE DAL CIELO. IO NON POSSO AVERE OPINIONI PERSONALI E, QUANDO CE L’HO, FACCIO UNA PRECISAZIONE. IN QUEL CASO DICO “QUESTO LO DICO IO, NON GLI ESSERI EXTRATERRESTRI”. LORO SI SERVONO DELLA MIA BOCCA PER PARLARE. SE NON DICO NIENTE, SIGNIFICA CHE È SEMPRE LA LORO L'OPINIONE.
 
Sulla fotografia del Consolatore e l'aspetto teologico
LA FOTOGRAFIA CHE NOI CHIAMIAMO IL CONSOLATORE È L'IMMAGINE DI GIOVANNI L'EVANGELISTA, RITRAE QUELLO CHE ERA IL SUO VOLTO. MA LA FOTOGRAFIA NON RAPPRESENTA IL CORPO FISICO DI GIOVANNI L'EVANGELISTA, È MOLTO PIÙ COMPLESSA E HA UN'IMPORTANZA COSMICA. IL CONSOLATORE È IL PADRE, IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO IN UNA STESSA PERSONA. PER QUESTO MOTIVO IO SUGGERISCO DI METTERLA IN TUTTE LE CASE, PERCHÉ RAPPRESENTA LA TRINITÀ. LA FORMA FISICA DELL'UOMO PERFETTO CHE CONTIENE IN SÉ LA TRINITÀ. HA IL PADRE, IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO DENTRO DI SÉ. È L'UNICA FOTO DI UN ESSERE CON ASPETTO DI UOMO, CHE RICORDA IL VOLTO DI GIOVANNI L'APOSTOLO E CHE RAPPRESENTA LA TRINITÀ. GIOVANNI ERA IL DISCEPOLO PREDILETTO E PERTANTO L'UOMO PIÙ EVOLUTO DEL PIANETA TERRA. NELLA SUA COSCIENZA VI SONO IL PADRE, IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO. È, PERTANTO, UN UOMO CHE PUÒ INCARNARE PERFETTAMENTE LA TRINITÀ DI DIO. PER QUESTO MOTIVO IO LO CHIAMO IL PADRE. È LA FOTO PIÙ MIRACOLOSA, PIÙ PERFETTA, PIÙ EVOLUTA, ALLA QUALE SI PUÒ PERSINO PARLARE. NON È IDOLATRIA, PERCHÉ QUELL'IMMAGINE È UN'IMMAGINE VIVA. COME È VIVA L'IMMAGINE DELLA VERGINE DI GUADALUPE CHE SI TROVA NELLA CATTEDRALE DI CITTÀ DEL MESSICO, LA TILMA CHE MIRACOLOSAMENTE JUAN DIEGO MATERIALIZZÒ DAVANTI AL VESCOVO, COME PROVA CHE LA VERGINE GLI ERA APPARSA. IO HO VISTO LA TILMA, È UN ESSERE VIVO, COME È UN ESSERE VIVO IL VOLTO DEL CONSOLATORE. QUANTO PIÙ GRANDE È LA DIMENSIONE DELLA FOTO CHE AVETE NELLE VOSTRE CASE, TANTO PIÙ ESSA ESPRIMERÀ LA SUA FORMA FISICA UMANA CON LA TRINITÀ DENTRO DI SÉ. QUELLO È IL CONSOLATORE. POI, NELL’ASPETTO TEOLOGICO, È COLUI CHE IL CRISTO PROMISE DI INVIARE PRIMA DELLA SUA SECONDA VENUTA, CIOÈ UN DISCEPOLO CHE RIVELA LE COSE CELESTI CHE DUEMILA ANNI FA CRISTO NON POTEVA RIVELARE, PERCHÉ NESSUNO AVREBBE CAPITO. CHI VI PARLA LO RAPPRESENTA, E PRIMA LO RAPPRESENTAVA EUGENIO, E PRIMA ANCORA MOLTI ALTRI, DA CRISTO AD OGGI. DAL 1952 AD OGGI IL CONSOLATORE È RAPPRESENTATO IN PRIMO LUOGO DALL'OPERA DI EUGENIO SIRAGUSA E POI DALL'OPERA DI GIORGIO BONGIOVANNI. QUELLO È IL CONSOLATORE PER ME. DOPO GIORGIO BONGIOVANNI, GESÙ DI NAZARET SARÀ L'ESPRESSIONE VIVA PIÙ ELEVATA CHE INCARNERÀ, PRENDERÀ FORMA FISICA DEL PADRE, DI QUESTA FIGURA CHE TUTTI ABBIAMO NELLE NOSTRE CASE. IL CONSOLATORE È LUI. PIÙ GRANDE È L'IMMAGINE, PIÙ LA TRINITÀ VI GUARDERÀ E PROTEGGERÀ TUTTI.
 
