Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
Pier San MarinoDi Fabio Maggiore
Angeli e divinità del passato. Messaggeri senza tempo.
21/10/2022

Anno 2022. A 50 anni esatti dall’ultima missione Apollo che ha portato uomini a camminare sul suolo lunare, la NASA ha avviato la missione Artemis che dovrebbe culminare con una nuova passeggiata sul nostro satellite, ma che purtroppo stenta a decollare!

E l’interrogativo sorge spontaneo… dopo i messaggi celesti di quel tempo che ci ammonivano per i nostri scriteriati e pericolosi esperimenti bellici sul satellite, incluso il plausibile esperimento nucleare a bordo dell’Apollo 13 - probabilmente sventato e sabotato dai viaggiatori dello spazio - siamo ancora sotto embargo o possiamo riprovarci? Ovviamente tutto dipende da noi, perché questi esseri hanno anche ripetuto diverse volte che iniziative pacifiche e scientifiche sarebbero state più che benvenute dalla confederazione interstellare, che tra le altre cose dimora sulla Luna da ben 175.000 anni secondo quanto rivelato ad Eugenio Siragusa.

Il fenomeno UFO negli ultimi anni ha subito un’escalation, non solo per gli avvistamenti, ma anche e forse soprattutto per le rivelazioni da parte del Pentagono e dell’inaspettata legge promulgata dal Congresso USA, con tutto quanto essa ha implicato e predisposto. Tuttavia, malgrado queste storiche aperture, queste istituzioni presentano ancora l’argomento della visita ET come una “minaccia” ed i media massivi, per motivi di vario genere, ancora tacciono e la occultano quasi del tutto.

Certi esseri, indicati come Dei dell'antichità, erano in realtà visitatori alieni? A supportare tali logiche ipotesi vi sono le prove della realtà e la persistenza del fenomeno negli anni, sempre caratterizzato dall'evidenza della sua natura intelligente. La logica richiede che, constatato il carattere tecnologico avanzato ma anche intelligente ed in apparenza estraneo del fenomeno, sarebbe d’uopo affrontarne lo studio in un'ottica scientifica interdisciplinare.

Occorre constatare che questa presenza proveniente dal cosmo viene citata con gran forza non solo nelle profezie di mistici e veggenti antichi e moderni, ma anche nelle Sacre Scritture; essa viene indicata come uno dei segni principali del grande cambio.

Tra i tantissimi relatori di quest’anno vi era anche Pier Giorgio Caria, la cui accresciuta notorietà degli ultimi tempi richiama un pubblico sempre più vasto; il suo intervento era intitolato “Extraterrestri e sacre scritture, presenze anomale nell'antichità!”.

La presenza di Pier Giorgio, assieme allo staff che l’accompagnava all’evento, è stata come sempre accolta sia dai membri del CUN che del pubblico con grande cordialità e caratterizzata da fruttuosi scambi informativi nell’arco di 2 giorni molto intensi.

La presenza di “esseri di altri mondi” viene testimoniata nell’antichità in una miriade di forme e da parte di molti popoli. Se sono noti alcuni riferimenti dell’antico testamento tipo quello della genesi “i figli di Dio si innamorarono delle figlie della Terra” anche grazie a diversi esperti di Ufologia come Raymond Drake e Barry Downing, che hanno parlato di Alieni nella Bibbia, sono meno conosciuti gli aneddoti e le testimonianze di altre civiltà, che tuttavia non mancano!

Sempre nella Genesi si narra di un incontro di Abramo con tre individui in carne ed ossa, indicati come uomini e di cui ne avevano tutte le fattezze, descritti nei minimi dettagli. Tuttavia, nella frase successiva due di loro vengono definiti “angeli”. Molti secoli dopo, anche San Paolo nella lettera agli Ebrei (13, 2) scrisse: “Non dimenticate l'ospitalità; alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo”: anch’egli quindi allerta la comunità Ebrea che potrebbe ricevere una loro visitazione sotto mentite spoglie.

Come mai tutte le principali culture conosciute hanno parlato di “esseri alati” definendoli Angeli?

