Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

Biografia Eugenio Siragusa

Eugenio Siragusa: La memoria che vale

eugenio1Cosa ardua tentare di tradurre al grande pubblico, “la massa”, cosa abbia rappresentato, o potuto rappresentare, l’opera di Eugenio Siragusa. E questo poiché essa, “il mondo dei più”, mal si adatta a percorrere sentieri che esulano dalla canonica quotidianità…

 

Leggi tutto

 

Eugenio Siragusa - Giorgio Bongiovanni

 DAL CIELO ALLA TERRA

IL SOLE É L’ARTEFICE DELLA DEITÁ

 

ban_eugenio

GLI DEI SONO I REALI SERVITORI DELLA COSCIENZA UNIVERSALE COSMICA.
ANCHE GLI UOMINI DEL PIANETA TERRA POTEVANO EREDITARE QUESTO AMBITO PRIVILEGIO DIVINO SE AVESSERO ACCETTATO E MESSO IN PRATICA LA LEGGE REDENTRICE DELLA LUCE ONNICREANTE.

RICORDATE: “VOI SIETE DEI E FARETE COSE PIÚ GRANDI DI ME”
AVETE RIFIUTATO DI ESSERE DEI E DI FARE COSE CHE AVREBBERO POTUTO TRASFORMARE UN INFERNO IN PARADISO.
SONO STATI GLI DEI VENUTI DA LONTANI LIDI CHE, SALVANDO IL SALVABILE ED INNESTANDO UNA PARTICOLARE GENETICA, HANNO TRASMESSO UN DISCORSO CHIARO ED INEQUIVOCABILE PER LA SALVEZZA DEL PIANETA E PER SUSCITARE NELLA COSCIENZA IL BISOGNO DI ACCETTARE E PRATICARE LA SANTA GIUSTIZIA E IL SANTO AMORE DEL PADRE GLORIOSO, IL CUI DOLCE IMPERO SOVRASTA LA TERRA E IL CIELO.
IN QUESTO TEMPO UN SUO MESSAGGERO É SULLA TERRA. ESSO SI CHIAMA GIORGIO BONGIOVANNI E PORTA L’INVISIBILE CROCE DI GESÚ CRISTO E I SEGNI SANGUINANTI DEL SUO DOLORE.

 

Leggi tutto

 

EUGENIO SIRAGUSA: IL CONTATTATO

SIGNIFICATO DEL SIMBOLO DELL'AQUILA

logoeugeniotituloITlogogiorgiotituloitL'aquila è il simbolo Giovanneo. Il simbolo dell'Aquila e quello del sole e le  sette stelle sono stati da sempre il simbolo dell'opera di Eugenio Siragusa ed oggi anche dell'opera di Giorgio Bongiovanni. Si può comunque notare una differenza tra i due simboli.
L'aquila di Eugenio Siragusa guarda verso oriente dove nasce il Sole, mentre nel simbolo di Giorgio Bongiovanni l'aquila guarda verso occidente perché proviene dal Sole.
La fiamma è unica anche se gli aspetti sono diversi.

La Redazione

UNA STORIA VERA
Di Giorgio Bongiovanni
 

eugenio

 

Quando una persona muore, lascia dietro di se il ricordo che vive nella memoria e nell'affetto delle persone che lo hanno conosciuto e amato e nel valore delle sue opere.
A volte lo spirito che abbandona il corpo era ed è un essere speciale che ha tracciato nuove vie, segnando un'epoca e lasciando tracce indelebili nella storia dell'umanità. Non sempre questo viene recepito dalla società durante la loro vita. Molte volte solo il tempo e gli eventi hanno permesso di comprendere la grandezza di quanto hanno detto e fatto. Eugenio Siragusa appartiene a questa categoria di uomini. Il 27 agosto dell'anno 2006, Eugenio Siragusa muore, però come sempre aveva insegnato: "la morte non esiste". Il suo spirito si libera dal corpo all'età di 87 anni nella sua casa di Nicolosi, alle falde del vulcano Etna. I suoi straordinari incontri con esseri provenienti da altri mondi e i messaggi a lui affidati e diffusi al mondo, hanno segnato la parte finale del secolo scorso, lasciando una eredità di grande importanza oggi visibile anche nell'opera che alcune anime continuano a portare avanti.
Tra queste, anche noi, che lo abbiamo conosciuto da vicino.

Ma chi era e cosa ha vissuto realmente Eugenio Siragusa? 

Leggi tutto

 

EUGENIO SIRAGUSA: IL CONTATTATO - Una storia vera

Quando una persona muore, lascia dietro di se il ricordo che vive nella memoria e nell'affetto delle persone che lo hanno conosciuto e amato e nel valore delle sue opere.
A volte lo spirito che abbandona il corpo era ed è un essere speciale che ha tracciato nuove vie, segnando un'epoca e lasciando tracce indelebili nella storia dell'umanità. Non sempre questo viene recepito dalla società durante la loro vita. Molte volte solo il tempo e gli eventi hanno permesso di comprendere la grandezza di quanto hanno detto e fatto. Eugenio Siragusa appartiene a questa categoria di uomini.
Il 27 agosto dell'anno 2006, Eugenio Siragusa muore, però come sempre aveva insegnato: "la morte non esiste". Il suo spirito si libera dal corpo all'età di 87 anni nella sua casa di Nicolosi, alle falde del vulcano Etna. I suoi straordinari incontri con esseri provenienti da altri mondi e i messaggi a lui affidati e diffusi al mondo, hanno segnato la parte finale del secolo scorso, lasciando una eredità di grande importanza oggi visibile anche nell'opera che alcune anime continuano a portare avanti.
Tra queste, anche noi, che lo abbiamo conosciuto da vicino.

 

Leggi tutto

 

Eugenio Siragusa riconosce L'Opera di Giorgio Bongiovanni

 

 

LA FORZA DEL MALIGNO È DOCUMENTATA

LA FORZA DEL MALIGNO È DOCUMENTATA
 
 
HO SCRITTO CHE  “SATANA È  DI PELLE BIANCA”.
È LA STORIA A CONFERMARLO!
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA I FAUTORI, I REGISTI DEI PIÙ EFFERATI E DIABOLICI CRIMINI CHE LA STORIA RICORDI.
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA AD IDOLATRARE L’ORO E A SOTTOPORRE IN SCHIAVITÙ INTERI POPOLI.
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA A SOTTOMETTERE NEL GIRO DELLA CORRUZIONE E DELLA PERVERSITÀ I PACIFICI, I MANSUETI E I PURI DI CUORE.
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA AD ESALTARE I VIZI DEL MALE E LE FORNICAZIONI PIÙ ABERRANTI.
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA A FOMENTARE CORRUZIONE, GUERRE; AD INSTAURARE REGIMI DI TERRORE E DI MORTE, DI FORZATO DOMINIO, VIOLENTO, FRATRICIDA, VENDICATIVO, ODIOSO.
SONO STATI GLI UOMINI DI PELLE BIANCA A COSTRUIRE ORDIGNI DI DISTRUZIONE E DI MORTE, ESERCITANDO UN POTERE DISPOTICO E TIRANNO, SFRUTTANDO I DEBOLI, AFFAMANDOLI E TOGLIENDO PACE E NATURALE BENESSERE.
È LA STORIA CHE NON MENTISCE AD AVALLARE, IN MODO INCONFUTABILE, CHE QUANTO HO SCRITTO È VERITÀ.  SATANA È DI PELLE BIANCA; È IL DIABOLICO PRINCIPE DI QUESTO MONDO; È LA REALE FORZA ANTICRISTICA.

Eugenio Siragusa

Nicolosi, 28/09/1982

logo

 
Sulla stampa del 29 Marzo 1991 è apparso: “UFO INSEGUE UN AEREO CINESE”.

Pechino. Il pilota di un aereo commerciale cinese, con 40 passeggeri a bordo ha raccontato di essere stato seguito e minacciato da un “oggetto volante non identificato” nel cielo di Shangai, nel sud del paese. L’UFO si muoveva a 3000 metri di quota emettendo luce rossa alle estremità. A un certo punto ha espulso due oggetti piccoli, uno circolare e l’altro rettangolare. Il primo ha virato a destra, l’altro a sinistra per dirigersi poi in picchiata verso l’aereo. Il pilota ha avvertito la torre che avrebbe tentato un atterraggio d’emergenza, ma i due oggetti si sono fusi nuovamente in uno che ha raggiunto una maggiore altitudine scomparendo. (ANSA).


