Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

tapa umanità dove vaiDi Francesca Panfili

CRISTO È LA CHIAVE DELL'UNIVERSO

Sono passati 47 anni da quando Enzo Ranieri ha incontrato per la prima volta Giorgio Bongiovanni. Dopo 47 anni entrambi si sono ritrovati in uno dei momenti storici più bui che l’umanità sta vivendo, per un’intervista in cui vengono sviscerati temi spirituali e vicende dell’attualità attraverso la lente della scienza cosmica-spirituale.

Qui di seguito sono riportati insegnamenti salienti e fondamentali per l’individuo della terra che desidera aprirsi al risveglio dello spirito e unirsi nella Causa che è per noi respiro e balsamo che guida la vita.

D: Dopo tutti i maestri che si sono incarnati nel corso delle epoche, dopo anni di divulgazione del messaggio extraterrestre, della parola di Cristo nel mondo, delle migliaia di sanguinazioni delle stimmate nel corpo di un uomo sofferente che ha dato tutto alla Verità, cosa vuole secondo te l’umanità della terra?

R: Non so cosa vogliamo noi umani anche perché io non sono umano, non sono di questo mondo. Sono venuto qui per aiutarvi. Mi sono chiesto numerose volte cosa vuole l’umanità e mi sono per questo immedesimato nell’essere umano perché desidero cercare di imitare, seppur con tutti i miei limiti, Gesù Cristo, come dovrebbe fare ogni cristiano. Gesù Cristo, che non solo non eradi questo mondo ma era ed è anche il Figlio di Dio, si è immedesimato negli uomini e ha dato loro la Sua vita per un atto di amore.

Da questa prospettiva posso affermare che l’uomo di oggi non sa più cosa vuole perché ha perso il senno. La maggioranza degli esseri umani sulla terra non segue più una logica e non ha neppure motivi validi per vivere. Ognuno cerca disperatamente di andare avanti e lo fa perché in fondo l’uomo desidera la felicità ovvero quel valore assoluto, naturale e legittimo che spetta di diritto a tutti gli esseri creati dallo Spirito Onnicreante.

Gli spiriti generati dalla Mente Divina diventano anche uomini attraverso la legge della reincarnazione e fanno la loro esperienza per acquisire la felicità che si trova attraverso la Conoscenza di tutto ciò che è stato creato. La felicità quindi si trova con la Conoscenza attraverso un valore incontrovertibile che è l’amore. L’amore è quindi il sentimento che ti deve dare la felicità.

Gli uomini oggi cercano questa agognata felicità in un modo scioccante per noi. L’uomo della terra cerca la felicità attraverso il potere, la violenza e la sopraffazione ed è convinto di poterla trovare servendosi di un elemento che ha eletto come valore assoluto: il denaro. Questo è l’errore più grave che questa umanità ha commesso. Quindi oggi l’uomo cerca la felicità tramite la sopraffazione sul prossimo, acquisendo denaro, avendo potere ed usando la violenza ed è convinto, soprattutto se è potente, che con questo mezzo raggiungerà la felicità ma si sbaglia!

Questo è il suo errore più grande. Tutti i potenti che hanno possedimenti, soldi e fanno persino guerre esercitando la loro sopraffazione sul prossimo, sono persone infelici. Gli extraterrestri, che registrano i colloqui di chi governa il mondo anche nelle situazioni familiari o conviviali, mi dicono che si tratta di persone depresse, infelici, che si drogano, eppure hanno miliardi, sparano bombe e hanno in mano nazioni.

L’uomo quindi cerca la felicità ma in realtà è ammalato di una malattia gravissima che nel linguaggio extraterrestre si chiama harbar, una peste irreversibile che colpisce il cervello per agire sul cuore e sullo spirito. Da questa malattia non si può guarire. Solo alcuni milioni di persone riescono a curarsi dall’harbar.

D: Perché il messaggio degli ultimi tempi è stato affidato alla realtà extraterrestre? Perché sono proprio gli extraterrestri che devono portare questo messaggio al pianeta?

R: Oggi l’uomo è pronto a comprendere tutto questo rispetto a duemila o diecimila anni fa. Quattordicimila anni fa l’uomo era pronto e fu così che la realtà extraterrestre si era integrata con la società ma poi è accaduta una catastrofe che ha distrutto il mondo di allora e quindi si è ricominciato da capo. Per questo negli ultimi dodicimila anni l’uomo ha dovuto fare innumerevoli esperienze in ogni ambito dello scibile umano fino ad arrivare ad avere conoscenza e cultura. In questi secoli sono scesi sulla terra tanti maestri. Il più grande tra loro è Gesù Cristo, fino a che non siamo arrivati ad oggi, nel ventunesimo secolo perseverando sempre in guerre e violenze. Nonostante queste gravissime situazioni, l’uomo ha però sviluppato una tecnologia che prima non aveva. Oggi abbiamo tecnologie per parlare a distanza senza fili, abbiamo una comunicazione in tempo reale, possiamo girare il mondo arrivando persino dall’altra parte del pianeta, abbiamo mezzi simili alle astronavi e molto altro. Possiamo affermare che questa situazione abbia dato all’uomo la possibilità interiore e intellettuale di essere pronto ad accettare verità che in precedenza non avrebbe mai compreso grazie alla tecnologia acquisita.

Oggi l’uomo è pronto a capire che cos’è la verità che in realtà non è quella che fino ad ora ha praticato per quanto riguarda Dio, la vita, la religione, la teologia.

Oggi l’uomo è pronto a comprendere che la Verità è un’altra ossia l’esistenza della vita intelligente nell’universo, la realizzazione che il cosmo è un’immensa famiglia dove vi è una grande confederazione che dirige la vita e la conoscenza. L’uomo oggi è pronto a capire che non esiste quel Dio al quale abbiamo creduto, un Dio che era una favola per bambini. Le religioni, dal punto di vista di questi Esseri che governano l’universo, sono state solo una necessità funzionale alla crescita dell’uomo e sono cadute nella tentazione e nella degenerazione.

