Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
messico punto di contatto1
 
DAL CIELO ALLA TERRA

SETUN SHENAR COMUNICA:

NOI CI SIAMO! MALGRADO TUTTO IL MALE E LA GUERRA CHE IMPERVERSA SUL VOSTRO PIANETA, NOI CI SIAMO!
SIAMO PRESENTI ED OPERANTI. CONSOLIAMO E PROTEGGIAMO IL CAMMINO DEI GIUSTI E DEI NOSTRI TESTIMONI SULLA TERRA. LO SCRIVENTE E I SUOI FRATELLI CHE LO ACCOMPAGNANO, AUTORI E AUTRICI DEGLI ARTICOLI ALLEGATI E DI MOLTI ALTRI PUBBLICATI NELLA NOSTRA FINESTRA SUL MONDO (www.thebongiovannifamily.it), CI RAPPRESENTANO.
NOI ABBIAMO IL COMPITO DI SALVARE IL SALVABILE E IL NUMERO STA PER CHIUDERSI. DOPO...! PREGATE IL SIGNORE VOSTRO E NOSTRO DIO, PERCHÉ LA GIUSTIZIA SI ABBATTERÀ SUL MONDO.
PACE!
SETUN SHENAR ED I FRATELLI DI ADONIESIS SALUTANO

PIANETA TERRA
29 Settembre Anno Domini 2022. Ore 14:55
G. B.

DAL CIELO ALLA TERRA

OVNIUFO2

Due piloti di due compagnie diverse, la British Airways e la Virgin, hanno testimoniato di essere stati seguiti da Ufo.
L’avvistamento sarebbe avvenuto lo scorso 9 novembre nei cieli dell’Irlanda.
 
 GLI UFO NON HANNO LASCIATO LA TERRA

SETUN SHENAR COMUNICA:

IL PROGRAMMA È IN CORSO, NON ABBIAMO LASCIATO IL VOSTRO PIANETA. SIAMO ANCORA IN MEZZO A VOI E SIAMO SEMPRE VICINI COSTANTEMENTE AI NOSTRI OPERATORI (LO SCRIVENTE È UNO DI QUESTI).
NEI MESSAGGI ALLEGATI POTETE RILEGGERE NEI DETTAGLI IL MOVENTE CHE ISPIRA LA NOSTRA CONFEDERAZIONE A VISITARE IL VOSTRO MONDO E, SOPRATTUTTO, CAPIRE CHI SIAMO, DA DOVE VENIAMO E COSA VOGLIAMO.
GLI AVVISTAMENTI E GLI INCONTRI CON I VOSTRI PILOTI DI AEREI MILITARI E CIVILI E CON I COMANDANTI DI MOLTE IMBARCAZIONI MARITTIME ANCHE ESSE MILITARI E CIVILI, SI MOLTIPLICHERANNO SEMPRE DI PIÙ. ANCHE I POPOLI DELLE CITTÀ DI TUTTO IL VOSTRO PIANETA AVRANNO AVVISTAMENTI MASSIVI. CIÒ PER SENSIBILIZZARE TUTTA L'UMANITA ALLA NOSTRA PRESENZA ATTIVA E OPERANTE SULLA TERRA. QUINDI, TUTTI COLORO CHE AMANO IL CIELO E LE STELLE DEVONO SOLO MUNIRSI DI TELECAMERE E VEDERE COSÌ SOLCARE SUI VOSTRI CIELI, SPESSO, LE NOSTRE GRANDI E PICCOLE ASTRONAVI DI LUCE.
COME VI ABBIAMO GIÀ DETTO IN PRECEDENTI COMUNICATI QUESTA METODOLOGIA, CARICA DI EVENTI CELESTI, È SOLO UNA PREPARAZIONE CHE ANTICIPA DI POCO TEMPO UN GRANDE EVENTO, IL PIÙ GRANDE DELLA STORIA DEL VOSTRO MONDO: LA VISIBILE SECONDA DISCESA SULLA TERRA, CON POTENZA E GLORIA, DEL GRANDE MONARCA UNIVERSALE, IL CRISTO CHE È, OVVIAMENTE, ANCHE IL DIVINO MAESTRO E GUIDA DELLA NOSTRA GRANDE CONFEDERAZIONE INTERSTELLARE.
PACE A VOI TUTTI!
A TE, FRATELLO, LA NOSTRA LUCE E PORGI IL NOSTRO AFFETTO FRATERNO AGLI AMICI DELLA GALILEA DEI GENTILI SUDAMERICANA.
VOSTRI SETUN SHENAR ED I FRATELLI

PIANETA TERRA
17 novembre 2018.
G. B.