DAL CIELO ALLA TERRA


TERRESTRI, NON CREDETECI INVOLUTI E CATTIVI COSÌ COME VOI SIETE. LA NOSTRA, PER VOI IMPENSABILE, SCIENZA NON È NEGATIVA O BELLICA COME LA VOSTRA. LE NOSTRE MANIFESTAZIONI MIRANO A FARVI BEN COMPRENDERE CHE SIAMO GLI STESSI PERSONAGGI CHE I VOSTRI AVI DEIFICARONO CON DIVERSE DETERMINAZIONI. SIAMO GLI ANGELI DI UN TEMPO PASSATO, OGGI UFO, ALIENI, EXTRATERRESTRI.
PAURA DI NOI? PERCHÉ!
LA NOSTRA SCIENZA RENDE GIOIOSA E SICURA LA VITA. NEI NOSTRI MONDI LA MORTE È STATA VINTA TANTO, TANTISSIMO TEMPO FA. È NEI NOSTRI POTERI FARE PRODIGI CHE INDUCONO GLI INFELICI, FELICI; I MALATI, SANI; I MORTI, VIVI.
NON VI DICE NULLA LA RESURREZIONE DALLA MORTE DI GESÙ CRISTO?
VI RICORDATE?: “QUESTO GESÙ CHE VI È STATO TOLTO, COSÌ COME LO AVETE VISTO ANDARE VIA RITORNERÀ SULLE NUVOLE”. QUALI NUVOLE? LE NUVOLE ALTRO NON SONO CHE I NOSTRI PRODIGIOSI MEZZI DI CUI CI SERVIAMO PER PERCORRERE GLI SPAZI DEGLI UNIVERSI.
QUINDI NON TEMETE, TERRESTRI, PERCHÈ È VERO, CERTO È VERISSIMO CHE IL VOSTRO GESÙ È GIÀ IN PROCINTO DI MANIFESTARSI CON POTENZA E GLORIA; EGLI È ACCOMPAGNATO DA UNA NUMEROSA MILIZIA CELESTE AFFINCHÈ SIA PALESE A TUTTI GLI UOMINI DELLA TERRA LA SUA ATTESA GLORIA NEL MONDO E LA SALVEZZA DEI BEATI EREDI DEL PROMESSO REGNO DEL PADRE GLORIOSO.
LE NOSTRE PRODIGIOSE MANIFESTAZIONI SERVONO, PRINCIPALMENTE, A SENSIBILIZZARE TUTTI COLORO CHE CREDONO NELLA DIVINA GIUSTIZIA E TRAMITE ESSA ALLA FRATERNA COMUNIONE DI TUTTE LE ANIME DESIDEROSE DI VIVERE IN PACE E IN SANITÀ DI CORPO E DI SPIRITO.
PRESTO, NON APPENA L’ALTISSIMO GENIO COSMICO CI CONCEDERÀ IL CONSENSO, CI MANIFESTEREMO COME UNA MIRIADE DI STELLE NEI VOSTRI CIELI PER ANNUNCIARVI CHE IL MALE È STATO VINTO E CHE “NUOVI CIELI E NUOVA TERRA” SI APPALESERANNO PER LA GIOIA E LA ETERNA FELICITÀ DI QUANTI SONO ENTRATI NELLE “ARCHE”, IN COMUNIONE CON IL SANGUE DI UN GIUSTO INVIATO DA GESÙ E DALLA SUA SANTISSIMA MADRE MIRIAM.

DAL CIELO ALLA TERRA
 
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 7 aprile 1991

logo

HO SCRITTO IL 31 MARZO 1991:


DAL CIELO ALLA TERRA
 
GESÙ RITORNA
 
RITORNA PER NON LASCIARE ORFANI I GIUSTI, I PACIFICI, I MANSUETI, I POVERI DI SPIRITO E TUTTI COLORO CHE HANNO MESSO IN PRATICA LA LEGGE DEL PADRE GLORIOSO.
RITORNA, SÌ, RITORNA, PER ESSERE PRESENTE AL GIUDIZIO UNIVERSALE CHE SI APPROSSIMA.
RITORNA AFFINCHÈ I CHIAMATI VENGANO ELETTI.


DAL CIELO ALLA TERRA

Eugenio Siragusa
 
Nicolosi, 31 Marzo 1991
Ore 10:00

 

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL GIORNO 7 MARZO 1991 ALLE ORE 8.45:

DITECI, TERRESTRI, È QUESTA LA VOSTRA CIVILTÀ? SE È QUESTA DURERÀ ANCORA PER POCO TEMPO.
LA VOSTRA MALVAGITÀ, LA VOSTRA MOSTRUOSA E SANGUINARIA VIOLENZA HA RAGGIUNTO I LIMITI DELLA TOLLERANZA, SUSCITANDO L’IRA DI CHI PRESIEDE IL CONTINUO DIVENIRE DI TUTTE LE COSE CREATE.
LE VOSTRE FOLLIE DEGENERATIVE VI HANNO POSTO DINNANZI AD UN SEVERO GIUDIZIO.
I GUAI, CARI TERRESTRI, NON TARDERANNO; GIÀ SONO INIZIATE LE PRIME AVVISAGLIE, I PRIMI GIORNI DELL’APOCALISSE.
TUTTO VA IN PERDIZIONE SINO A RENDERE INDESIDERABILE LA VITA.
MOLTI, MOLTISSIMI GIOVANI RICORRONO AL SUICIDIO CON L’INDIFFERENZA DI QUESTA VOSTRA SOCIETÀ CORROTTA E PRIVA DI GIUSTIZIA E DI AMORE.
A QUESTO PUNTO, CARI TERRESTRI, LA SPERANZA NON PUÒ NON MORIRE.
ABBIAMO FATTO IL POSSIBILE PER PORVI IN SERIO RAVVEDIMENTO; AVETE PREFERITO IGNORARE, RIFIUTARE LASCIANDO CADERE NEL VUOTO OGNI POSSIBILITÀ DI SALVEZZA.
ORA, ALTRO NON VI RESTA CHE PREPARARVI AL PEGGIO.
ESISTE SOLO UN BARLUME DI SPERANZA CHE NON HA MOLTO TEMPO A DISPOSIZIONE.
NOI VI AUGURIAMO CHE IN QUESTO BREVE TEMPO POSSIATE SERIAMENTE RAVVEDERVI.

DAL CIELO ALLA TERRA
EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 7 Marzo 1991
Ore 4:45

logo

GUERRE, PESTILENZE, FAME, DISTRUZIONE E MORTE.
ECCO, I GIORNI DELL’APOCALISSE SONO ARRIVATI A CAU
SA DELLE FOLLIE DEGENERATIVE UMANE. SI AVVERA QUANTO È STATO DETTO A FATIMA:
“I VIVI INVIDIERANNO I MORTI PER QUANTO I LORO OCCHI SARANNO COSTRETTI A VEDERE E LE LORO ORECCHIE AD UDIRE”.
AVERE TENUTO SEGRETO QUESTO MONITO DELLA VERGINE MIRIAM, MADRE DI GESÙ CRISTO, È STATO UN GRAVE ATTO DI DISUBBIDIENZA CHE COSTERÀ MOLTO CARO ALL’INTERA UMANITÀ.
LA MANCANZA DEL TIMORE DI DIO E DELLE SUE DIVINE LEGGI HA CONCESSO AL MALE LA LIBERTÀ DI PORRE IN PERDIZIONE OGNI COSA, CAUSANDO L’IRA SANTA DELL’ONNIPOTENTE SIGNORE DEL CIELO E DELLA TERRA.
ECCO TERRESTRI IL MOTIVO DEI NOSTRI REITERATI AVVERTIMENTI “A METTERE LE COSE AL LORO GIUSTO POSTO IN TEMPO UTILE”.
ECCO TERRESTRI I SEGNI TANGIBILI, INEQUIVOCABILI, DELLE POTENZE CELESTI CHE SI MANIFESTANO PER FARVI COMPRENDERE CHE LA PAZIENZA E LA MISERICORDIA DEL SIGNORE SI SONO ILLUMINATE DELLA SUA INFALLIBILE GIUSTIZIA.