Nonostante questo, l’intelligenza, la scienza e la conoscenza che è stata acquisita dal punto di vista tecnologico, ci dà la possibilità di capire finalmente da dove viene questo insegnamento cosmico. Questo proviene da questi Esseri chiamati extraterrestri. Per questa ragione le Intelligenze extraterrestri portano il messaggio sulla terra e il loro fine è quello di farci uscire dalla dimensione materiale ossia dal mondo. Il giorno in cui avremo un contatto massivo e planetario con questi Esseri l’uomo finirà di vivere nel fanatismo, nel materialismo e nella religione. Tutto questo finalmente scomparirà perché potrà vivere di una scienza che non è quella materialista ma è la scienza dello spirito.

Questi Esseri ci insegneranno a capire che l’universo è costituito di molteplici dimensioni, che è un’equazione matematica e chimica perfetta, che vi è un’Unità Superiore che dirige, coordina e amministra il cosmo, che vi sono innumerevoli Esseri divini che lo coordinano e che non è vero che c’è un solo Dio. Possiamo affermare semmai che vi è un solo Creatore ma ci sono innumerevoli Dei e noi stessi siamo Dei come ci è stato detto da Cristo, voi siete dei... (Giovanni cap. 10:34). Capiremo quindi che la conoscenza è il fine del nostro esistere.

Quindi gli extraterrestri devono prendere per mano l’uomo e guidarlo affinché possa compiere il passaggio dall’era della relatività all’era dell’Assoluto, dello spazio e dell’universo. Per questo noi siamo venuti sulla terra.

D: Noi siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio ci hanno insegnato, quindi questo significa che se noi interroghiamo la nostra natura dovremmo trovare delle risposte. Oggi però l’essere umano ha perso la cognizione di interrogarsi e di capire ciò che realmente è perché ha perso questa coscienza e quindi per tale ragione gli extraterrestri sono arrivati dall’esterno dato che noi siamo incapaci di guardarci dentro e ci affidiamo di più a quelli che sono i sensi carnali e al sensazionalismo… Potrebbe essere così?

R: Possiamo dire che è anche così ma c’è dell’altro. All’interno di questo progetto di evoluzione della razza umana c’è anche questa metodologia a cui tu hai accennato. L’uomo ha bisogno di vedere e toccare perché vive nella terza dimensione ma non ricerca la Verità nell’introspezione. Quella in cui siamo è una terza dimensione che ha degenerato con i valori di Sodoma e Gomorra. Oggi l’uomo non sa più dove sta andando e ricerca solo valori materiali. C’è però dell’altro: a coloro che hanno bisogno di essere risvegliati, che sono la maggioranza, viene data la possibilità di avere dei segni. La presenza di questi Esseri che provengono dal cosmo e che si mostrano già a molte persone, è un segno che richiama la coscienza al cambiamento ma nel progetto generale del Creatore, la meta che questi Esseri desiderano raggiungere è che l’uomo prenda coscienza della Verità che oggi disconosce in ogni ambito della vita. L’uomo non ha coscienza della Verità su nulla. Ancora oggi l’essere umano non ha capito che tutto è vita e che qualsiasi forma di vita ha in sé una vita, dalle piante, alle sedie, ai mattoni, agli animali fino alle montagne. Tutto l’universo pullula di vita! Quando l’uomo comprenderà che tutto è vita e che tutto ha un’anima non potrà più commettere tutti quei delitti e quegli assassini che continua a perpetrare. L’uomo ancora oggi crede che la natura sia morta o che altri uomini dal diverso colore della pelle non abbiano un’anima. Come fa quindi ad uscire dal buio perverso in cui si trova?

Una possibilità che la Mente Onnicreante offre al mondo sono questi Esseri che quando scenderanno sulla terra spiegheranno che Dio non esiste per come è stato spiegato ma esiste una Intelligenza Onnicreante che un giovane di Nazareth incarnò manifestando l’amore più grande di tutti gli amori.

L’uomo ancora non ha capito che quel giovane, Gesù Cristo il Messia, pur avendo il potere di annientare il mondo, si è fatto ammazzare per amore da questa umanità. Quindi ha bisogno del sensazionalismo per credere che vi sia qualcosa di superiore ma ha bisogno anche di essere riciclato come la spazzatura. La spazzatura si ricicla e diventa utile per essere altro. Così oggi è l’uomo divenuto al pari del pattume distruggendo sé stesso e il mondo. La funzione di questi Esseri è quella di riciclare questa umanità per farla diventare qualcosa che può essere utile all’universo e alla Creazione.

L’uomo deve intanto prendere coscienza che è divenuto spazzatura, nemmeno di buona qualità, perché ha sfidato il suo Creatore.

D: Che cos’è la verità e come riconoscerla?

R: La Verità possiamo riconoscerla leggendo le gesta compiute da quel giovane di Nazareth. Il Cristo. Nella sua vita e nelle sue azioni vi è tutta la Verità. La Verità che ti dà la libertà è seguire tutto ciò che questo Dio, prima misterioso e invisibile, sconosciuto, ha detto quando ha finalmente deciso di prendere forma e sostanza umana in Cristo. Questa per me è la Verità.

D: Puoi darci un’indicazione in più su questo? Come possiamo riconoscere questa Verità nel concreto?

R: Per capire la Verità in primis è necessario iniziare a cercarla. Poi per comprendere se chi hai di fronte ti dice la Verità è bene fare una ricerca sulla persona e su ciò che fa nella sua vita. È necessario che tu veda le sue opere anche per capire se guadagna qualcosa da ciò che fa. Anzi, per capire che quella persona ti dice la verità, devi vedere che non solo non ci guadagna nulla ma ci perde anche soldi perché sulla terra il denaro è il mezzo più rapido per capire dove sta la verità. Paradossalmente i soldi sono ciò che dà la felicità o che ti consente di sopravvivere ma sono anche il mezzo che ti fa capire dove sta la verità. Chi è pieno di soldi, nel senso che ha potere di vita con i suoi miliardi sugli altri senza fare nulla o poco, non ha la verità, chi invece vive alla giornata ma lotta contro questa società, è un rivoluzionario che non possiede nulla e quello che ha lo offre per la Causa, allora è nella Verità. Ovviamente devi capire, comprendere se è una verità nel bene o nel male. Ad esempio, le organizzazioni criminali non ci guadagnano nulla perché spesso quegli uomini vengono uccisi ma loro combattono per una loro causa, nefasta e sbagliata. Per capire se nel bene c’è la verità allora è necessario dare tutta la vita, rimetterci dal punto di vista personale ed economico e dare un riscontro nelle opere che si conducono.