MESSICO PUNTO DI CONTATTO: ANCORA AVVISTAMENTI DI OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI
A cura di Pier Giorgio Caria e Sante Pagano

Dopo lo straordinario avvistamento accaduto il 16 agosto 2022, a Valle Hermoso, stato di Tamaulipas in Messico, (qui l’articolo: https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9576-ufo-in-messico-le-analisi-tecniche-e-i-messaggi-del-cielo.html), riportiamo altri due interessanti avvistamenti che sarebbero accaduti il 31 agosto e il 3 settembre dell’anno in corso 2022, presso la Colonia Pueblo Nuevo, in Mexicali, uno dei 5 comuni dello stato messicano della Bassa California, di cui è la capitale. L’avvistamento di Valle Hermoso è accaduto vicino al confine con gli USA sul lato orientale, di fronte al Golfo del Messico, mentre gli avvistamenti che prenderemo qui in esame sono accaduti sempre vicino al confine tra Messico e USA, ma sul lato occidentale di fronte al Pacifico.

Il comune di Mexicali si estende su una superficie di 13 935,61 km² e conta 936 826 abitanti secondo il censimento del 2010. È il secondo comune dello Stato per abitanti, preceduto solamente da Tijuana. La città si trova al confine con gli Stati Uniti d'America e il suo nome deriva dall'unione delle parole México e California. Per tale motivo è gemellata con Calexico, una città della contea di Imperial, in California appunto.

messico punto di contatto mappa

Gli scatti sono stati eseguiti da due testimoni differenti, Dalia Ulloa Ayala e Radge Roma, i quali hanno pubblicato nei propri social le foto relative, eseguite con uno smartphone. Le foto e la testimonianza riportata dai due protagonisti ha suscitato subito l’interesse popolare, diventando virali e raccogliendo anche la conferma sulla veridicità dell’accaduto da parte di altri testimoni, anche se non è stato ancora possibile verificarne la piena attendibilità. Le due vicende sono state riportate anche dai principali giornali locali, come anche dal noto giornalista e ricercatore Jaime Maussan, il quale ha dedicato ai due avvistamenti un servizio nella sua trasmissione Tercer Milenio 360 Internacional.

Purtroppo le due vicende mancano ancora di molte informazioni utili, perciò è stato molto complicato eseguire le opportune indagini a verifica dei due casi, e quindi giungere ad una conclusione certa. Come si dice, però, chi cerca trova, e cercando abbiamo trovato validi indizi. Intanto, siamo anche riusciti ad avere un iniziale contatto diretto con i testimoni i quali, se vorranno collaborare e fornirci ulteriori dettagli, ci permetteranno di aggiornarvi con delle conclusioni ancora più esaustive.

Ma procediamo con il primo avvistamento, quello del 31 agosto 2022 fotografato, sembrerebbe, da Dalia Ulloa Ayala con lo smatphone. La foto ottenuta è stata pubblicata poi nel suo profilo facebook personale e nelle pagine di vari gruppi ufologici, chiedendo se qualcun’altro avesse assistito alla manifestazione e di darne testimonianza a supporto dell’evento.

messico punto di contatto2

L’oggetto che compare nella foto si presenta con la classica forma di un disco apparentemente metallico, mentre staziona in cielo durante una giornata soleggiata. La forma è insolita, poiché la parte inferiore sembra avere varie sfaccettature, apparendo assumere la forma di un ettaedro, o un ennaedro (7 o 9 lati), ed è tutta in ombra con una parte mediana leggermente meno scura. La parte superiore dell’oggetto, invece, vediamo che riflette la luce del sole, cosa che ci fa escludere che possa trattarsi di un qualche tipo di modellino di piccole dimensioni. In questo caso infatti, non avremmo avuto una separazione così netta tra le parti illuminate e quelle in ombra e il disco si sarebbe visto completamente avvolto dall’intensa luce solare.

messico punto di contatto3

Guardando nella parte sottostante della foto, notiamo chiaramente il tetto di una casa di materiale particolarmente riflettente, il che ci fornisce un importante elemento a sostegno dell’ipotesi che l'oggetto sia reale, poiché dimostrerebbe che questo, al momento dello scatto, era effettivamente lì presente, ed interagiva coerentemente con l’ambiente circostante e con la fonte luminosa rappresentata dal Sole. Per capirci meglio, la luce solare allo zenit illuminava la cupola del disco e il tetto della casa in oggetto con la stessa intensità ed angolazione.