DAL CIELO ALLA TERRA
EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 14 Febbraio 1991
Ore 10:00

DAL CIELO ALLA TERRA


RICORDO E SCRIVO IL 6 FEBBRAIO 1991 ALLE ORE 10:00:

GUERRE, PESTILENZE E FAME, SIETE APPENA ALL’INIZIO DEL RACCOLTO DELLE VOSTRE FOLLIE.
IL PEGGIO VERRÀ SE CONTINUERETE AD IGNORARE LA GIUSTIZIA DELL’ALTISSIMO CREATORE DEL CIELO E DELLA TERRA. I PALESI SEGNI DI QUESTI TEMPI VI DIMOSTRANO CHIARISSIMAMENTE CHE UN ALTRO GIOVANNI HA GRIDATO NEL DESERTO.
SPERATE UOMINI DELLA TERRA CHE PREVALGA SAGGEZZA, SAPIENZA E COSCIENZA PRIMA CHE SI SCATENI L’IRA SANTA.
SPERATE UOMINI DELLA TERRA PERCHÉ I PRIMI SEGNI APOCALITTICI SI STANNO TRAGICAMENTE RIVELANDO.
IN BREVISSIMO TEMPO L’INTERA UMANITÀ POTREBBE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DI QUESTO STANCO E BISTRATTO PIANETA.
ATTENTI, ATTENTI TERRESTRI, PERCHÉ È VERO CERTO E VERISSIMO CHE NESSUNO DI VOI AVRÀ IL TEMPO DI FARSI LA CROCE IN QUEL MOMENTO CHE IL PIANETA SARÀ COSTRETTO A VACILLARE.
ATTENTI, ATTENTI

DAL CIELO ALLA TERRA

EUGENIO SIRAGUSA

DAL CIELO ALLA TERRA


LA CHIESA E GLI ILLUMINATI


LA VERITÀ È CHE PER LA CHIESA, TUTTI GLI ILLUMINATI DALLA SUPERIORE INTELLIGENZA, DOVREBBERO ESSERE GIUDICATI COSÌ COME SONO STATI A SUO TEMPO GIUDICATI GALILEO GALILEI, CRISTOFORO COLOMBO, GIORDANO BRUNO E TANTI ALTRI CHE ANTICIPARONO, ED ANTICIPANO ANCORA OGGI, PRIMA DELLA CHIESA SCIENTIFICA, UNA VERITÀ, UNA REALTÀ CHE RIGUARDA QUESTA TRIDIMENSIONALITÀ.
LA CHIESA NON È IN GRADO DI SPIEGARCI CHI SONO I CHERUBINI, I SERAFINI E I TRONI. NON SA DIRCI A QUALE DIMENSIONE APPARTENGONO.
GESÙ-CRISTO DISSE: “IO NON SONO DI QUESTO MONDO”.
DA QUALE MONDO VENIVA?

DAL CIELO ALLA TERRA

Nicolosi, 7 dicembre 1990

DAL CIELO ALLA TERRA

LA GIOVENTÙ NELL’OCCHIO DEL CICLONE

DICEMBRE DELL'ANNO 1990.

LA GIOVENTÙ NELL'OCCHIO DEL CICLONE DEGENERATIVO. DI CHI LA COLPA?
VI AVEVAMO AVVERTITI CHE LA DEGENERAZIONE DELLA VOSTRA CRUDELE PERVERSA SOCIETÀ, AVREBBE TRASCINATO E COINVOLTO LA LINFA DELLA VOSTRA SPECIE NELL'OSCURO E PERNICIOSO DELIRIO DEL MALE.
ORA BATTETEVI I PUGNI SUL PETTO.
I BAMBINI, I PARGOLETTI CARI AL COSMICO AMORE CREANTE, COINVOLTI NELL'ARTE DELLA PORNOGRAFIA, ISTRUITI COME DIVENIRE ASSASSINI, LADRI, BANDITI, SUICIDI E TANTE ALTRE ATTIVITÀ DEMONIACHE.
LA GIOVENTÙ IN PERDIZIONE, CON IL TOTALE DISINTERESSE DI QUANTI DICONO DI AMARLA. MA PER FORTUNA, DI QUESTA CREATURA COSMICA CHE CHIAMATE TERRA, ABBIAMO RISVEGLIATO I PORTANTI DELLA GENETICA G.N.A., AFFINCHÈ NON VENGA MENO QUEL SALE E QUEL LIEVITO NECESSARIO A FAR NASCERE LA RICHIESTA SAPIENZA UTILE PER QUANTI EREDITERANNO IL PARADISO PROMESSO.

DAL CIELO ALLA TERRA

Nicolosi – 6 dicembre 1990
EUGENIO SIRAGUSA

logo

SULLE STIMMATE DI GIORGIO BONGIOVANNI IL CIELO, ATTRAVERSO IL SUO STRUMENTO PIÙ GRANDE, CI TRASMETTE:

DAL CIELO ALLA TERRA


VI CHIEDERETE PERCHÉ FACCIAMO QUESTI PRODIGI.
NOI VI DICIAMO: PERCHÉ RICORDIATE CHE ESISTE UNA DIMENSIONE SUPERIORE A QUELLA VOSTRA; PERCHÉ RIEMERGA NELLA VOSTRA COSCIENZA L’OPERA VIVIFICATRICE DELLA LUCE CRISTICA E RINASCA IL TIMORE DI DIO AFFINCHÉ POSSIATE EVITARE IL SEVERO GIUDIZIO E LA SECONDA MORTE. QUESTO È IL PRINCIPALE MOTIVO DELLA NOSTRA MISSIONE SUL VOSTRO PIANETA IN QUESTO PARTICOLARE E GRAVOSO TEMPO.
PREPARATEVI A SEGNI ANCORA PIÙ IMPONENTI E TRAUMATIZZANTI, E QUESTO AFFINCHÉ SIA PIÙ RAPIDO E VIVACE IL VOSTRO RISVEGLIO ALLA VERITÀ DEL TEMPO DI TUTTI I TEMPI.
DOVETE PRINCIPALMENTE PREPARARVI AD ACCOGLIERE COLUI CHE È PROSSIMO A VENIRE SULLE NUVOLE, CON GRAN POTENZA E GLORIA. QUEL GIORNO È GIÀ PROSSIMO, PIÙ PROSSIMO DI QUANTO POSSIATE CREDERE, E NON SARÀ TEMPO FAVOREVOLE PER I FAUTORI DI MORTE E DI DISTRUZIONE PERCHÉ, IN VERITÀ VI DICO, VERRANNO POSTI SOTTO SEVERO GIUDIZIO.

DAL CIELO ALLA TERRA

Eugenio Siragusa
 

Dalla diretta telefonica avuta con Radio Atlantide in S. Ginesio il 27 Novembre 1990 alle ore 18:28

 

logo

“DAL CIELO ALLA TERRA”