Se dici di essere un uomo di Dio dovrai denunciare i mali ed ogni ingiustizia, dovrai seguire e imitare la perfetta incarnazione del Padre che è Cristo, e quindi sacrificarti per i fratelli, stare con loro, rinunciare a te stesso, condividere tutto ciò che hai con il prossimo e fare di tutto per servirlo. Quindi in breve per capire dove sta la verità devi avere un riscontro massimo tra ciò che dici con la bocca e le opere quotidiane. Se questo non c’è, non c’è verità. Bisogna essere puri di cuore ma soprattutto coerenti. Chi è coerente ed è anche puro di cuore andrà fino in fondo servendo la Causa e questo non significa che non sbaglierà perché potrà anche commettere un errore, ma l’amore per la Causa è la prova che lui dice la Verità.

D: Come riconoscere le persone a cui affidarsi quando si vuole raggiungere lo scopo di trovare verità e felicità?

R: In questo tempo è molto facile rispetto ad altri periodi storici. Per capire dove sta la verità basta vedere se la persona è contro il potere e se lo è sai già che è nella verità. Se invece milita anche con il potere e cammina con il sistema, non siamo di fronte alla Verità. È per questo che io dico con orgoglio di essere un uomo di verità perché dietro di me non c’è nessuno, c’è solo Dio e i miei fratelli, ovvero voi che mi aiutate economicamente per portare avanti l’Opera. Posso affermare felicemente che dietro di me c’è il popolo. Personalmente sono un rivoluzionario contrario ad ogni potere presente in questo momento. Riconosco solo alcuni uomini giusti delle istituzioni perché stanno dando la vita e sono coerenti ed io mi affido a loro e difendo la causa che sposano ossia abbattere la corruzione e la criminalità organizzata. Poi per il resto noi siamo contro la guerra, contro tutti i sistemi politici che prendono in giro il popolo, contro sistemi sanitari che corrompono, contro la droga, l’inquinamento, ecc.

Questo stesso tipo di ragionamento riguarda anche le religioni, la spiritualità e il discorso extraterrestre. Una persona infatti può predicare cose vere nei concetti ma per capire dove sta la verità la persona deve essere palesemente, chiaramente e pubblicamente senza se e senza ma contro il potere e poi possibilmente non deve essere miliardaria. Non ho nulla in contrario rispetto a chi è benestante, anzi, io stesso sono stato imprenditore e davo lavoro a giovani disoccupati, ma se si è miliardari in euro sospetto che si possa aver avuto a che fare con la corruzione e la criminalità perché solo così oggi si fanno i soldi. Quando un uomo è contro tutti i poteri che ci sono sulla terra, è fuori dal sistema e questo significa che il sistema lo odia e quindi è nella verità perché il sistema è Anticristico e contrario alla verità. Chi si allinea con il sistema non ha la Verità!

D: In tutti i messaggi che sono stati diffusi dagli Avatar incarnati sul nostro pianeta, da te, dal nostro padre spirituale Eugenio Siragusa, si parla sempre di giustizia, libertà, amore ma oggi viviamo nella sofferenza, nella paura e nella guerra. Perché accade tutto questo?

R: Ciò accade per una ragione che posso spiegarti sia laicamente che spiritualmente. Rispetto al primo punto possiamo dire che l’uomo non ha seguito gli indirizzi dei grandi maestri laici, filosofi, rivoluzionari perché ha desiderato fare scelte apparentemente più comode ossia seguire il materialismo e l’egoismo. Così la società si è ritrovata nel caos. Dal punto di vista spirituale invece è bene comprendere che Cristo non è venuto per tutti ma solo per alcuni quindi non puoi aspettarti che oggi ci sia gioia e felicità perché non è nel disegno divino. Dio non vuole che l’uomo si redima o che conosca la verità. Dio vuole l’annientamento dell’uomo. Dio vuole che solo pochi conoscano la Verità. Se Dio volesse tutti capirebbero e accetterebbero la Verità ma così non è perché Cristo disse: ‘Non ti chiedo che tutto il mondo ti creda. Io ti raccomando loro e solo coloro che crederanno per amore mio’. Quindi è Cristo che non vuole ciò che tu desideri. Dio non vuole che l’umanità viva felice. Dovete comprendere che il vero castigo di Dio non è un grande terremoto, che avverrà, e nemmeno la guerra. Il vero castigo di Dio è aver tolto all’uomo la coscienza di comprendere la Verità castigandolo così in questo modo per aver trasgredito alla Sua Legge. La morte seconda è già in atto per miliardi di persone che vivono nel mondo opulento e che non si stanno risvegliando perché Dio non vuole questo. È inutile quindi che noi andiamo a predicare porta a porta quando non è nel disegno di Dio che gli uomini si risveglino. Quindi dobbiamo continuare a fare così: aprire una finestra sull’universo a tutti ma io so che tra le migliaia di spettatori che abbiamo saranno pochissimi quelli che si risveglieranno perché Dio non vuole che sia così per tutti. E se io sono un messaggero di Dio, come voi dite, non mi metto contro Dio perché è lui che mi ha detto di non volere un risveglio massivo. Allora per chi predico, ho chiesto al Signore e Lui mi ha detto: ‘Predichi per coloro che devono essere sensibilizzati perché gli altri sono tutti morti, sono zombie che camminano’.

D: Noi veniamo però da una tradizione che ci dice che Dio è amore e pone tutti nella stessa condizione…

R: Questo ragionamento che ti ho fatto vale per questo tempo. In precedenza Dio ha concesso ciò che tu dici, ha mandato suo Figlio e tutti i Santi ma l’umanità ha ucciso Cristo ed ha ignorato i messaggeri di Dio. Ora Dio ha perso la pazienza e si è stancato. Quindi presto ci sarà un nuovo diluvio universale.

D: Io mi accorgo che spesso le parole che troviamo nei messaggi le travisiamo. È colpa della nostra ignoranza e della nostra poca ragionevolezza?