messico punto di contatto4

Osservando l’ingrandimento dell’oggetto anomalo maggiormente contrastato e rielaborato con moderni software di ricostruzione dell’immagine, vediamo che la sua forma non è simmetrica come ci si potrebbe aspettare da un tipo di velivolo come questo. Questo elemento è interessante perché è un fatto risaputo che spesso, il campo energetico prodotto dagli UFO distorce i fotoni creando queste aberrazioni geometriche nelle loro strutture. Un'altra caratteristica che salta subito all’occhio, è la zona centrale nella parte sottostante del disco, apparentemente concava e di colore chiaro, anche questa meglio visibile nell’immagine contrastata. Potrebbe trattarsi di un tipo di illuminazione prodotta dall’oggetto stesso, fatto abbastanza noto nell’ufologia in quanto esistono vari casi di dischi volanti, anche di grandi dimensioni, che mostrano questa particolarità. Dubitiamo che un falsario sarebbe andato a complicarsi la vita con un simile dettaglio noto soprattutto ai ricercatori. Ricordo, in tal senso, le straordinarie foto scattate il 24 aprile 1993 da Raul Dominguez a Ocotlan in Messico, in cui vediamo la stessa caratteristica nei particolari di tre degli scatti fatti da Dominguez.

messico punto di contatto5

Andiamo a vedere il secondo fatto accaduto, a quanto sembra, sempre a Mexicali.
Il 3 settembre, Roma Radge riferisce di aver fotografato un altro oggetto anomalo, asserendo che il tutto fosse avvenuto nella stessa zona, senza però precisare il luogo esatto. Tale informazione però era davvero indispensabile, e allora ci siamo subito impegnati nella ricerca di tale dato, utilizzando Google Earth e basandoci sui vari punti di riferimento presenti nella foto. Non è stato semplice, ma dopo svariati tentativi l’obiettivo è stato raggiunto, e a seguire vi mostreremo i dettagli, poiché molto utili alla determinazione di alcuni dati importanti.

messico punto di contatto6

Anche in questo secondo scatto l’oggetto si presenta in forma discoidale, ma assume una struttura più classica rispetto al precedente. In questo caso però, a differenza dell’altro disco, non si nota alcuna sfaccettatura, la superficie è totalmente liscia, e il disco appare con una classica cupola nella parte superiore e un grosso scafo nella parte inferiore, che cresce di diametro via via che ci si avvicina alla sua zona mediana.

Anche qui vediamo la presenza di un riflesso del Sole sulla struttura apparentemente metallica dell’UFO, che coinvolge per intero la parte superiore, seppure con diverse intensità, ma concentrandosi in particolar modo nella zona a sinistra della cupola, dettaglio che, unitamente all’ombra netta che oscura la parte inferiore dello scafo, ci permette di capire che anche in questa occasione ci troviamo di fronte ad un oggetto di grandi dimensioni.

Le foto che abbiamo in possesso purtroppo non sono di alta qualità poiché, come riferito dai testimoni, sono state scattate con uno smartphone e a quanto pare, non di ultimissima generazione. Infatti gli ultimi modelli oggi in commercio consentono ormai di raggiungere una qualità negli scatti fotografici molto più elevata. Le foto sopracitate di Valle Hermoso ne sono una eclatante conferma. C'è poi anche da aggiungere, facendo una valutazione che utilizza i vari punti di riferimento, che entrambe gli oggetti sembrano essere situati ad un'altezza non indifferente e tale dato appunto, può incidere molto negativamente sulla qualità della definizione grafica dei soggetti fotografati.

In questo caso, comunque, ci viene in grande aiuto la tecnologia dei moderni software di rielaborazione e ricostruzione dell’immagine, i quali tramite l’analisi dei pixel presenti possono migliorare di molto la qualità degli scatti. In sostanza, tramite un algoritmo particolare e di grande intuizione, il software riesce ad identificare quelle zone che hanno perso qualità per via di vari fattori, e a dargli quindi una definizione qualitativamente più elevata. Questo è il risultato.

messico punto di contatto7

Nell’ingrandimento migliorato sopra, osserviamo anche un altro interessante dettaglio, ossia un lens flare prodotto dalla luce del sole, la quale rimbalzando sulla superficie metallica del disco si riflette nelle lenti dello smartphone, creando appunto tale effetto, fenomeno molto noto a chi si intende fotografia. Evidenziando nell’immagine sotto quanto appena detto, il tutto appare più facilmente comprensibile.