CARI TERRESTRI, RIMANE POCO DA SALVARE.
AVETE RESO CATASTROFICO IL PROCESSO VITALE SUL VOSTRO PIANETA.
AVETE CAPOVOLTO E RESO STERILE L’ENERGIA COSMODINAMICA CHE VITALIZZA POSITIVAMENTE OGNI COSA CREATA DALL’AMORE FECONDATIVO DEL GLORIOSO PADRE SOLE.
LA TERRA, QUESTA GENEROSA MADRE CHE DA ALLA LUCE MILLE E MILLE FORME DI VITA, CHE PROVVEDE A CONCEPIRE QUANTO NECESSITA PER VIVERE CON MENTE SANA IN CORPORE SANO, È GRAVEMENTE AMMALATA PER COLPA VOSTRA, PER GLI ATTI INCOSCIENTI CHE PRATICATE NEI RIGUARDI DELLA SUA ARMONIA COSMOFISICA.
VI AVEVAMO AVVERTITI DI NON PERSEVERARE IN QUESTO PROCESSO INVOLUTIVO, DISTRUTTIVO E DISARMONIZZANTE, MA ANCORA UNA VOLTA SIETE RIMASTI SORDI ED INSENSIBILI, INCAPACI A COMPRENDERE CHE NON SIETE SOLI, NON LO SIETE MAI STATI, E CHE ALL’AMORE AVETE ANTEPOSTO ODIO, VIOLENZA E MORTE.
RICORDATE GESÙ-CRISTO, UNO DEI TANTI FIGLI DELLA DIVINA LUCE PERSEGUITATO, DERISO, OFFESO ED UCCISO?
ORA CHE È VENUTO IL TEMPO CHE IL PADRE SI ERA RISERVATO, ORA CHE ALL’AMORE SI È ANTEPOSTA LA GIUSTIZIA, IL PROCESSO AUTODISTRUTTIVO PER QUESTA GENERAZIONE DIVIENE SEMPRE PIÙ INEVITABILE.
RICORDATE LA STORIA DI SODOMA E DI GOMORRA?
NOI SPERIAMO ANCORA SU QUELLA GIOVENTÙ CHE DESIDERA RIMANERE PRIVA DI CORRUTTIBILITÀ, SPERIAMO ANCORA SULL’OPERA SALVATRICE ED EDIFICATRICE DEI FIGLI DEL SOLE PRESENTI IN SANGUE E CARNE IN MEZZO A VOI PER GUIDARVI VERSO LE SUPREME METE DELL’IMMORTALITÀ.
GIORGIO BONGIOVANNI È UNO DI QUESTI, UN PORTAVOCE DI GESÙ-CRISTO E DELLA CELESTE MADRE MIRIAM. DALLE SUE MANI ESCE IL SANGUE CHE PARLA, CHE DICE: “ECCOMI! STO PER RITORNARE IN MEZZO A VOI AFFINCHÉ IL SALVABILE VENGA SALVATO E, CON IL SANGUE DI QUESTO GIUSTO, PURIFICATO.”
 

DAL CIELO ALLA TERRA
 
Nicolosi – 23 settembre 1990. Ore 10:30
Eugenio Siragusa
 

DAL CIELO ALLA TERRA

ATTENTI ALLA VOSTRA GIOVENTÙ!


VI AVEVAMO COMUNICATO: ATTENTI ALLA VOSTRA GIOVENTÙ!
AVETE FATTO ORECCHI DA MERCANTE, COME SI USA DIRE SULLA TERRA. ORA CHE LA VOSTRA GIOVENTÙ COMINCIA A RINUNCIARE ALLA VITA, VI PREOCCUPATE, VI COSTERNATE.
ORA CHE AVETE SPENTO LA SPERANZA DELLA LORO GIOIA DI VIVERE LA VITA, ALTRO NON VI RIMANE CHE PIANGERE SULLE INDIFFERENZE, SUL DISINTERESSE E SULLA TOTALE MANCANZA DI ATTENZIONI VERSO LA GIOVENTÙ CHE, ORMAI, AMA LA MORTE PIÙ DELLA VITA.
ORA ANCHE QUESTA CROCE È VOSTRA!

DAL CIELO ALLA TERRA

EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 12 Settembre 1990

logo

 
 
IO, EUGENIO SIRAGUSA VI DICO CHI È GIORGIO BONGIOVANNI.
 
È UN SERVITORE DEL PADRE GLORIOSO, DELLA MADRE CELESTE, DI GESÙ CRISTO E DI TUTTE LE POTENZE CELESTI. È UN SOLERTE MESSAGGERO DELLA VERITÀ CHE FÀ LIBERI GLI UOMINI, LIBERI DAVVERO. È IL VERBO CHE SI FÀ PAROLA, SENZA RISERVE E SENZA SEGRETI. LA SUA CRISTALLINA OPERA IN QUESTO BUIO TEMPO CHE ATTRAVERSA QUESTA GENERAZIONE E' AVVALLATA DALLE STIMMATE DI CRISTO E DALLA SAGGIA E SAPIENTE EMOTIVITÀ DEL SUO SPIRITO, AMANTE DELLA VERITÀ DEL TEMPO DI TUTTI I TEMPI. QUESTO È GIORGIO BONGIOVANNI, QUESTO È L’“HOMO", CHE PORTA CON LA SUA SOFFERENZA IL “VESSILLO DELLA NUOVA GALILEA DEI GENTILI” DI TUTTI COLORO CHE DOVRANNO EREDITARE IL NUOVO CIELO E LA NUOVA TERRA.
È VERO ALTRESÌ, CHE I SUOI MAESTRI NON SONO DEL MONDO. QUESTO PERCHÉ  SI SAPPIA.
 
 
EUGENIO SIRAGUSA 

Nicolosi, 12/01/1990.

 
DAL CIELO ALLA TERRA
 
1° NOVEMBRE: GIORNO DI TUTTI I SANTI
 
LA COMUNIONE DEI VIVI, DI COLORO CHE HANNO FERMAMENTE CREDUTO E SERVITO L’AMORE PIÙ GRANDE DI TUTTI GLI AMORI, UNA SPECIALE VISITAZIONE DI COLEI CHE HA VERSATO LACRIME DI SANGUE NELLA SPERANZA DI UN SERIO RAVVEDIMENTO DELL’UMANITÀ. UN GIORNO PARTICOLARE PER NOI, PER NOI CHE NON ABBIAMO AVUTO SEGRETI NEL DIFFONDERE IL MESSAGGIO CHE DAL CIELO È ARRIVATO SULLA TERRA.
NON SIAMO STATI COMPRESI, NON IMPORTA, LE POTENZE CELESTI CI HANNO CONCESSO LE DIVINE CONSOLAZIONI E I SEGNI PALESI DELLA LORO BENEVOLENZA.
I TEMPI SI SONO ACCORCIATI E POICHÈ È VENUTO MENO IL RICHIESTO RAVVEDIMENTO E L’IMPELLENTE NECESSITÀ DI FRENARE LE FOLLIE DEGENERATIVE E DISTRUTTIVE DI QUESTA GENERAZIONE, IL MESSAGGIO SEGRETO, NON PIÙ  SEGRETO DI FATIMA, ENTRA NEL SUO TEMPO REALIZZATIVO.
I SEGNI GIÀ CI SONO E I GUAI PURE, ANCHE SE IL PEGGIO È PROSSIMO AD ARRIVARE. LA STORIA DI SODOMA E GOMORRA POTREBBE RIPETERSI CON UNA VASTISSIMA CARICA PURIFICATRICE.
SPERATE TANTO CHE CIÒ NON AVVENGA ANCHE SE LA IRREVERSIBILITÀ DELLA DEGENERAZIONE IN ATTO INDUCONO A DISPERARE. L’ANGOSCIA DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO È GRANDE MA LA GIUSTIZIA DELLA POTENZA ONNICREANTE DEVE TRIONFARE.
LA STORIA BIBLICA DI SODOMA E DI GOMORRA SI RIPETERÀ AFFINCHÈ IL SALVABILE SIA SALVATO.
 
EUGENIO SIRAGUSA

1 Novembre 1989
 
DAL CIELO ALLA TERRA
 
LA CHIAMATA
 
QUANTI SONO STATI I SEGNATI CHE HANNO RISPOSTO ALLA CHIAMATA?
QUANTI SARANNO GLI ELETTI NEL GIORNO DEL GIUDIZIO?
BEATI COLORO CHE SI SONO LASCIATI TRAINARE DALL’UBBIDIENZA E DALLA FEDE, BEATI. COSTORO SARANNO GLI ARTEFICI DEL REGNO PROMESSO IN TERRA.
LA LORO PROGENIE GODRÀ DEL PARADISO CHE VERRÀ INSTAURATO DAI FIGLI DELLA LUCE, DAI GENI DI COLUI CHE IMPERA SOVRANO IN CIELO E IN TERRA.
A QUANTI SI SONO ACCOSTATI AL CALICE VIVENTE DELLA COMUNIONE SARÀ CONCESSA L’ETERNA GIOIA DELLO SPIRITO, LA SOAVE FELICITÀ DELL’ANIMA E IL BENE FECONDO E DURATURO DELL’AMORE CHE LA MADRE TERRA CONCEDE A CHI LA DIFENDE E LA AMA.
A COSTORO VADA LA TENEREZZA DI CHI SI È PREMURATO A TOCCARLI CON IL SANTO SPIRITO PER ESSERE DEGNI FIGLI DEL PADRE GLORIOSO; AGLI ASSENTI, A COLORO CHE HANNO PREFERITO IL RIPOSO ALLA FATICA, IL SILENZIO AL RICHIAMO, L’INDIFFERENZA ALLE SOLLECITAZIONI ALL’AMORE PIÙ GRANDE DI TUTTI GLI AMORI, SARANNO RICHIAMATI CON SEVERITÀ E SARANNO SEMPRE LORO A DIRE: “SI, SI”, “NO, NO”.
 