R: È colpa dell’ignoranza e delle scelte nefaste che hanno fatto le generazioni precedenti e anche la nostra pensando che la vita sia una semplice manifestazione relativa, un flash di pochi anni in cui devi cercare con tutte le tue possibilità di goderti il momento costi quel che costi. Considerando la vita come manifestazione relativa questa diviene un orgasmo materiale in cui bisogna godere il più possibile. Questo è falso e pura illusione. La vita è un’altra cosa. La vita è l’infinito universo che ci circonda. Le foto che arrivano da Saturno mostrano la terra come un puntino di pochi millimetri. Se ti sposti verso Plutone e fotografi con dei mezzi molto evoluti la terra, ti accorgi che da lì il nostro pianeta nemmeno si vede. Dobbiamo comprendere che noi siamo insignificanti e non esistiamo nemmeno. Siamo pulviscolo rispetto alla vita vera…

L’uomo crede in cose che non esistono e che non ci sono. Perché allora siamo ancora in questa situazione? Perché di fatto rispetto alla vera vita non ci siamo, non esistiamo, non ci vedono nemmeno! È così che l’universo ci considera. Grazie ai grandi schermi ci vedono ma noi siamo insignificanti. Ora per uscire da questa considerazione macabra e drammatica dobbiamo capire che il Signore si è incarnato qui, con chi è insignificante e non è nulla, perché voleva insegnarci che l’unica cosa che può farti diventare qualcuno, anche se non sei niente, è l’amore: solo amando possiamo uscire fuori da questo sistema nefasto e quindi abbandonare denaro, possesso, frontiere, ecc.

Una civiltà come quella terrestre che continua a distruggere e autodistruggersi è la feccia dell’universo! O quindi l’uomo cambia o Dio questo pulviscolo lo polverizza insieme alla memoria dell’esistenza di questa razza e nessuno in tutto l’universo si ricorderà che siamo esistiti.

D: Questo è dovuto alla nostra indifferenza?

R: La nostra realtà è stata creata dall’indifferenza, dall’egoismo e soprattutto dall’ignoranza. Noi dobbiamo uscire dalla mentalità che siamo i padroni dell’universo perché questo è ciò che ancora l’uomo crede, anche nella coscienza di chi si occupa di tutt’altro si cresce con la cultura che noi siamo al centro dell’universo. Questa è la chiave. Giordano Bruno è stato arso vivo per questo e oggi non siamo migliori del 1600. Quando iniziamo a capire che questa vita nell’universo è guidata dalla legge dell’amore e prendiamo coscienza che siamo infiniti ed eterni ecco che lì possiamo cambiare. Se si prende coscienza dell’eternità, del fatto che non siamo il centro dell’universo e che tutto è regolato dalla legge dell’amore, anche il più efferato assassino smette di esserlo. Tre quindi sono le parole chiavi per uscire dallo stato insignificante in cui versa l’uomo: ETERNITÀ, AMORE E UNIVERSO.

Oggi nell’umanità ci sono i figli dell’Unico venuti con Gesù Cristo 2000 anni fa che erano 144mila persone le quali poi si sono moltiplicate fino ad oggi diventando un numero che Adoniesis aveva esplicitato in modo preciso. E cioè 7.465.006 persone. Ed oltre a questo numero ci sono centinaia di milioni di persone che seguono questa idea cosmica di verità, pace, amore, libertà e giustizia. Questi sono coloro che l’Essere Supremo con la sua coorte angelica attenziona e segue. Degli altri a Dio non gli interessa perché la Mente suprema ha già deciso di sterminarli con un nuovo diluvio universale. Noi non dobbiamo riconoscere chi sono. Noi dobbiamo divulgare a tutti e poi da soli loro si riconosceranno.

D: Vorrei capire cosa rappresenta Setun Shenar per te? Puoi parlarci anche di Nibiru Arat Ra e di Adoniesis?

R: Setun Shenar è un essere dipendente da Ashtar Sheran e proviene dalla costellazione di Alfa Centauri. Appartiene alla quarta dimensione. Mi ha dato tanti messaggi e negli ultimi 20 anni è ancora quello che mi sta vicino 24 ore su 24. È un essere che già aveva contattato un grande personaggio, Viktor Speer, del circolo medianico della pace di Berlino negli anni ’50. Da Speer non si è mai fatto vedere fisicamente. In questi anni Setun Shenar mi ha parlato di lui e si è mostrato a me molte volte anche fisicamente.

Nibiru Arat Ra è fratello spirituale di Setun Shenar che si è incarnato sulla terra 14mila anni fa ed è colui che ti sta parlando.

Adoniesis è il Genio Solare di questo sole. In questo momento lui è il personificatore e io sono il personificato cioè Lui vuole servirsi di me. Anche se mi lascia libero nella mia attività di pensatore e filosofo, vuole che io sia a sua disposizione ed è l’essere più evoluto della confederazione ma non è solo. Egli appartiene alla settima dimensione ed è colui che nella Bibbia viene chiamato Adonay. È il progettatore della missione di Cristo sulla terra. Io servo Cristo e cerco di imitarlo perché vedo in Lui suo Figlio

D: Nibiru Arat Ra già c’era in quel Giorgio che ho incontrato 47 anni fa?

R: Si già c’era perché è entrato quando Giorgio a 9 anni ha avuto un incidente ed è morto. Quando ci siamo incontrati io avevo 13 anni e Nibiru era un essere di luce nel corpo di un bambino che doveva crescere e iniziarsi.
Non si tratta di un percorso evolutivo ma di un’iniziazione affinché il cuore, l’astrale e il cervello di questo strumento possano prendere sintonia con l’entità che non ha bisogno di nient’altro che abituarsi in questo corpo.

D: Questi personaggi sono stati sempre presenti nel tuo percorso di vita?

R: Adoniesis si è presentato subito ed io l’ho raccontato ad Eugenio. Lui me lo confermò e mi disse che mi avrebbe guidato per tutta la vita nella missione però io vedevo in Eugenio Adoniesis. Ed è stato così.