La parola "angelo" deriva dal latino “angelus” ed ha origine dalla parola greca ‪ἄγγελος‬, (pronuncia “ánghelos”) ed ha il significato di inviato, messaggero. Gli esseri angelici sono sempre stati raffigurati come uomini o donne con le ali, ma questa iconografia è antichissima. Le divinità alate sono presenti nelle culture antiche di tutto il pianeta e sono state sempre raffigurate allo stesso modo.‬‬‬‬

Haldi Inanna MayaInanna: divinità alata femminile Sumera  -  Haldi o Khaldi: dio alato  -  Divinità alata maschile Maya ritrovata a Ek Balam - Messico

Inoltre, sempre dal passato, anche la sempiterna arte pittorica rinascimentale, attraverso alcuni dipinti, ci parla con la sua voce senza tempo di avvistamenti di UFO, indicando una realtà che sovrasta gli esseri umani e che deve essere messa nella giusta prospettiva per essere compresa. Per citarne solo un esempio celebre, prendiamo il quadro attribuito a Jacopo del Sellaio o Sebastiano Mainardi, intitolato “Madonna con bambino e S. Giovannino”, che mostra sullo sfondo un avvistamento di un UFO, con un uomo che lo scorge in compagnia del proprio cane.

Madonna ufo

In tempi più recenti i cosiddetti contattisti hanno dato testimonianza della realtà multidimensionale di questi visitatori del Cosmo e di cui alcuni ne hanno diffuso i messaggi. A tal proposito dal libro di George Adamski “I dischi volanti torneranno” si legge quanto segue:

A pag. 117:

- “Ho condottodelle ricerche sull'argomento, anche perché gli extraterrestri incontrati mi hanno parlato sovente delle visite da loro compiute sulla Terra nei tempi biblici.”

A pag. 118:

- “Essendo questa la mia convinzione tenterò ora di dimostrare come i visitatori spaziali siano ampiamente menzionati nella Bibbia e come fosse loro pratica comune offrire guida e aiuto alte genti del mondo nell’antichità, tentativo che essi stanno oggi ripetendo.”

Parallelamente, Howard Menger, nel libro “Dallo spazio esterno a voi”, alle pag. 126 e 129 scrive:

- Nel tardo Agosto del 1956 ho avuto quello che è forse stato l’incontro più memorabile di tutti quando ho avuto il privilegio di incontrare uno dei più evoluti esseri provenienti da un altro pianeta...: “...Nell’anno del vostro tempo 1945 abbiamo concentrato un grande gruppo di servitori del nostro Padre Infinito, che avete chiamato “angeli” nelle vostre scritture, per aiutarvi grazie alle nostre macchine..."

Successivamente Pier Giorgio ha proiettato alcune famose foto scattate di Adamski e video ripresi da Howard Menger negli anni ’50, che mostrano manifestazioni multidimensionali, che passano da uno stato apparentemente “solido” ad uno “luminoso” e viceversa.

adamski 1 e 2
Foto Adamski, anni '50

menger completo

Fotogrammi di Video di Howard Menger, anni ‘50


Pier Giorgio conclude magistralmente con un breve comunicato tratto da “Veritas Vincit” dalla serie dei “libretti di Ashtar Sheran”, ricevuti e diffusi da Herbert Victor Speer all’interno del circolo medianico della pace di Berlino tra gli anni ‘50 e ’70:

“La nostra esistenza e presenza è in eterno legata alla legislazione data sul Sinai ... Siccome non eravate tecnicamente abbastanza progrediti, negli anni trascorsi non abbiamo potuto spiegarvi tutto ciò perché non ci avreste capiti più di Mosè e degli altri Israeliti. Ma oggi siete anche voi con la vostra tecnica e la vostra scienza sulla soglia dell’Universo e (potete) credere fermamente alla possibilità di un dominio dell’Universo”.

Sono loro quindi gli autori dei grandi prodigi di ieri ed oggi, gli “Angeli di Dio che venivano dal cielo” sono quindi testimonianze senza tempo della visita Extraterrestre. Gli “UFO” hanno quindi un ruolo importantissimo all’interno della più importante profezia annunciata nel vangelo, ovvero il ritorno di Cristo tra “le nuvole del cielo”! Oggi finalmente possiamo comprenderlo non solo tecnicamente, ma anche e soprattutto alla luce delle rivelazioni celesti che il cielo ci ha concesso in questo tempo.

Le interviste

A latere dell’incontro, Pier Giorgio Caria ha potuto intervistare due personaggi di gran rilievo, Roberto Pinotti e Giorgio Di Salvo.

Il primo è senza dubbio il personaggio più noto dell’Ufologia in Italia ed è molto celebre anche all’estero. Come sempre ci dona degli interessanti spunti di riflessione e dei veri e propri scoop…

Pier Pinotti San Marino

“Gli Extraterrestri sono tra noi! Si sbagliano quelli che pensano che le visite siano casuali o di “passaggio”, sono sempre stati tra noi!” Una convinzione forte quella del dott. Pinotti, che non si basa sui credo, ma fa leva sull’esperienza e ricerca sul tema che dura ininterrottamente dagli anni ’50. E negli ultimi 31 anni egli è stato anche anima e locomotiva del convegno organizzato a San Marino, la manifestazione più importante del settore, includendo anche la vicina Italia.