messico punto di contatto8

Ebbene, come anticipato sopra, si è riusciti, dopo una lunga ricerca, ad identificare i luoghi in cui i testimoni avrebbero fotografato i due oggetti, e con nostra sorpresa, abbiamo potuto appurare come vero ciò che sostiene Radge Roma, ossia che gli oggetti sono stati avvistati in zone molto vicine tra loro. Ecco a seguire i due punti corrispondenti agli avvistamenti del 31 agosto e del 3 settembre 2022.

messico punto di contatto9


Qui sotto invece la comparazione con le istantanee dei luoghi eseguite tramite Google Earth.

messico punto di contatto10

 Purtroppo, come dicevamo, non disponiamo ancora delle foto originali, ma stiamo basando le nostre valutazioni analizzando foto riprese direttamente da Facebook. Per chi non lo sapesse, quando carichiamo un elemento multimediale su una piattaforma social, si verifica una compressione dello stesso, fatto che va quindi ad incidere negativamente sulla qualità. Nel caso di Facebook inoltre, probabilmente anche per questioni legate alla privacy, i metadati vengono automaticamente eliminati al momento del caricamento e avviene anche una scalatura della qualità dell’immagine che ne riduce la qualità. I metadati di un documento sono molto importanti in quanto grazie a loro è possibile, ad esempio, risalire a data e luogo in cui è stato creato il file multimediale, lo strumento di cattura, e molti altri elementi utilissimi alle verifiche del caso. Perciò ci siamo dovuti muovere in modalità differenti e per vie traverse, per poter raggiungere tutti quegli elementi che ci aiutassero a valutare la genuinità delle foto.

Abbiamo proceduto innanzitutto ad analizzare le caratteristiche dei pixel dei due oggetti discoidali, paragonandoli poi con quelli che costituivano i vari punti di riferimento presenti nelle foto in oggetto.

messico punto di contatto11

Da tale analisi non abbiamo trovato traccia d’incongruenza, e quindi l’oggetto non sembra essere stato aggiunto in post produzione attraverso programmi di editing come Photoshop o simili. Una ulteriore conferma, quindi, che i due oggetti discoidali non siano il frutto di una manipolazione grafica, ma che in realtà erano effettivamente presenti nell’ambiente al momento degli scatti fotografici.

Inoltre, entrambi gli oggetti sembrano rispondere ed interagire in maniera coerente quando si sottopone la foto a delle variazioni cromatiche, modificando la variazione della curva tonale attraverso un software di editing d’immagine.

Ciò accade infatti nella foto scattata il 31 agosto, come vediamo nelle immagini qui sotto.

Analisi sulla foto originale:

messico punto di contatto12

Analisi sulla foto migliorata con intelligenza artificiale:

messico punto di contatto13

Stessi risultati li abbiamo nella foto scattata il 3 settembre.

Analisi sulla foto originale:

messico punto di contatto14Analisi sulla foto migliorata con intelligenza artificiale:

messico punto di contatto15

La cosa sorprendente è che tale comportamento accade anche con il lens-flare di cui parlavamo pocanzi. Infatti, sia il disco che il lens-flare acquistano, di volta in volta, le stesse colorazioni di altri oggetti che si trovano sullo stesso tragitto compiuto dal raggio di sole che investe sia l’astronave che una porzione della struttura che regge la cisterna d’acqua.
messico punto di contatto16I colori degli oggetti, quindi, in entrambe le foto variano coerentemente agli input immessi e si modificano allo stesso modo in base alla luce che ricevono dal Sole: UFO ed elementi presenti nell’ambiente circostante assumono perciò tonalità simili. Lo stesso fatto non accade con un'immagine grafica applicata in modo artificiale, poiché questa non conterrebbe quelle informazioni che solo un oggetto realmente presente durante lo scatto può possedere. Ribadiamo che è proprio ciò che permette agli oggetti discoidali delle due foto, nel momento in cui vengono variati alcuni parametri, di reagire coerentemente all’ambiente circostante, proprio perché è investito dalla stessa luce che investe gli altri oggetti presenti nelle foto.

Per dimostrare quanto sopra, abbiamo appositamente inserito nelle due foto l’immagine di un’astronave prodotta artificialmente, per poter rendere più chiaro cosa accade quando un oggetto viene aggiunto tramite un software di editing.

I colori del falso oggetto, inserito a sinistra di quello originale, non si modificano in maniera coerente all’ambiente circostante, dimostrando così che l’oggetto non è investito dalla stessa fonte luminosa che colpisce il resto degli elementi presenti nella foto.