D: Ti chiedo questo perché in tutto il tuo percorso ho avvertito anche il cambiamento di metodologia

R: Il percorso evolutivo nella missione c’è stato come è logico che sia. È stato un cambiamento continuo di metodologia per adattarsi al progetto divino che oggi è nella fase finale.

D: Ultimamente tu hai fatto delle affermazioni che mi hanno colpito. Hai detto che noi dobbiamo vivere questa ultima fase come se fossimo nel Getsemani altrimenti significa che non abbiamo compreso nulla…

R: Il Getsemani è la chiave per capire la missione di Cristo perché lì c’è l’atto più grande d’amore che Lui ha fatto, ancora di più della croce. Nella croce Cristo esprime tutta la sua potenza divina, resiste, non muore, non tradisce il Padre, salva addirittura fino all’ultimo secondo un’anima perduta, il ladrone, talmente era innamorato degli uomini, esprimendo così la potenza totale della sua divinità che è l’amore.

Non è però quello il momento più grande della missione di Cristo sebbene la croce sia la chiave per capire il messaggio evangelico. Il momento più alto nella vita di Cristo è il Getsemani perché li è uomo, con le sue parole, non vuole andare in croce, fa finta di confondersi per insegnarlo a noi, suda sangue, va da quei miserabili degli apostoli che dormono come facciamo anche oggi invece di aiutare il Maestro, chiede al Padre il perché di quello che stava accadendo. Ha avuto delle ore infernali, le più brutte della storia della sua vita e forse dell’umanità. È nel Getsemani che noi dobbiamo dimostrare di essere veri discepoli di Cristo, nella paura, nel dubbio, nella confusione, nel non accettare ciò che Dio sta scrivendo per noi, rifiutarlo ma dire Signore sia comunque fatta la Tua volontà e non la mia. Quello è il momento in cui noi ci salviamo.

Il Padre non ci chiede la perfezione ma l’affidamento e l’obbedienza alla volontà divina, costi quel che costi. Se ti fidi dell’architetto il disegno andrà in porto. Affidarci e amare i nostri fratelli è la chiave per andare nel regno di Dio se vogliamo farne parte. Il Getsemani è anche un altro insegnamento cioè immolarsi per la Causa che servi. Cristo si immola per la Causa del Padre e la Verità sta nella coerenza che Lui non tradisce la sua causa.
La causa è la Verità.

Posso dirti che secondo me la via, la verità e la vita sono un’entità con tre definizioni cioè tu devi lasciare tutto, quindi dare la vita, seguire il cammino della verità cioè la via ed essere cosciente della verità e quindi la verità. Queste 3 parole sono Cristo. Sono talmente convinto di ciò che ti dico che, come più volte ho affermato, Dio non può fare a meno di Cristo mentre Cristo può fare a meno di Dio perché si è incarnato.

D: A Natale hai detto il Padre si è fatto Figlio giusto?

R: Si perché il Padre sa benissimo che la chiave per la salvezza dell’umanità è suo Figlio. È Cristo che ha detto ciò che ti dico a Filippo che chiedeva di vedere il Padre. Cristo ha risposto: ‘Chi vede me vede il Padre’ (Giovanni, cap. 14, 9).

Quindi Cristo non ti sta dicendo che lui è il Padre ma che il Padre Adonay ha affidato tutto a suo Figlio compresa la sua esistenza che è tale se c’è Gesù. Non c’è Dio se Gesù scompare o viene negato. Per questo dobbiamo comprendere che Cristo è la chiave di esistenza di questa civiltà sulla terra, la chiave di tutto, poi abbiamo scoperto con gli extraterrestri che Cristo è la chiave di esistenza di tutto l’universo.
Io l’ho visto. Questo è ciò che pensano anche gli extraterrestri di Gesù. Soffro molto quando dicono che gli extraterrestri non sanno nemmeno chi è Cristo. Questa è la più grande bestemmia perché per gli esseri extraterrestri Cristo è la chiave dell’universo.

D: Conoscere sé stessi quanto può essere utile?

R: Conoscere sé stessi è fondamentale e significa scoprire i tre valori indicati prima: eternità, infinità dell’universo e amore.
Solitamente noi basiamo la nostra vita durante la giornata sul cercare di sopravvivere e quindi cercare soldi e la morte che sappiamo che un giorno ci coglierà. Ma stiamo sbagliando perché noi abbiamo un concetto sbagliato sia della vita che della morte. Dobbiamo essere coscienti che siamo eterni e che siamo di passaggio. Quando saremo coscienti dell’eternità, di questo infinito in cui pullula la vita, in cui ci sono 7 dimensioni o forse di più, capiremo che il fulcro centrale di tutto è l’amore. Tutto il resto, giustizia compresa, deriva dall’amore perché mette ordine dove c’è caos ma non è l’elemento essenziale di una società. L’elemento fondamentale della società per gli extraterrestri è la monarchia dell’universo perché l’universo non è democrazia.

D: Possiamo approfondire il conflitto in corso tra la Russia e l’Ucraina?

R: Ho ricevuto un messaggio da Adoniesis rispetto a questo https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9363-la-risposta-extraterrestre-alla-guerra.html
In questo messaggio mi viene detto che se sarà necessario verranno causate delle catastrofi naturali per evitare che l’attenzione dei potenti volga su una catastrofe nucleare.

D: In questo conflitto sta venendo fuori tutta l’ipocrisia di questa umanità…

R: Sta emergendo tutta l’ipocrisia e la menzogna dei potenti. Ho delle informazioni dal Cielo ma non posso dire ma desidero però aiutarvi a porvi le giuste domande.
La pace sul nostro o vostro pianeta non c’è. C’è una guerra mondiale che si combatte da anni a tratti.

Evitate di vedere i tg o, se volete guardarli, fatelo solo per curiosità come se stesse ascoltando delle barzellette e volete avere un momento ricreativo per non piangere. I bombardamenti russi sono veri e i missili che lancia Putin sono diabolici così come i missili lanciati dagli USA su Iraq e Afghanistan per oltre 10 anni di cui non si è parlato. Non ci sono però missili di serie a e missili di serie b perché la violenza, le armi e la guerra sono sempre atti criminali. Per comprendere bene cosa sta accadendo vi chiedo di seguire il mio ragionamento: nella nostra società in questo momento non ci sono più ideali per dare ragione a una guerra… non è vero che c’è fascismo, nazismo o comunismo in Ucraina così come non è vero che la Russia di Putin è fascista, nazista e democratica. Non è neppure vero che qui da noi in Occidente c’è democrazia o libertà. Questi valori politici, filosofici e sociali non ci sono più. Dagli anni ’90 ad oggi tutto questo è scomparso.