“La scelta del Pentagono di divulgare questa realtà come minaccia è una scelta strategica, in quando essendo uno dei principali organi del complesso militare-industriale mondiale, ha bisogno di individuare un possibile problema di sicurezza per giustificare lo stanziamento dei fondi della difesa”.

Secondo Pinotti la potenza dei filmati fa cadere il concetto Galileiano della necessità di ripetizione di un evento fisicamente davanti agli osservatori, affinché lo possano studiare. Inoltre, afferma che tutti gli avvistamenti negli scenari di guerra o di interesse strategico nucleare evidenziano che questi viaggiatori del Cosmo controllano a vista le situazioni più pericolose del nostro pianeta, sebbene non l’abbiano mai fatto con aria minacciosa, aggressiva, o con l’interesse della conquista.

In merito alla recente missione (ancora non decollata per la Luna), ci ha rivelato che la moglie di Zavoli (ex direttore RAI) ha testimoniato che suo marito ebbe rapporti diretti con Neil Armstrong e Wernher von Braun (padre della missilistica). Il primo confermò il contatto diretto avuto con gli extraterrestri durante la sua missione Apollo 11, ed il secondo, tra l’altro tra i principali scienziati della Germania Nazista, confermò che la faccenda degli UFO è una cosa seria, non una materia da buontemponi.

Ancora una volta il presidente del CUN ci rivela delle verità che provengono direttamente dalla bocca dei personaggi che hanno fatto la storia.

Pier Di Salvo San Marino
Il secondo intervistato, Giorgio Di Salvo, ha cominciato come “simbologo”, ma si è poi evoluto in “fenomenologo”, nella misura in cui ha cominciato ad approfondire anche svariati altri ambiti “arcani”, tra cui Ufologia, para-normale e para-psicologia, ma la sua principale vocazione rimane quella della simbologia mistica.

“I vecchi eruditi ci hanno insegnato che la simbologia è una finestra per arrivare alla simbologia Mistica che ci porta alla parte archetipale di noi, l’inconscio, ovvero il «conosci te stesso» secondo il pensiero Pitagorico.”. Quando la mente si lega alla parte più profonda di noi, scopriamo un mondo magnifico. Il Simbolo lega l’archetipo superiore a quello interiore, realizzando il «qui e ora», porta un’immagine o un messaggio dalla mente al cuore.”

Saper leggere i simboli o i segni ci dà la capacità di leggere il grande libro della vita per comprendere la legge di causa-effetto applicata ad ognuno di noi. Questo concetto è collegato a quello del “libro akashico” ricercato da molti ma compreso da pochi, dal quale bisognerebbe sviluppare la capacità di attingere per trovare la bussola della propria vita. Raggiunta questa capacità, ci si può collegare direttamente ad un sapere che va al di là del tempo e lo spazio della propria attuale incarnazione: ecco realizzato in pratica il “qui ed ora, l’eterno presente”.

L'essere umano è un'antenna che riceve e trasmette, quindi essendo immersi in questa mente akashica, che talvolta chiamiamo intuizione, in realtà attiviamo una “ricezione” che funziona per mezzo di una “sintonizzazione” anche attraverso il simbolo.

Anche questa intervista si è rivelata molto interessante per cominciare ad intuire come funzionano certi meccanismi della realtà in cui siamo immersi.

Fraternamente.
Fabio Major,
30/10/22

Allegati:

- 18-09-22 Conferenza pubblica di Pier Giorgio Caria a Roma
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9586-conferenza-pubblica-di-pier-giorgio-caria-a-roma.html

- 25-06-22 Ufo, siamo pronti per il contatto cosmico?
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9484-ufo-siamo-pronti-per-il-contatto-cosmico.html

- 5-08-22 Gesù è già tornato nel 1951 e presto si rivelerà
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9546-gesu-e-gia-tornato-nel-1951-e-presto-si-rivelera.html

- 10-05-22 Alpi Fashion Magazine intervista P. G. Caria
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9444-alpi-fashion-magazine-intervista-pier-giorgio-caria.html

- 27-01-22 Negli Usa approvata una storica legge sugli Ufo: Niente sarà più come prima!
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9317-negli-usa-approvata-una-storica-legge-sugli-ufo-niente-sara-piu-come-prima.html

- Articoli di Pier Giorgio Caria

https://www.thebongiovannifamily.it/pier-giorgio-caria-sp-1156758028.html

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140