DAL CIELO ALLA TERRA

Eugenio Siragusa
5 novembre 1989
Ore 9:00

DAL CIELO ALLA TERRA

DITECI TERRESTRI!
CHE SIGNIFICATO HA PER VOI “UMANITÀ”?
CHI VI CREDETE DI ESSERE?
CONOSCETE LA REALE FUNZIONE CHE DOVRESTE ESPLETARE IN QUESTO ESSERE MACROCOSMICO CHE CHIAMATE TERRA?
RIUSCITE A PENSARE CHE NON SIETE I SOLI ESSERI INTELLIGENTI IN 150 BILIONI DI GALASSIE? L’IMMORALITÀ, LA SODOMIA, LA BARBARA E SANGUINARIA VIOLENZA, LA CORRUTTIBILITÀ DEI VALORI MATERIALI E SPIRITUALI CHE È LA SETE INESTINGUIBILE DI DISARMONIZZARE, DI DISTRUGGERE GLI INDISPENSABILI EQUILIBRI DEI VALORI NATURALI. LE GUERRE, LE RIVOLUZIONI DI POTERE, DI TIRANNIA, SONO I FRUTTI DELLA VOSTRA “UMANA CULTURA”?
LE RELIGIONI, I RITI E QUANT’ALTRO SI PRATICA PER RENDERE MIGLIORE E COSCIENTE “L’UOMO” , SONO MANIPOLAZIONI LUCIFERIANE CHE INGANNANO AFFINCHÈ L’UOMO CREDE DI POTER FARE DIO A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA?
CHE ALTRO SONO ANCORA, ABITANTI DELLA TERRA, QUESTI VALORI CHE AVETE EDIFICATO?
GLI ALIENI, COME VOI CI CHIAMATE.

EUGENIO SIRAGUSA

Nicolosi, 11 giugno 1989
Ore 11:30

DAL CIELO ALLA TERRA

HARBAR

“L’HARBAR, LA PESTE DEI NEURONI DEL CERVELLO”. NON AVETE CREDUTO. ANCORA UNA VOLTA SIETE RIMASTI SORDI ALLE SOLLECITAZIONI PIÙ VOLTE ESPRESSE PER EVITARE UNA INCANDESCENTE RECRUDESCENZA DELL’HARBAR E DI TUTTE LE SUE TRAGICHE E FOLLI CONSEGUENZE. NON AVETE CREDUTO ED UN ALTRO OSCURO BARATRO SI È APERTO NELLA VOSTRA GIÀ PRECARIA ESISTENZA. NEL CONTO ALLA ROVESCIA INIZIATO NEL MESE DI LUGLIO DELL’ANNO 1987, OLTRE A TUTTE LE ALTRE DISGRAZIE CHE AVETE PREDISPOSTE CON CINICA DISINVOLTURA, C’È ANCHE QUESTA TERRIBILE ED INGUARIBILE PIAGA: LA FOLLIA; IL DISSESTO ED IL PROGRESSIVO AMMORBAMENTO DEI NEURONI DEL CERVELLO. NON DITE, NON SAPEVAMO!
OGGI, E ANCORA DI PIÙ DOMANI, QUESTO TERRIFICANTE MORBO SI APPALESA SEMPRE PIÙ CRESCENTE, CON LE CONSEGUENZE GIÀ A SUO TEMPO ANNUNCIATE ED ESPOSTE.

EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 25 marzo 1988

logo

HO SCRITTO OGGI, 4 FEBBRAIO 1988:

ATTENTI, ATTENTI PERCHÉ IL DOPO DI ME É IMMINENTE, ALLORA COMINCERETE A MORDERVI LA LINGUA A SANGUE.
PREPARATEVI, É STATO GIÁ DETTO E SCRITTO, IL SIGNORE GESÚ, IL MAESTRO DEI MAESTRI, STA PER MANIFESTARSI.
EGLI É GIÁ SULLA TERRA. IL SUO GIUDIZIO INAPPELLABILE. IL MIO SCONFORTO RIMANE NEL VEDERE LA LENTA INESORABILE AGONIA DELLA VITA SU QUESTO PIANETA.

L’AMICO DELL’HOMO: EUGENIO SIRAGUSA
 

logo


TANTI DISASTRI AEREI, PERCHÈ?

MESSAGGIO INVIATO DA EUGENIO SIRAGUSA AL RAPPRESENTANTE DELLA SUF LIVORNO, RICERCHE UFOLOGICHE BONSIGNORI MARIO, IN RISPOSTA AD UNA DOMANDA POSTAGLI DA QUEST’ULTIMO, IN RELAZIONE AGLI ARTICOLI APPARSI SUI DUE GIORNALI “LA NAZIONE” DEL 30/10/87 – 31/10 87, RIGUARDO IL CASO MAJORANA ED USTICA.

EGREGIO SIGNOR MARIO BONSIGNORI,
RISCONTRO LA SUA RINGRAZIANDOLA DEGLI AUGURI CHE MI FORMULA E CHE RICAMBIO.
PER QUANTO RIGUARDA “IL CASO ETTORE MAJORANA” E L’ASSURDA SPECULAZIONE IN CORSO, NON CREDO CHE CI SIA NULLA DA AGGIUNGERE A QUANTO “NONSIAMOSOLI” HA GIÀ AMPIAMENTE ILLUSTRATO NEL NUMERO DI APRILE 1986.
PER QUANTO RIGUARDA IL DC 9 SCOMPARSO NEI PRESSI DI USTICA, ANCHE SU QUESTO CASO ABILMENTE TERGIVERSATO DA CHI HA TUTTO L’INTERESSE DI FARLO, IL COMANDANTE DOZ È STATO CHIARO ED ESPLICITO (VEDI “NONSIAMOSOLI” NOV.-DIC. ’86), MA POICHÈ QUESTA VERITÀ È SCOMODA AI TIRANNI DELLA TERRA, NON C’È DA MERAVIGLIARSI DI QUANTO FANNO PER OSTACOLARLA.
ACCLUDO ALLA PRESENTE UN COMUNICATO DEL MIO AMICO HOARA DALLA CRISTAL-BELL, CHE PUÒ DARLE UN’IDEA SULL’INGARBUGLIATO CASO DELL’AEREO DISINTEGRATOSI A COMO. NON ASPETTIAMOCI DALLE INFORMAZIONI DEI MASS-MEDIA UN RAPPORTO REALE E SINCERO, TUTT’ALTRO! MA POICHÈ IL CONTO ALLA ROVESCIA È INIZIATO E POICHÈ TUTTO CIÒ CHE È STATO DETTO, SCRITTO E TRAMANDATO STA PUNTUALMENTE AVVERANDOSI, NON POSSIAMO NON ASPETTARCI QUALCOSA CHE METTA FINALMENTE LUCE SULLE COSE CHE LA BESTIA UMANA HA RITENUTO LASCIARE NEL BUIO PIÙ FITTO. MI AUGURO DI ESSERE STATO CHIARO ANCHE SE BREVE. PORGO I PIÙ CARI E FRATERNI SALUTI A LEI E A TUTTI COLORO CHE LE SONO PROSSIMI E CHE AMA.
 
EUGENIO SIRAGUSA

logo


HO SCRITTO IL 24/9/1987:
 
ALL’ATTENZIONE DEL PRESIDENTE DI CANALE 5.
 
“ALLE ORE 20,30 È STATO ANNUNCIATO IL TELEFILM VISITORS”.
L’ALLUCINANTE STORIA VISIVA DELLA SPECIE UMANA DI QUESTO PIANETA, AFFLITTO DI INAUDITA E SANGUINARIA VIOLENZA, DI IMPERATORI CANNIBALI, DI CRIMINALI DI OGNI GENERE, DI VIOLENTATORI E SFRUTTATORI DELL’INNOCENZA, DI ASSASSINI, DI COMMERCIALISTI DI MORTE E DISTRUZIONE, DI SODOMITICI, DI CORROTTI, CORRUTTORI E CORRUTTIBILI.
VISITORS!
LA RACCAPRICCIANTE CRONISTORIA VISIVA DEL MOSTRO UMANO DI QUESTO MONDO, AGONIZZANTE, CARICO DI SOZZURE E DI MORTALI VELENI.
UN PERFETTO AUTORITRATTO DI CIÒ CHE È IN REALTÀ L’UOMO DELLA TERRA, PRIMA DI CADERE NELL’OSCURO VORTICE DELLA SECONDA MORTE.
 