Quindi ciò significa che tutto ciò che muove la nostra società del benessere o quella del malessere dove ci sono ancora guerre civili e disastri umanitari, è un solo valore assoluto ossia il denaro. Chi è padrone del denaro stabilisce le regole, decide se fare una guerra, chi la deve fare, dove la deve fare e perché, quando deve iniziare, quanto deve durare e quando deve finire. Se voi non avete presente questo vivrete sempre nel buio, nell’inganno, nell’ignoranza e nella non verità.

Per seguire la guerra dovete guardare cosa accade in borsa tutti i giorni. Da lì capirete il perché è iniziata e quando finirà. Certo che dobbiamo dare solidarietà ai popoli bombardati ma per capire le ragioni di quanto accade dobbiamo tenere d’occhio le borse valori di Milano, Londra, New York, ecc.

Coloro che governano l’economia mondiale sono alcuni grandi finanzieri o uomini che possiedono enormi ricchezze. Ci sono banche che permettono transazioni con commesse elevatissime di denaro per quanto riguarda il trasferimento e la vendita delle armi. È lì che capirete le ragioni della guerra. Chi ha spinto Putin ad intraprendere il conflitto? Chi lo ha provocato? A parte la NATO che vuole allargarsi verso est, le ragioni del conflitto sono da ricercare in situazioni economiche e finanziare che provocano una guerra per salvare una certa economia anche essa diabolica e nefasta. Di tutti i soldi che si muovono nelle borse, il 70 percento del totale non esiste. Il 30 percento del valore delle borse è tutto ciò che noi produciamo come beni di consumo (medicine, armi, beni, automobili, ecc…) mentre il 70 percento sono bolle speculative, cioè soldi che non esistono, titoli che dovranno valere nel futuro. È come se stessimo parlando di casinò o roulette cioè giochi d’azzardo.

Il 70 percento dei soldi delle borse del mondo non esiste ed è quindi un inganno. Se qualcuno trucca le carte questo gioco cade ed ogni 20-30 anni qualcuno fa crollare i mercati e così si presentano recessione e impoverimento e conseguenzialmente i potenti diventano sempre più potenti. Quando una società come quella europea si sta inserendo ad un livello economico più alto, ecco che le carte vanno truccate per fare piombare nel baratro le borse. In questo modo i padroni universali possono continuare a tenere il mondo nelle loro mani. Putin è quindi un burattino che deve fare la guerra perché gli è stata chiesta così come l’Ucraina è un burattino più piccolo che ci andrà di mezzo e lo stesso vale per Biden.

L’Unione Europea è debole e non ha coraggio di affrontare con forza gli ingannatori perché è lei che produce in realtà il vero valore delle borse. Italia, Germania, Spagna, Francia e Russia e altri paesi producono i beni, mentre tutto il resto del mondo sono prevalentemente giocatori d’azzardo che lanciano sulle borse derivati, future e altro, incentivando soldi che non equivalgono a beni ma che sono solo virtuali. Quindi questi soldi non esistono e sono anche falsi in quanto illegali. Paradossalmente le mafie sono quelle che investono soldi veri che salvano economie attraverso i proventi del narcotraffico che quindi non verrà mai abbattuto. Perciò siamo governati da un’economia criminale e mafiosa, da ladri che fabbricano denaro che non esiste e da guerrafondai. Non c’entra niente l’Ucraina o la democrazia e nemmeno la Nato che si allarga. Queste sono tutte coperture affinché l’opinione pubblica mondiale pensi che sia in atto uno scontro tra oriente e occidente, tra democrazia e dittatura, in una grande farsa in cui vi sono degli attori e degli spettatori ingannati ma anche pronti a morire prendendosi le pallottole vere. E questo provoca la distruzione e la morte di civili innocenti.

In tutto ciò c’è però una variante legata al Padre: uno di quei signori, che potrebbe essere Putin, può essere ispirato da qualche forza misteriosa a premere il bottone dell’atomica ma non sarà lui che lo vuole fare in realtà perché sarà qualcuno dall’alto ad ispirarlo. Perché così si compiono le profezie e il Salvatore ritorna sulla Terra per evitare che il mondo si annienti.

Finché nel nostro pianeta vige il valore assoluto che è il denaro non c’è nessuno potere che comanda veramente. Tutti i poteri che ci sono nel mondo sono soggetti a chi ha più soldi. Chi comanda veramente il mondo sono quelle famiglie che hanno l’economia nelle loro mani. Non pensate che un Berlusconi da solo o un Bill Gates siano i padroni. Possono essere i padroni solo se fanno parte della ‘famiglia’ ossia del clan, come avviene in Cosa Nostra che è potente solo se fa una famiglia. È la famiglia comandata da un leader che forma la vera potenza sul pianeta. In questo caso si tratta delle famiglie più ricche del mondo che governano la terra. Tra queste c’è anche la famiglia Agnelli e in questa grande famiglia c’è un signore che io conosco che è il boss di tutti cioè l’anticristo. Nel mondo di sotto ci sono i pagliacci che fanno i capi di stato, i governatori, i banchieri ma sono solo monetine e pupazzetti di queste famiglie. Quindi non ci sarà pace se non c’è chi dà l’ordine di fare la pace e questo dipenderà solo dai soldi. Se pace si farà è perché c’è chi deve guadagnarci. In questo momento si guadagna di più sparando ad oltranza finché le borse del mondo si regolarizzano e questo processo può durare anche mesi fino a che non ci sarà qualcuno che premerà il bottone e allora salteremo in aria tutti. Ma Dio interverrà per salvare il salvabile.