A seguire il risultato del confronto tra le immagini non alterate nella curvatura tonale e quelle sottoposte al filtro.

messico punto di contatto17messico punto di contatto18

 Per concludere, abbiamo sottoposto le due foto ad un’ultima valutazione, eseguendo una particolare analisi attraverso un software per l’analisi forense d’immagine. Analizzando il referto dell’analisi in questione abbiamo constatato, anche in questo caso, l’assenza di una qualsiasi modifica grafica in post produzione per entrambe le foto.

A seguire l’analisi eseguita sulle foto originali:

messico punto di contatto19

Mentre invece sotto vediamo come l’oggetto da noi aggiunto con Photoshop rivela una evidente discrepanza con il resto degli elementi della foto originale, dato che ci fa comprendere meglio le dinamiche che si verificano quando si è di fronte ad una immagine manipolata graficamente.

messicopuntodi contatto20

Ad onor di cronaca, riportiamo un altro avvistamento riportato sia dal Canale del noto investigatore Jaime Maussan che dai maggiori canali di divulgazione locali. L’evento sarebbe accaduto il 3 settembre 2022, stesso luogo e data dell'avvistamento fotografato da Radge Roma. Ci sarebbero addirittura due testimoni, i quali hanno fotografato lo stesso oggetto ma da due diverse angolazioni.

messicopuntodicontatto21

Un testimone per ora è rimasto anonimo, l’altro avrebbe il nome di Daniel Duarte. Non sono state presentate molte informazioni riguardo tale evento, e non sappiamo se si tratti dello stesso oggetto fotografato da Radge Roma: diremmo di no, e neanche possiamo spingerci troppo sulla genuinità degli scatti, vista la loro scarsissima qualità. Il secondo scatto ci lascia davvero molti dubbi…

messicopuntodicontatto22

C’è da aggiungere, però, che essendo riusciti a localizzare il luogo esatto dove è avvenuto il presunto avvistamento di Radge Roma, è possibile constatare come i due eventi sarebbero effettivamente avvenuti in zone di Mexicali molto vicine tra loro.

Andando ad individuare sulla mappa i punti in cui sono stati effettuati gli scatti sin qui presi in esame, possiamo verificare il fatto che i tre avvistamenti a cui hanno assistito Dalia Ulloa Ayala il 31 agosto, Radge Roma e Daniel Duarte il 3 settembre, sono relativamente a breve distanza.

messicopuntodicontatto23

Purtroppo, come anticipato, non è possibile eseguire un minimo di analisi credibili alle ultime due foto, quella di Duarte e quella del testimone anonimo, e perciò qui non ci è possibile sbilanciarci più di tanto. Ammettendo la veridicità degli scatti, ribadiamo che possiamo dire che non si tratta dello stesso oggetto ripreso da Radge Roma, poiché appaiono notevolmente differenti nella morfologia della struttura.

In conclusione è possibile dire che, per i due avvistamenti eseguiti ipoteticamente da Dalia Ulloa Ayala il 31 agosto e Radge Roma il 3 settembre, ci sono alte probabilità che gli scatti siano genuini, ma senza poter accedere ancora agli scatti originali non possiamo affermarlo con totale sicurezza.
Ci riserviamo un margine di dubbio in attesa di ulteriori dati che potrebbero emergere nel futuro.

Rimane il fatto che in quella zona, al confine tra Messico e gli Stati uniti d’America, qualcosa di molto importante sta avvenendo: ricordiamo, infatti, le molteplici incursioni di oggetti non identificati denunciati dalla Marina Militare Americana. Ricordiamo anche che questa, con l’appoggio del Pentagono, non solo ha recentemente pubblicato video e documenti a testimonianza dei tanti sorvoli di oggetti assolutamente inspiegabili attorno ai loro equipaggi nelle coste della California, ma nel 2017 è stata addirittura avviata un’importante e massiccia opera di divulgazione indetta direttamente dal Pentagono stesso, seppure con una metodologia assolutamente controversa le cui finalità non appaiono molto positive. Si sta cercando di affermare, infatti, che tali incursioni minaccino fortemente la sicurezza nazionale e globale, senza però preoccuparsi di fornire un benché minimo straccio di prove a sostegno di tali conclusioni.

La realtà è che i dispiegamenti americani, ovviamente senza escludere gli atti belligeranti di tutti gli altri governi, stanno provocando situazioni davvero pericolose per l’equilibrio della pace tra le nazioni e qualcuno che proviene dal di fuori del nostro pianeta sta cercando di arginare e redarguire tali demenziali e pericolosissime manovre. Iniziative che se non cesseranno, non faranno altro che portarci tutti al fronte, per combattere una guerra insostenibile da ogni punto di vista, data l’enorme pericolosità degli armamenti atomici di cui oggi siamo in possesso.