L’AMICO DELL’HOMO:
EUGENIO SIRAGUSA
DAL CIELO ALLA TERRA
 
 
LETTERA APERTA AGLI EBREI: SENZA SPIRITO DI RAZZISMO, MA CON AMORE FRATERNO.

VOI CHE A SUO TEMPO SIETE STATI TOLTI DALLA SCHIAVITÙ, SCELTI E GUIDATI PER SERVIRE IL MONARCA UNIVERSALE ADONAY, NON VI LAMENTATE DELLE SOFFERENZE, MA DITE: “MEA CULPA, MEA MAXIMA CULPA!”
SE CONOSCESTE L’AUTORITÀ DELL’ONNIPOTENTE SIGNORE E LA SUA DIVINA GIUSTIZIA GIUSTIFICHERESTE PIENAMENTE I SUOI INDISCUTIBILI VOLERI E I MEZZI DI CUI DISPONE AFFINCHÈ LA SUA GIUSTIZIA TRIONFI.
RICORDATE! RICORDATE! LAVANDOSI LE MANI CON L’ACQUA PILATO DISSE: “IO SONO INNOCENTE DEL SANGUE DI QUESTO UOMO GIUSTO”. I GIUDEI GRIDARONO: “IL SUO SANGUE SIA SOPRA DI NOI E SOPRA I NOSTRI FIGLI. CROCIFIGGI! CROCIFIGGI! CROCIFIGGI!
COSÌ I VOSTRI PADRI MANDARONO A MORTE IL REDENTORE, L’AGNELLO DELLA GIUSTIZIA, DELLA PACE E DELL’AMORE. ANCORA OGGI IL SUO PREZIOSISSIMO SANGUE AMMANTA DI TRIBOLAZIONE E DI MORTE I FIGLI DEI FIGLI DI COLORO CHE PREFERIRONO BARABBA A GESÙ-CRISTO.
RICORDATE! RICORDATE! ANCORA L’ULTIMO ATTO DEVE COMINCIARE AFFINCHÈ SI ADEMPIA, IN TUTTO IL SUO DIVINO SPLENDORE, LA GLORIA FINALE DI COLUI CHE INSTAURERÀ IL REGNO DI DIO IN TERRA.
GIÀ LA MILIZIA CELESTE È ALL’OPERA E I SEGNI PALESI A TUTTI, RICCHI E POVERI, POTENTI E DEBOLI.
I TEMPI SI SONO ACCORCIATI GRAZIE AL SUO NUOVO POPOLO, SEGNATO E CHIAMATO PER SERVIRE, PER SALARE E FAR LIEVITARE E RIEMERGERE GLI EREDI DI QUESTO REGNO PROMESSO.
ANCHE VOI VEDRETE LA GERUSALEMME CELESTE SCENDERE DAL CIELO CON GRAN POTENZA E GLORIA.
LO VEDRETE PERCHÉ QUESTA GRAZIA SARÀ DATA A TUTTI PRIMA DEL GRANDE GIUDIZIO.
 
L. AMICO DELL’HOMO
E. S.
 
Nicolosi, luglio 1987

DAL CIELO ALLA TERRA

HARBAR PESTE DEI NEURONI


È L’HARBAR LA PESTE DEI NEURONI DEL CERVELLO “VI AVEVAMO AVVERTITI”!
LA GIOVENTÙ NELL’OCCHIO DI UN CICLONE AUTODISTRUTTIVO; NON AVETE PRESO IN SERIA CONSIDERAZIONE QUANTO A SUO TEMPO VI AVEVAMO CONSIGLIATO PER PRESERVARE E TUTELARE LA GIOVENTÙ. ORA POTETE FARE POCO O NULLA PER EVITARE LA LENTA E INESORABILE DISSOLUZIONE DI QUESTA PREZIOSA LINFA DELLA VITA UMANA SU QUESTO PIANETA. MA POICHÈ È NEI DISEGNI DEL CREATORE LA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE UMANA SULLA TERRA, ABBIAMO PROVVEDUTO AFFINCHÈ LA QUALITÀ RICHIESTA VENGA PRESERVATA PER ESSERE POSTA IN SALVO SECONDO I SUPERIORI VOLERI.
IL PIANETA SUBIRÀ UNA SERIE DI CONVULSIONI COSMOFISICHE E COSMODINAMICHE DI NOTEVOLE PORTATA, TALE DA SELEZIONARE, SENZA ERRORE ALCUNO, MASCHI E FEMMINE DI OGNI SPECIE E UOMINI COMPRESI, I QUALI PRENDERANNO POSTO NELL’ARCA CHE NON CONOSCERÀ LE ACQUE NEL GIORNO E NELL’ORA VOLUTI.
È STATO DETTO, I TEMPI SI SONO ACCORCIATI.

L’AMICO DELL’HOMO:
E. Siragusa

Nicolosi, 10 giugno 1987


logo


25 MARZO 1987.
L’ANNUNCIAZIONE DI NOSTRO SIGNORE.

IN VERITÀ VI DICO:
IN VERITÀ VI DICO E PER L’ULTIMA VOLTA:
IL GENIO SOLARE GESÙ-CRISTO È GIÀ SULLA TERRA, CON TUTTA LA SUA CELESTE COORTE.
IN VERITÀ VI DICO E VI RIPETO ANCORA:
LA SUA POTENZA E LA SUA GLORIA, PRESTO SI MANIFESTERANNO E, TUTTI, VIVI E MORTI, VEDRANNO LO SPLENDORE DELL’IMMORTALE ED ETERNO GENIO DELLA GIUSTIZIA, DELLA PACE E DELL’AMORE UNIVERSALE.
BEATI COLORO CHE SI SONO RESI DEGNI DI INCONTRARLO, DI SERVIRLO E DI AMARLO.

L’AMICO DELL’UOMO – E.S.
 
 

logo


IN RELAZIONE ALLA SERIE TELEVISIVA: “VISITORS”
IL PARERE DI UN EXTRATERRESTRE
HOARA COMMENTA:
 
DOVREMMO RIDERE PER SMOZZARE LA PENA CHE PROVIAMO, IL DISGUSTO CHE SUSCITATE CON LA GALOPPANTE FANTASIA DEI SOMARI MATTI.
OGNI GIORNO CHE PASSA NOTIAMO, CON NON POCO RAMMARICO, LA GRAVITÀ DELLA PARABOLA DISCENDENTE DELLA VOSTRA INTELLIGENZA, DEI VOSTRI ISTINTI E DELLE VOSTRE MISERIE MORALI E SPIRITUALI.
LA VOSTRA RECUPERABILITÀ DIVIENE SEMPRE PIÙ DIFFICILE! NULLA RISPARMIATE PER EVIDENZIARE CIÒ CHE REALMENTE SIETE, IN FASE TEORICA E IN QUELLA PRATICA.
ESISTONO NELL’UNIVERSO PEGGIORI MANGIATORI DI UOMINI DI VOI?
TUTTE LE ORE DEL GIORNO FALCIATE LA VITA COME L’ERBA DEI CAMPI. SIETE AVIDI DI SANGUE E REALIZZATE NEI FILMS DELL’ORRORE I VOSTRI SUBCONSCI DESIDERI.
SIETE VOI I VISITORS A CUI NON È CONCESSO DI USCIRE DALLA VOSTRA TANA, INTRISA DI SANGUE E ADDOBBATA DI SCHELETRI. SIETE VOI, TERRESTRI, A SUCCHIARE IL SANGUE DI COLORO CHE SFRUTTATE SINO ALLA MORTE.
SIETE VOI E LO SAPETE.
 