Noi, volenti o nolenti, alimentiamo questo potere perché facciamo uso del denaro e finché sarà così saremo complici della guerra, delle malattie e della distruzione. E quindi cosa fare? Io ho proposto di usare il denaro per fare la rivoluzione come hanno fatto i nostri partigiani cioè usare il denaro per una causa giusta che è la divulgazione del messaggio di Cristo, degli extraterrestri e la lotta sociale, altrimenti non possiamo fare altro che ritirarci sull’Etna e andare a caccia per procacciarci il cibo. Se usiamo il denaro alimentiamo l’Anticristo e questo vale anche per noi fratelli delle arche. Dobbiamo prendere coscienza quindi che dobbiamo servirci del denaro per infiltrarci nel sistema e attaccare l’anticristo. Dobbiamo fare gli agenti sotto copertura cioè fare finta di accettare il sistema, usare il denaro ed essere felici di questa società per combatterla e distruggerla.

Il presidente ucraino obbedisce a degli ordini così come Putin. Sono tutti manovrati e la stampa non dice questo e se qualcuno lo sospetta viene allontanato. L’aiuto ai profughi è solo un palliativo per nascondere le malefatte che sia Putin che il presidente comico Zelensky stanno compiendo. Questa è una guerra condotta per interessi economici che sta ammazzando innocenti. L’Europa ignava conosce tutto questo ma resta a guardare. Questa è la verità.

Quando ho detto che smaschererò l’Anticristo è perché dirò queste verità. Dirò chiaramente che non c’è nulla di nobile, patriottico o umanitario in tutto questo e lo porterò alle strette finché farà l’errore di venire allo scoperto perché è lui che ha organizzato tutta questa farsa in cui però stanno morendo civili innocenti. C’è qualcosa di inaspettato che però potrebbe accadere ossia che qualcuno in Russia, nazione citata dalla Madonna, prema il pulsante. Allora il messaggio di Fatima entrerà in vigore. Non so nemmeno se sarà Putin. Potrebbe essere che da lassù qualcuno ispiri uno dei suoi generali ad usare l’atomica.

Non credete alla propaganda che mostra come stanno sequestrando i beni degli oligarchi russi. Per loro si tratta di pochi spicci perché questi personaggi sono padroni di centinaia di miliardi di euro dato che appartengono ai super clan che governano il mondo.

La cabina di regia, come diceva il nostro caro amico Giulietto Chiesa, è nelle mani dei padroni universali che sono i magnati dell’economia come i Rothschild, i Rockefeller, gli Agnelli ed altri.

Sono questi che comandano il mondo e che vengono esaltati. Sono loro che comandano Putin e gli dicono cosa fare. La variante che può accadere riguarda l’atomica.
Vi invito a vedere il Matrix. È molto vicino alla verità ma mentre nel film hanno subito quella farsa, nella nostra realtà ì l’abbiamo voluta perché a noi piace vivere nella mafia, nell’inganno e nella menzogna finché poi non arriva una sofferenza. La verità è che il genere umano prova orgasmo quando vede la guerra e si eccita con questo stato di cose. I grandi decisori dell’economia e del consumismo portano avanti questi progetti perché è il popolo che lo richiede.

D: Di fronte a tutto questo noi allora cosa possiamo fare?

R: Noi dobbiamo dare la vita per i fratelli della nostra confraternita, dobbiamo unire persone che sposano la nostra Causa, dare la vita per l’Ideale per cui lottiamo, appoggiare i pochi giusti che ci sono, sostenere i veri missionari cristiani o meno che ci sono e parlare di Cristo.

Non dobbiamo fare proselitismo ma dobbiamo far entrare nelle arche più fratelli possibile per creare un grande movimento rivoluzionario politico, religioso, filosofico e spirituale e dare il segnale all’Anticristo che verrà sconfitto per la nostra presenza. Cristo tornerà infatti perché ci sono confraternite come la nostra che meritano un mondo migliore.

Questo dobbiamo fare: armare la mano di Cristo per tagliare la testa all’Anticristo. Ciò significa che c’è una società che vuole la pace, la giustizia, la libertà e questo grande movimento rivoluzionario politico, sociale, spirituale, filosofico, lo dobbiamo creare noi e diventare milioni di persone nel mondo. Questa sarà l’arma del Padre per abbattere l’Anticristo. Dobbiamo fare questo dando la nostra vita, tutti i giorni, servendo questa Causa quotidianamente, perché nel mondo ci sono ancora migliaia di persone che vogliono un mondo migliore. Il segno di quanto vi dico è che prima le nostre conferenze le vedevano poche persone, ora sono invece migliaia.

Il padre Adonay non vuole che facciamo numero ma desidera che creiamo grandi movimenti rivoluzionari per attaccare filosoficamente e spiritualmente l’Anticristo. Poi ci penserà il Signore ad attaccarlo anche perché noi siamo disarmati così come lo erano gli apostoli che entravano nell’arena dei leoni. Noi siamo qui a sacrificarci. È il Signore che metterà la sua potenza ma nel frattempo noi dobbiamo fare il nostro dovere come ha fatto Gesù, cioè dare la nostra vita e se ci sono dei giusti sulla terra, dobbiamo dare loro la vita perché quelli sono i profeti di Dio. Solo così il Signore potrà scatenare la sua giustizia. Questo è ciò che vuole vedere da noi. Abbiamo quindi una grande responsabilità. Il Padre ha creato appositamente dei missionari e degli uomini giusti per vedere se i suoi, cioè i figli di suo figlio il Cristo, sono capaci di servire i profeti di Dio. Noi non siamo profeti ma siamo dei servi. Se riconosciamo i profeti del Padre e diamo loro la nostra vita
Lui ritornerà e cambierà il mondo.

D: Quindi Dio ha deciso che a decidere dobbiamo essere noi?