Ma c’è qualcosa di molto importante che sfugge ai folli piani di questi personaggi criminali, ossia che le logiche delle Leggi Universali che ci governano hanno una metodologia ed un potere ben al di sopra di ogni stupida ed irrazionale valutazione e possibilità umana. Queste Leggi sono eterne ed invalicabili e non prevedono vie di fuga o favoritismi di alcun genere per chi è artefice e complice di qualsiasi violazione che metta a rischio la vita del pianeta e del suo sacro equilibrio. L’armonia e la giustizia universali sono governate da un modus operandi perfetto ed incorruttibile, e queste, per loro stessa natura, non possono essere condizionate o distorte da qualsiasi tentativo di manipolazione esterna. I fatti ed i segni, compresa la comparsa sempre più massiccia e frequente di questi straordinari mezzi volanti extraterrestri, ci dà la certezza assoluta che la loro impetuosa ed intransigente azione bloccherà drasticamente, ed una volta per tutte, ogni atto che miri a infrangere il corso degli equilibri planetari e universali che sono la base inviolabile dell’armonia del creato.

In chiusura di questa estesa trattazione desidero evidenziare il pregiato lavoro svolto da Sante Pagano che, oltre ad aver steso la parte più sostanziosa del testo e anche della ricerca delle fonti, ha apportato con perizia ed entusiasmo i risultati dei software di analisi grafica e dei metadati, in cui si è cimentato con passione ed efficienza, nonostante fosse la prima volta che ci si impegnava.

Pier Giorgio Caria & Sante Pagano
27 settembre 2022

 

Galleria di immagini:

 

 P.S. Questo articolo è stato pubblicato sulla rivista cartacea ufficiale del C.U.N. (Centro Ufologico Nazionale), UFO INTERNATIONAL BOOK MAGAZINE N°1, del 29 novembre 2022.

Chi volesse acquistarla la può trovare su Amazon a questo link:

La Redazione.

ANCORA SFERE DI LUCE SUI CIELI DELLA SARDEGNA

sfera e aereo sardegna1
Di P. G. Caria

Già in un precedente articolo dell’8 gennaio 2022, avevo relazionato sulle esperienze dei ripetuti avvistamenti di Graziano Corrias e della sua famiglia, nei cieli di Assemini, in provincia di Cagliari. Qui il link all’articolo: https://www.thebongiovannifamily.it/pier-giorgio-caria-sp-1156758028/9377-gli-extraterrestri-e-le-astronavi-di-luce-2.html

Gli avvistamenti di Graziano sono continuati e questa estate 2022, approfittando di un viaggio in Sardegna, mia terra natale, per un po’ di riposo ed un evento pubblico a Oristano (https://www.youtube.com/watch?v=IlyJno1auKM&t=6027s ), mi sono recato con alcuni dei miei collaboratori, a casa di Graziano per constatare di persona l’esperienza che vede coinvolti lui, la sua famiglia e anche l’amica Francesca Mattana, autrice anche lei di vari video delle stesse sfere filmate da Graziano. Aggiungo che la realizzazione dei filmati delle sfere è ottenuta con la “regia” della moglie Rossella che aiuta Graziano a individuare gli oggetti utilizzando un monitor a supporto del piccolo e insufficiente visore della telecamera.

Non c’era la certezza che il fenomeno si sarebbe ripetuto anche in nostra presenza ma la “fortuna” ci ha assistito e tutti quanti siamo stati testimoni in diretta della manifestazione di una di queste sfere. Devo dire che a occhio nudo l’oggetto appare molto più definito e di aspetto quasi metallico rispetto alle immagini registrate da Corrias. Indubbiamente ciò è dovuto al notevole ingrandimento digitale (90x) che bisogna eseguire per rendere l’oggetto volante sferico delle dimensioni con cui lo si vede nei filmati.

Tornando al nostro avvistamento “massivo” del 25 luglio 2022, eravamo in sette persone, la sfera è comparsa lontana e bassa all’altezza apparente del tetto della casa di fronte, poi è gradatamente venuta verso l’abitazione di Graziano e, una volta arrivata sopra, ha preso una traiettoria verticale sino a scomparire altissima nel cielo. Noi eravamo dotati di una telecamera professionale, ma con una capacità di zoom molto inferiore a quello realizzabile digitalmente dalla piccola telecamera di Graziano, ma siamo riusciti comunque a filmare l’oggetto e al seguente link si può vedere il filmato realizzato da Thomas Matteucci con una telecamera Canon 4K. Link al video del 25 luglio 2022 filmato con la telecamera 4K: https://youtu.be/ijt3RmqTqtk.