Sulle costanti e le differenze tra stigmatizzati
LA DIFFERENZA È CHE SAN PAOLO E GLI ALTRI STIGMATIZZATI HANNO AVUTO LE STIGMATE ALLA FINE DELLA LORO VITA. PADRE PIO E GIORGIO BONGIOVANNI LE HANNO AVUTE DURANTE TUTTA LA VITA. LA COSTANTE È CHE GESÙ SI MANIFESTA ATTRAVERSO I SUOI STIGMATIZZATI. UN'ALTRA COSTANTE È CHE EGLI VIVE IN MEZZO A VOI E NON LO AVETE MAI RICONOSCIUTO, PERCHÉ GESÙ NON HA MAI LASCIATO IL PIANETA, PARLA E SI MANIFESTA ATTRAVERSO GLI STIGMATIZZATI. CHI HA LE STIGMATE HA GESÙ. OVVIAMENTE CHI HA LE STIGMATE È UN SERVO, MA HA LUI DENTRO SÉ, SI MANIFESTA ATTRAVERSO LUI. SENZA ALCUN DUBBIO. LA COSTANTE DEGLI STIGMATIZZATI È CHE CRISTO CONTINUA A MANIFESTARSI ALL'UOMO E L'UOMO NON LO RICONOSCE, PERCHÉ SONO PERSONE COMUNI, UMILI CHE, ANCHE SE RIEMPIONO LE PAGINE DI TUTTI I GIORNALI DEL MONDO, NESSUNO SI RENDE CONTO CHE LÌ C’È GESÙ.
 
Sugli stigmatizzati e Gesù
L’UNICA COSA CHE POSSO DIRE È CHE, SE LE STIGMATE SONO PRESENTI VENTIQUATTRO ORE SU VENTIQUATTRO NEL MIO CORPO, LUI È CON ME VENTIQUATTRO ORE AL GIORNO. SOLO QUESTO POSSO DIRE. NEL MOMENTO IN CUI DOVESSI VEDER SPARIRE I SEGNI DIRÒ CHE GESÙ NON È PIÙ CON ME. SE DOPO RIAPPAIONO, E SANGUINANO, POTRÒ DIRE CHE CRISTO È RITORNATO CON ME. A VOLTE GUARDO E DICO “COM’È POSSIBILE?”, E LA RISPOSTA CE L'HO DENTRO ME, E ALLORA PENSO CHE A GESÙ PIACE ESSERE ANCHE UN ESSERE UMANO, PER POTER COMPRENDERE DI PIÙ GLI UMANI MISERABILI, GLI ULTIMI, COME SONO IO. NON SAREBBE CRISTO SE VENISSE SOLO OGNI TANTO, LASCIASSE IL SUO TRONO DI LUCE, CON GLI ANGELI CHE LO SVENTOLANO, PASSASSE DA QUI PER UN ATTIMO PER POI RITORNARE AL TRONO. SAREBBE UN RE COMUNE, COME TUTTI I RE. QUESTO È UN RE CHE AMA L’ESSERE UMANO, SENTIRE DOLORE, AVERE PAURA, ARRABBIARSI, PERDONARE, MA ANDARE AVANTI FINO ALLA MORTE, SERVENDO LA SUA CAUSA. QUANTO PIÙ UMANO VEDO GESÙ, TANTO PIÙ CREDO CHE È IL NOSTRO RE.
 
Sulla trasfigurazione nell'Orto degli Ulivi
LA TRASFIGURAZIONE È UN FATTO CHE CI PERMETTE DI COMPRENDERE LA REALE FIGURA DI GESÙ, CHE NON È GESÙ DI NAZARET UOMO, BENSÌ IL CRISTO CHE ERA DENTRO, UN GENIO SOLARE. ALLORA I TRE, PIETRO, GIOVANNI E GIACOMO, VIDERO IL GENIO SOLARE CHE MATERIALIZZAVA LA SUA LUCE, NELLA NOSTRA DIMENSIONE. ERA ACCOMPAGNATO DA ASTRONAVI DI LUCE E DA MOSÈ ED ELIA CHE SONO ESSERI DI LUCE, MA CHE SI MOSTRARONO CON QUEI VOLTI AFFINCHÉ GLI APOSTOLI CAPISSERO, ALTRIMENTI, NON AVREBBERO CAPITO NIENTE. CRISTO VOLLE MANIFESTARE LORO LA SUA VERA NATURA, AFFINCHÉ POI SI RACCONTASSE IN TUTTO IL MONDO LA STORIA DELLA SUA TRASFIGURAZIONE. QUESTA FU, IN SINTESI, LA TRASFIGURAZIONE DI GESÙ. PERCHÉ LA VERA DIMENSIONE DI CRISTO È QUELLA DEL GENIO SOLARE, COME LA VERA DIMENSIONE DELLA CONFEDERAZIONE INTERSTELLARE È QUELLA DEGLI ESSERI DI LUCE. I FRATELLI EXTRATERRESTRI UMANI SONO COME NOI, MOLTO PIÙ EVOLUTI, MA NON SONO GENI SOLARI, SONO ESSERI UMANI, E VIVONO IN PIANETI. QUELLO CHE HA VOLUTO TRASMETTERE CRISTO ERA: IO SONO IL SOLE. LA NOSTRA CIVILTÀ È SOLARE. LE CIVILTÀ CHE DOMINANO L'UNIVERSO SONO SOLARI, VIVONO NEI SOLI. È UN IMPERO, COME QUELLO DI STAR WARS, L'IMPERO DEI SOLI. QUELLO È IL VERO IMPERO, IL REGNO DEI CIELI SONO GLI ESSERI CHE VIVONO NEI SOLI.
 