R: No, noi non dobbiamo decidere niente ma solo servire Dio. A Lui basta che questa confraternita giunga al numero che solo Lui conosce e che serva Lui e i suoi profeti. Noi siamo un test per gli extraterrestri. Le nostre famiglie, le arche e le comunità che abbiamo sono un test per un mondo migliore, insieme ad altre comunità che noi nemmeno conosciamo. Se noi superiamo tutte le prove che questa società ci darà come la materia, le guerre e altro, e rimarremo uniti e coerenti al servizio dei profeti che Cristo ci ha mandato, il Figlio di Dio tornerà e farà giustizia. Se noi non compiamo quello che Lui ci ha detto di fare non tornerà. Ecco perché si dice che nessuno conosce il giorno e l’ora. È il Padre che deve stabilire il Ritorno a seconda del nostro agire. Certamente Cristo tornerà ma siamo noi ad armare la mano della giustizia di Dio. È la nostra coerenza e la nostra perseveranza che accelererà i tempi del Padre.
Io vivo nelle arche per questo, per dirvi che noi siamo la chiave, che la nostra rivoluzione coinvolgendo laici, credenti, non credenti, è determinante. Noi siamo la chiave per inculcare alla terra la gioia di un mondo migliore. E allora il Padre interverrà. Se noi daremo dieci Lui ci ripagherà con 100.

D: La salvezza quindi non riguarda tutti…

R: È Cristo, prima ancora di suo Padre, che ci ricorda che solo alcuni si salveranno. È Lui che ci dice che la salvezza è per molti ma non per tutti. Quindi i molti di cui il Signore parla sono un numero preciso che è nella mente del Padre, altrimenti Cristo avrebbe detto che tutti si sarebbero salvati. A noi non interessa sapere il numero di chi si salverà perché altrimenti entrerebbe in campo l’ego.

A noi interessa andare a cercare tutti quei fratelli che possono rientrare in questo numero. È ovvio che il nostro istinto cristiano vorrebbe suggerire al Padre di salvare tutti. Per questa ragione io ho fatto una proposta a Dio chiedendo di tentare un contatto massivo per far sì che tutta l’umanità si salvi. Ed io ho speranza che tutta l’umanità si salvi! Come faccio a non sperarlo se sono venuto in questo mondo per questo? Anche se so che è difficile come posso non sperare che l’uomo si ravveda e si salvi? Sto pregando Adoniesis di dare ordine ai nostri fratelli di farsi vedere al mondo. Non solo lo prego ma lo imploro.

Io desidero con tutto il cuore un contatto cosmico. Non so però se sarà ma io lo desidero, lo chiedo e lo imploro. Io chiedo che questi Esseri parlino a tutta l’umanità. Anche se si rivolgeranno al mondo con severità, potranno dare un’opportunità affinché quel numero che il Padre ha deciso nella Sua mente aumenti. Non so se questo accadrà ma il Padre non me lo ha escluso e questo è già un bel segno…

Dovete prendere lentamente coscienza che non siete di questo mondo. Dovete accettare questo che vi dico con serenità, amore e semplicità. Anche se amiamo la Madre Terra che ci dona i suoi frutti, io penso che veniamo da quella confederazione che chiamiamo extraterrestre. Questo che vi dico non significa che dobbiamo smettere di operare nel mondo ma significa che dobbiamo avere ancora più consapevolezza di ciò che dobbiamo fare per risvegliare i fratelli alla verità, denunciare le ingiustizie e combatterle. Dobbiamo fare tutto questo insieme. Per questo ho creato queste confraternite. Nella confraternita non dobbiamo spartirci case o terreni ma dobbiamo spartirci l’anima per la stessa Causa.

D: Qual è il valore supremo che guida le civiltà superiori?

R: Nelle dimensioni materiali il valore supremo è la giustizia che deve mettere ordine e armonia, poi c’è la pace e l’amore. Nelle dimensioni astrali invece l’amore è il valore supremo poi la pace e la giustizia.

D: Puoi dirci di più sulla Sicilia dal punto di vista spirituale?

R: La Sicilia è l’organo genitale della Madre Terra dove il Padre Sole insemina i migliori frutti e geni che ha la terra. È quindi il luogo dove il Sole la feconda.

Per questo l’organizzazione criminale più feroce al mondo è in Sicilia perché vuole distruggere la Madre Terra ma qui ci sono gli anticorpi che siamo noi pronti a fermare queste cellule cancerogene per salvare la parte più bella del nostro pianeta. La Sicilia è infatti una delle parti più belle della Madre, l’organo più sacro dove partorisce la vita che il Sole dà. Per questo il Sole che c’è in Sicilia è tra i migliori al mondo.

Con lo spostamento dell’asse terrestre la Sicilia sarà divisa in 2 isole. Si formerà infatti un’altra isoletta all’altezza del Belice.
Eugenio Siragusa disse che il serpente piumato, che diventò uomo, si formò nei pressi di Agrigento prendendo forma nella nostra terra. Il primo uomo sapiens sulla terra ha preso forma umanoide nella nostra terra quindi. Oggi per me la Sicilia è la capitale della Galilea dei Gentili e rappresenta per me Gerusalemme dove c’è l’estremo bene e l’estremo male dato che è presente il sistema che cerca di contrastare l’evoluzione dell’Italia.
…………………………

Che queste parole di Verità possano riverberare in noi e maturare spargendo frutti copiosi nel mondo e nelle nostre vite.

ETERNITÀ, AMORE E UNIVERSO

Francesca
11.3.22

Allegati:

- 24-02-22 Il valore supremo della tolleranza
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9353-il-valore-supremo-della-tolleranza.html

- 19-02-22 Nutrimento celeste
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9347-nutrimento-celeste.html

- 8-02-22 Lo Spirito di Verità ha parlato
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2022/9333-lo-spirito-di-verita-ci-ha-parlato.html

- 31-01-22 Nuove rivelazioni giungono dal Cosmo
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2022/9321-nuove-rivelazioni-giungono-dal-cosmo.html

3-12-21 Verità cosmiche e infinite
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9258-iniziazioni.html

- 25-11-21 Il Contatto: Vivere con gli extraterrestri
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9254-il-contatto-vivere-con-gli-extraterrestri.html

- 12-11-21 Morire al mondo per rinascere nell’idea solare
https://www.thebongiovannifamily.it/cronache/cronache-dalle-arche/cronache-dalle-arche-2021/9246-morire-al-mondo-per-rinascere-nell-idea-solare.html

- 31-08-21 Il grande reset dei padroni universali
https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/9181-il-grande-reset-dei-padroni-universali.html

Altri scritti di Francesca Panfili:
https://www.thebongiovannifamily.it/francesca-panfili.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140