La mancanza di un monitor di grandi dimensioni ci ha impedito di individuare la sfera con precisione per cui le riprese sono state fatte in modo approssimativo ma comunque, seppure di qualità relativamente scarsa date le ridotte dimensioni del mezzo volante, hanno un grande valore testimoniale ad avallo delle riprese di Graziano Corrias e della veridicità dell’esperienza che vive con la sua famiglia. Invece il filmato di Graziano, in cui si sentono anche le nostre voci, è ben inquadrato e la sfera è ingrandita notevolmente. Link al video del 25 luglio 2022 filmato da Graziano Corrias: https://youtu.be/wXSbZmNyzsQ

In seguito a questo interessante comune avvistamento, intuitivamente ho detto a Graziano che ritenevo possibile che nei giorni successivi gli sarebbe stato reso possibile registrare un video che avrebbe messo a tacere tutti i denigratori che lo accusavano di filmare palloni sonda, essendo il tratto di cielo in cui si manifestano gli oggetti in un corridoio aereo del vicino aeroporto di Cagliari Elmas. Accuse anche sciocche in quanto è vietatissimo lanciare palloni sonda, dirigibili o altro di artificiale che voli in prossimità dei corridoi aerei sia civili che militari.

La mia intuizione, dettata anche dall’esperienza sulle metodologie dei visitatori dello spazio maturata in questi 33 anni circa di ricerche, è stata corretta e due giorni dopo, il 27 luglio 2022, Graziano ha potuto realizzare un filmato che mette una pietra tombale su qualsiasi dubbio in merito alla reale natura delle sfere che filma. Infatti, durante l’ennesima manifestazione di una di queste sfere, mentre Graziano la stava filmando, passa un aereo di linea in fase di atterraggio all’aeroporto di Caglia Elmas, ed entra in campo passando vicinissimo all’oggetto volante extraterrestre.

Link al video di Graziano Corrias del 27 luglio 2022: https://youtu.be/Wm3U_9MfE_c
Nei fotogrammi si vede chiaramente la punta dell’ala dell’aereo sovrapporsi alla sfera. È impressionante che questo oggetto non risenta minimamente del fortissimo spostamento d’aria generato dal velivolo civile, rimane infatti perfettamente stabile nella sua posizione in aria, indicando che è dotato di una sua specifica capacità di manovra che gli permette di stabilizzare la sua posizione e rimanere statico nonostante il forte perturbamento d’aria generato dal passaggio ravvicinato dell’aereo.

sfera aereo sardegna2Questo filmato ha un valore testimoniale di enorme interesse, ritengo sia uno dei migliori e più importanti documenti filmati su questo tipo di manifestazione mai realizzati nella storia dell’ufologia moderna. Sino ad oggi erano stati realizzati vari video che mostrano la contemporanea presenza di sfere e aerei ma nessuno eguaglia questo filmato di Graziano Corrias per nitidezza e vicinanza dei due velivoli: il terrestre e l’extraterrestre. Auguro a Graziano e alla sua famiglia di proseguire in questa straordinaria esperienza e di sostenere le indubbie problematiche umane e sociali che questa attività porterà loro. Ma la presenza e l’assistenza dei popoli delle stelle non mancherà di certo a lui, alla sua famiglia e a coloro che lo sostengono e lo sosterranno.

A seguire la relazione di Graziano Corrias sui fatti descritti sopra.