Sulla prima e l'ultima volta che ha visto Gesù in forma fisica
FISICAMENTE, TOCCANDOLO, L’HO VISTO CIRCA DUE ANNI FA, NON SO SE VE L’HO RACCONTATO QUESTO, DENTRO UN APPARATO. MI SONO SVEGLIATO, AVEVO SETE, E INVECE DI ANDARE DOVE STAVA L'ACQUA FRESCA, IL FRIGORIFERO, VEDO CHE MI TROVO IN UN ALTRO POSTO. PROBABILMENTE ERO STATO PRELEVATO, NON LO SO. MI TROVO IN QUESTO POSTO, COME SE FOSSE UN AEREO, MA NON AVEVA ALI, C'ERA UN UOMO DISTESO SU UN DIVANO, A CIRCA VENTI METRI. INIZIALMENTE MI SONO SPAVENTATO, MA MI SONO CALMATO IMMEDIATAMENTE, HO CAPITO CHE ERA UN’ASTRONAVE PERCHÉ AVEVA FINESTRE SIMILI. C'ERA GENTE SEDUTA, GENTE MOLTO BUONA, ERANO FELICI, HO IDENTIFICATO CHI FOSSERO. ALLA FINE L’HO RICONOSCIUTO, PERCHÉ CONOSCO IL SUO VOLTO, QUESTO RAGAZZO BELLISSIMO, E HO VISTO LE STIGMATE. È STATO UN PO' IMBARAZZANTE, PERCHÉ VEDEVO LE MIE, DOPO LE SUE, MA ERA UNA SITUAZIONE BELLISSIMA, STRAORDINARIA. IO HO CINQUANTOTTO ANNI, MA LUI NE HA SEMPRE TRENTATRÉ, NON INVECCHIA MAI, MA MI HA PARLATO COME UN PADRE, COME UNA GUIDA, CREDO CHE FOSSE UN INCONTRO FISICO, PERCHÉ SENTIVO PERSINO L'ODORE DELLA PELLE, MA NON SO. MI HA TOCCATO LA SPALLA E MI HA DETTO UNA FRASE: “TUTTO È PRONTO”, O QUALCOSA DEL GENERE. E CHE DOVEVO RACCONTARE QUESTO A TUTTI VOI. POI MI HA PARLATO DI ALTRE COSE CHE NON RICORDO E QUANDO MI HA SALUTATO, SICCOME IO NON VOLEVO DARGLI LE SPALLE, CAMMINAVO ALL'INDIETRO E SUBITO MI SONO TROVATO SEDUTO NEL LETTO. QUESTA È STATA L'ULTIMA VOLTA CHE L’HO VISTO IN FORMA FISICA. VISIONI SPIRITUALI LE HO MOLTO SPESSO, E NELLE SANGUINAZIONI LO VEDO SEMPRE.

LA PRIMA VOLTA CHE L’HO VISTO IO AVEVO SETTE O OTTO ANNI, ERO SUL BALCONE DELL’APPARTAMENTO DEI MIEI GENITORI A FLORIDIA, DOVE SONO NATO, MI PARLÒ DI COSE CHE IN QUEL MOMENTO NON CAPIVO. IN SEGUITO LO SPIEGAI AD EUGENIO E MI DISSE CHE IO AVREI AVUTO UNA MISSIONE, MA NON MI SPIEGÒ MOLTO DI PIÙ. COL PASSARE DEGLI ANNI COMPRESI PIÙ COSE.

Con amore

Inés Lépori
8 dicembre 2020
 
Allegati:

- Altre interviste:
https://www.thebongiovannifamily.it/interviste-a-giorgio-bongiovanni-2-articulo.html

- Il contatto del millennio secondo Giorgio Bongiovanni
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2020/8767-il-contatto-del-millennio-secondo-giorgio-bongiovanni.html

- A colloquio con Giorgio Bongiovanni. Video intervista di Pier Giorgio Cariahttps://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2020/8715-a-colloquio-con-giorgio-bongiovanni.html

- Giorgio Bongiovanni a Onda Cero in Spagna

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio



Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
copertina italiano140