HOARA SALUTA
 
Nicolosi, 10 gennaio 1986

DAL CIELO ALLA TERRA

TENERE IN EVIDENZA – PER VOSTRA PERSONALE CONOSCENZA – NON DIVULGABILE

UNA TERAPIA D’URTO PRATICATA DAI GENI COSMICI PER IMPEDIRE AL VIRUS-UOMO. IN FASE DEGENERATIVA, DI METTERE IN DIFFICOLTÀ L’ARMONIA COSMO-FISICA E COSMO-DINAMICA DEGLI ESSERI MACRO-COSMICI.

PARLIAMONE UN PO’.
CHI NON LO SAPPIA ANCORA, È BENE CHE SI RENDA FINALMENTE CONTO CHE L’UOMO FA PARTE DELL’UNIVERSO VIRALE. È ANCHE VERO, CERTO E VERISSIMO, CHE EGLI HA GODUTO IL PRIVILEGIO DI ESSERE STATO POSTO ALL’APICE PIRAMIDALE DI TUTTE LE ALTRE SPECIE OPERANTI NELL’ECONOMIA COSMO-FISICA E COSMO-DINAMICA DEL PIANETA TERRA. È STATO ELABORATO DAI GENI ASTRALI, MAGNIFICI INGEGNERI DELLA GENETICA SOLARE, PER RENDERLO IL PIÙ POSSIBILE AD IMMAGINE E SOMIGLIANZA DEL SUO CREATORE.
È GIÀ SUCCESSO, E SI STA RIPETENDO, UN VOLUTO RIGETTO DELLE SUE PARTICOLARI PREROGATIVE FUNZIONALI NELL’HABITAT DEL PIANETA, PROPONENDO UNA SERIE DI DISTONIE CHE DEBILITANO E SCONVOLGONO LE STRUTTURE FONDAMENTALI DEGLI EQUILIBRI CHE GOVERNANO LA VITA COSMO-FISICA E COSMO-DINAMICA DELL’ESSERE MACRO-COSMICO PIANETA TERRA. LA TERAPIA D’URTO, MESSA GIÀ IN EVIDENZA DAI GENI COSMICI, HA IL PRINCIPALE SCOPO DI IMPEDIRE CHE IL VIRUS-UOMO POSSA, CON LA SUA FORZA DEGENERANTE E VIOLENTA, ATTENTARE LA VITA DEL PIANETA METTENDO IN DIFFICOLTÀ LA COMUNITÀ MACRO-COSMICA CHE SI IDENTIFICA NEL SISTEMA SOLARE. UN ESEMPIO: GLI ANTICORPI DEL VIRUS-UOMO CHE SI OPPONGONO AL VIRUS DEL COLERA O DI ALTRI VIRUS DEGENERATI IN UN HABITAT FAVOREVOLE A RENDERLI AGGRESSIVI E VIOLENTI. L’ESEMPIO DESCRITTO VALE ANCHE PER GLI ESSERI MACRO-COSMICI, IN FORZA A QUELL’IMPERIOSO BISOGNO DI AUTODIFESA. È QUINDI PROBABILE CHE LA TERAPIA D’URTO DEI GENI COSMICI MIRI, PRINCIPALMENTE, AD EVITARE CHE IL SOLCO PROFONDO DELL’INCOMPATIBILITÀ TRA IL VIRUS-UOMO E IL SUO CREATORE NON ABBIA A RAGGIUNGERE IL PUNTO IPERCAOTICO. SE POI SI DOVESSE AVVERARE, COME È PREVEDIBILE, LA OSTINATA ED IMBELLE SFIDA DELLA SPECIE UMANA AI DESIDERATI DEL GLORIOSO CREATORE, ALLORA DIVERREBBERO INEVITABILI UNA RADICALE SELEZIONE E QUINDI UN NUOVO INNESTO.
CRONACA:
AD UN PROFESSORE IN BIOLOGIA È STATO CHIESTO: “PROFESSORE, SECONDO LEI, DEVE VIVERE O MORIRE IL VIRUS DEL COLERA?” IL PROFESSORE, SENZA ESITARE UN SOLO ISTANTE, RISPOSE: “DEVE MORIRE!”
DI RIMANDO, QUESTI “SIGNORI” GLI HANNO CHIESTO: “CI DICA ANCORA, PROFESSORE, E GLI UOMINI, PERCHÉ DOVREBBERO VIVERE?” I COMMENTI FATELI VOI, CARI AMICI.

L’AMICO DELL’UOMO
E. S.

Nicolosi, 25 agosto 1986

logo


LA LUNGA SERIE DEI DISASTRI DELLE CENTRALI NUCLEARI NON SI FERMA A CERNOBYL!


PARLIAMONE UN PO’:
POTENZIALMENTE, SE NON SI PONE IMMEDIATO RIPARO, ALTRI GUAI NON MENO PESANTI, GRAVITANO SULL’UMANITÀ. LE CENTRALI NUCLEARI, COSÌ COME SONO CONCEPITE, SONO UNA COSTANTE MINACCIA E CON IMPREVEDIBILI CONSEGUENZE PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO DI QUESTO PIANETA.
I VALIDISSIMI CONSIGLI DEI SIGNORI ASTRALI, SE PRESSI IN CONSIDERAZIONE, POTEVANO SERVIRE AD EVITARE TUTTI I CERNOBYL DI IERI, DI OGGI E DI DOMANI. PURTROPPO, NON SI VUOLE INTENDERE NÉ SI VUOLE CAMBIARE. COSÌ, IL DOMANI DI QUANTO VIVE SULLA TERRA RIMANE OSCURO ED INCERTO.

NE ABBIAMO UN PO’ PARLATO
UN AMICO DELL’UOMO E. S.


21 maggio 1986

logo
CHERNOBYL, L’ULTIMO GRAVE DISASTRO DELLA SERIE?

PARLIAMONE UN PO’.
DEL PROSSIMO, DIO NON VOGLIA, NON SE NE PARLERÀ!
LA CONGIURA DEL SILENZIO SARÀ FERREA AL FINE DI EVITARE COLLASSI COMMERCIALI ED ALTRO.
TANTO, ORMAI, I NANO-CURIE RADIOATTIVI FANNO PARTE INTEGRANTE DEI “MORITURI” DI QUESTA BALORDA GENERAZIONE CONDANNATA, FORSE, A SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA. TRA ESPLOSIONI SOTTERRANEE ED INCIDENTI A CATENA, IL “FORSE” DIVIENE SUPERFLUO, SEMPLICEMENTE RIDICOLO.
SPERIAMO BENE.

GLI AMANTI DELLA VITA


Nicolosi, 16 maggio 1986

logo

VE L’HO GIÀ DETTO E VE LO RIPETO ANCORA:
 
“GESÙ È GIÀ SULLA TERRA”
 
NON VI DICO “È QUÀ”, “È LÀ”; VI DICO CHE È RITORNATO COSÌ COME AVEVA PROMESSO.
I PERSONAGGI CHE LO ACCOMPAGNANO SONO NUMEROSI, INVISIBILI O VISIBILI, POTENTI ED INVINCIBILI. SONO GLI ANGELI DI IERI, EXTRATERRESTRI OGGI.

UN AMICO DELL’UOMO
E.S.
 Nicolosi, 13 maggio 1986
logo
LA RADIOATTIVITÀ! IL MORBO DELL’ENERGIA ATOMICA