P.G. Caria 28 settembre 2022

STRAORDINARIO AVVISTAMENTO DI UNA SFERA DI LUCE IL 27 LUGLIO 2022 AD ASSEMINI (CA)
Di Graziano Corrias

Come tutti i giorni da circa due anni a questa parte io e tutta la mia famiglia, più o meno alla stessa ora, tra le 12.45 e le 13.00, filmiamo da casa nostra delle bellissime sfere di luce a nostro parere di origine extraterrestre... Abbiamo verificato con il tempo, che tali sfere interagiscono con noi: ci trasmettono dei segnali fisici e interiori e questo accade soprattutto a mia moglie Rossella qualche minuto prima del loro arrivo. Solitamente Rossella avverte un po’ di mal di testa e un incredibile aumento di energia a livello del quarto chakra, il chakra del cuore.
In circa due anni abbiamo registrato e archiviato tantissimi filmati riguardanti queste sfere che appaiono, per la maggior parte delle volte, come classiche sfere bianche luminose alle volte circondate da un alone verde acqua, celestino oppure violetto, altre volte abbastanza scure. A volte ne avvistiamo prima una e a seguire altre che vanno via ad altissima velocità. Il 19 agosto 2022 ne è arrivata una il cui gioco di luci ed ombre, dovuto anche al cielo nuvoloso, le dava una apparente forma di cuore di colore scuro; in questa evenienza vi era stata una specifica richiesta da parte di Rossella, di avere un segno particolare e quella è stata la risposta. Inizialmente si è mostrata come un cuore scuro, per poi tornare bianchissima e meravigliosa come sempre, subito dopo aver superato lo strato di nubi ed essere stata investita dalla luce solare.


Sfera aereo sardegna3Link al video del 19 agosto 2022: https://youtu.be/fM2uPGZCaoQ

Ci tengo a ripetere che tutto tutto questo è stato scrupolosamente filmato e documentato, e queste nostre esperienze sono sempre sotto la supervisione e attenzione dell’amico e grande documentarista e ricercatore Pier Giorgio Caria.

E proprio Pier Giorgio Caria è venuto a casa nostra il 25 luglio 2022 per verificare di persona quanto ormai da tempo viviamo con regolarità, ovvero gli avvistamenti di questi oggetti volanti indubitabilmente di origine non umana. Fortunatamente, anche quel giorno si è manifestata la sfera volante e il ricercatore ha potuto assistere di persona, assieme ad alcuni componenti della sua Associazione, alla comparsa della sfera di luce sopra casa nostra e quindi constatare che il fenomeno è reale e che non si tratta di artefatti umani.

Pier Giorgio Caria ci ha poi avvisato che dopo la sua visita e dopo l’esperienza dell’avvistamento vissuto insieme si sarebbero potute verificare delle manifestazioni un po’ più forti... e così è stato!

sfera aereo sardegna4Infatti il 27 luglio 2022, due giorni dopo la visita del ricercatore e dei suoi collaboratori, abbiamo potuto filmare una bellissima sfera ferma nel cielo davanti alla quale, a brevissima distanza, è passato un aereo di linea in fase di atterraggio all’aeroporto di Cagliari Elmas. Pensiamo sia un fatto eccezionale mai accaduto prima da quando abbiamo iniziato a vivere questa meravigliosa esperienza.

Graziano Corrias, Rossella Piano, Karola Corrias

 

Allegati:

- 22-09-22 Straordinario avvistamento a Rosarito (Messico)
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9595-straordinario-avvistamento-a-rosarito-messico.html

- 13-09-22 La nostra storia con gli Ufo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9582-la-nostra-storia-con-gli-ufo.html

- 8-09-22 Gli extraterrestri esistono e sono sulla Terra. Testimonianze dagli Usa
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9579-gli-extraterrestri-esistono-testimonianze-dagli-usa.html

- 5-09-22 Ufo in Messico: Le analisi tecniche e i messaggi del Cielo
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9576-ufo-in-messico-le-analisi-tecniche-e-i-messaggi-del-cielo.html

- 3-09-22 Astronavi extraterrestri in Mexico
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9573-astronavi-extraterrestri-in-mexico.html

- 30-08-22 Gli Ufo e la visita extraterrestre
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9566-gli-ufo-e-la-visita-extraterrestre.html

- 14-07-22 Gli extraterrestri esistono e sono sulla Terra
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9514-gli-extraterrestri-esistono-e-sono-sulla-terra.html

- 1-07-22 Noi ET siamo in mezzo a voi! Presto il grande contatto
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9490-noi-et-siamo-in-mezzo-a-voi-presto-il-grande-contatto.html

- 12-05-22 I segreti degli Ufo rivelati al pubblico in un'audizione storia, ecco cosa sta succedendo
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9443-i-segreti-degli-ufo-rivelati-al-pubblico-in-un-audizione-storica-ecco-cosa-sta-succedendo.html

- 6-05-22 Il testamento spirituale degli Esseri di Luce: "Noi siamo pronti e voi?"
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9430-il-testamento-spirituale-degli-esseri-di-luce-noi-siamo-pronti-e-voi.html

- 27-01-22 Negli Usa approvata una storica legge sugli Ufo: niente sarà più come prima
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9317-negli-usa-approvata-una-storica-legge-sugli-ufo-niente-sara-piu-come-prima.html

- 8-01-22 Gli extraterrestri e le astronavi di luce
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9300-gli-extraterrestri-e-le-astronavi-di-luce.html

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140