PAZIENTE E CRISTIANA RASSEGNAZIONE? PERCHÈ?
PARLIAMONE UN PO’.
PERCHÈ NON CI DOVREBBE ESSERE “QUALCUNO” CHE STIMOLA A NON RASSEGNARSI?
PERCHÈ NON DOBBIAMO SPERARE CHE QUESTO “QUALCUNO” INTERVENGA PER METTERE LE COSE AL LORO GIUSTO POSTO?
QUESTO SIGNORE ESISTE O NON ESISTE?
IO SO, CERTISSIMAMENTE, CHE ESISTE E CHE NON È TANTO TOLLERANTE COME MOLTI CREDONO.
POTREBBE PERDERE, DA UN MOMENTO ALL’ALTRO, LA PAZIENZA COSÌ COME  L’HA PERDUTA IN PASSATO (SODOMA, GOMORRA, LA DISTRUZIONE DELL’ATLANTIDE, IL DILUVIO, ECC, ECC…).
SO ANCHE, CON ALTRETTANTA CERTEZZA, CHE IL PIANETA TERRA È SCRUPOLOSAMENTE OSSERVATO DA “PERSONAGGI” PORTANTI UNA SCIENZA IMPENSABILE DALL’UMANA MENTE.
SONO NUMEROSI, PRESENTI E D INVISIBILI ALLA CAPACITÀ VISIVA DELL’ESSERE UMANO.
QUAL È IL LORO PROGRAMMA? È STATO PIÙ VOLTE DETTO, RIPETUTO E DIVULGATO IN TUTTE LE LINGUE. ABBIAMO ANCHE DETTO CHE SONO GLI “ANGELI DI IERI, EXTRATERRESTRI OGGI”.
UNA DEFINIZIONE CHE ABBRACCIA LA STORIA ANTICA E MODERNA DI AVVENIMENTI SINO AD OGGI NON COMPRESI, COME AVREBBERO DOVUTO COMPRENDERSI.
“NON SONO DI QUESTO MONDO”. SI È SEMPRE PARLATO DI ESSERI VENUTI DALLE STELLE ED ESISTONO REPERTI ARCHEOLOGICI CHE AVALLANO QUESTA INCONFUTABILE REALTÀ! NON SI POSSONO E NON SI DEBBONO IGNORARE.
EBBENE, SONO QUESTI SIGNORI DELLE STELLE CHE SONO RITORNATI, CON UNA MISSIONE BEN PRECISA E MIRANTE A MODIFICARE LE ATTITUDINI NEFASTE DI QUESTA GENERAZIONE, PERNICIOSAMENTE ATTRATTA DAI MALEFIZI DEGENERATIVI ED AUTODISTRUTTIVI.
I LORO INTERVENTI MIRANTI A SCORAGGIARE QUESTO PROCESSO INVOLUTIVO, SONO IN CORSO, EVIDENZIATI ANCHE SE NON SI VOGLIONO CAPIRE. SUCCEDONO FATTI CLAMOROSI ED INSPIEGABILI, MA NON PER QUESTO PRIVI DI PROFONDA EMOTIVITÀ CAPACE DI INDURRE A PENSARE, A MEDITARE E A DEDURRE.
CERTISSIMAMENTE IN UN PROSSIMO, IMMEDIATO FUTURO, ALTRI AVVENIMENTI DI NOTEVOLE PORTATA IMPORRANNO ALL’UOMO UNA SERIA PRESA DI COSCIENZA E DI CONOSCENZA.
ALLORA, ANCHE SE PER MOLTI SARÀ TROPPO TARDI, PER IL RESTO RICOMINCERÀ UNA NUOVA VITA, UN NUOVO MODO DI VIVERLA E DI AMARLA.
NE ABBIAMO PARLATO UN PO’.
UN AMICO DELL’UOMO
   EUGENIO SIRAGUSA


Nicolosi, 12 maggio 1986

logo

5 MAGGIO 1986

MIRIAM, MADRE DELIZIOSA E AMABILE, CELESTE AMORE, GENITRICE DI COLUI CHE FU, È E SARÀ MAESTRO DI VITA E DI VERITÀ.
MIRIAM, AMORE DELL’INEFFABILE LUCE ONNICREANTE, SPLENDORE DI PIETÀ E DI MISERICORDIA, IL NOSTRO AMORE FILIALE È TUO, IERI, OGGI, IN ETERNO.
NOI SIAMO CON TE, CON IL TUO DILETTO FIGLIO E CON I SUOI ANGELI. IL NOSTRO COMPITO È FEDELMENTE PORTATO AVANTI SECONDO I DISEGNI DELL’ALTISSIMO SIGNORE. LA STANCHEZZA CI ASSALE, ME POICHÉ IL TUO AMORE CI CONSOLA E CI SORREGGE, LA FORZA RIEMERGE E LO SPIRITO SI INGIGANTISCE.
OGGI È IL TUO GIORNO E I ROSETTI FIORISCONO. NEI NOSTRI CUORI FIORISCE IL TUO CELESTE AMORE, MADRE BEATISSIMA NOSTRA.

I TUOI FIGLI E FRATELLI DI TUO FIGLIO GESÙ.

Nicolosi, 5 maggio 1986

logo


HOARA COMUNICA:

PRENDETE ATTO DEI NOSTRI REITERATI AVVERTIMENTI!

LA VITA SUL VOSTRO PIANETA DIVIENE SEMPRE PIÙ DIFFICILE! L’AGONIA DEGLI ALIMENTI E DEGLI ELEMENTI INDISPENSABILI ALLA VOSTRA SOPRAVVIVENZA PROPONE UNA LENTA ED INESORABILE MORTE DI QUANTO VIVE E VEGETA. L’ENERGIA ATOMICA E QUANT’ALTRO RIVESTE CARATTERISTICHE DELETERIE AL PROCESSO VITALE DETERMINERANNO, CERTISSIMAMENTE, L’IRREVERSIBILE IMPOSSIBILITÀ DELLA VOSTRA SOPRAVVIVENZA. SE NON PONETE IMMEDIATO RIPARO A QUANTO VI MINACCIA, NON AVRETE SCAMPO!

HOARA SALUTA

Nicolosi, 1 maggio 1986
Ore 14:00

logo

RAI T.V., 1° CANALE, ORE 17 DEL 28 MARZO 1986:

I FALSI DOTTORI HANNO PARLATO SULLA MORTE E RESURREZIONE DI GESÙ-CRISTO.
ANCORA OGGI, DOPO CIRCA DUEMILA ANNI TRASCORSI, SI IMBROGLIANO LE CARTE E SI NASCONDE SOTTO IL MOGGIO LA VERITÀ.
“QUANDO MAI GESÙ-CRISTO È MORTO?”
“EGLI NON POTEVA MAI MORIRE NEMMENO SE LO AVESSE DESIDERATO”.
FA ANCORA COMODO TENERLO IN CROCE E FA PIÙ COMODO CHE EGLI RIMUOIA ANCORA.
MA POICHÉ NON PUÒ MORIRE COLUI CHE CREA FORMA E SOSTANZA E MUTA OGNI COSA SECONDO LA SUA LEGGE E LA SUA DIVINA POTENZA, I SAPIENTONI DEL XX° SECOLO, I PADRI CHE NON VANNO CHIAMATI TALI, ANNASPANO RENDENDO ANCORA PIÙ BIANCHI I LORO SEPOLCRI E SERRANDO, CON MAGGIORE MALAFEDE, LE PORTE DELLA VERITÀ IMPEDENDO CHE ALTRI ENTRINO NEL REGNO DEI CIELI.
GESÙ È GIÀ SULLA TERRA ACCOMPAGNATO DALLA CELESTE MILIZIA DEL PADRE SUO ED ATTESO DA COLORO CHE NON SI SONO MAI SENTITI ORFANI, PERCHÉ CERTI DEL SUO RITORNO. GESÙ-CRISTO È MORTO NEL CUORE E NELLO SPIRITO DI TUTTI COLORO CHE HANNO SAPUTO SOLO MERCANTEGGIARE LA VERITÀ, PER PERVERSO DESIDERIO DI DOMINIO DELLE ANIME.
MA È VERO, CERTO E VERISSIMO, CHE IL GIUDIZIO È GIÀ INIZIATO E AD OGNUNO SARÀ DATA LA MERCEDE CHE SI MERITA.
I GIUSTI, I MANSUETI, I PACIFICI, I PURI DI CUORE E GLI ASSETATI DI GIUSTIZIA, GODRANNO LA INEFFABILE BELLEZZA E L’INFINITA GIOIA DI INCONTRARLO E DI RINNOVARGLI LA DEVOZIONE ETERNA AL SUO SANTO, SANTO, SANTO AMORE.


L’AMICO DELL’UOMO

E.S.
logo
SANTA PASQUA 1986


MAESTRO MIO,
NON CHIEDO LA VITA PER VIVERE IL RESTO DEI MIEI GIORNI NEL MONDO, MA PER VIVERE I TUOI GIORNI, IL TUO GLORIOSO RITORNO, LA TUA PROMESSA RIVISITA A COLORO CHE MAI SI SONO SENTITI ORFANI.
VORREI POTER SCAVARE LA ROCCIA CON LE MANI PER FARTI FELICE. HO ARATO COME MEGLIO HO POTUTO E SECONDO I TUOI DESIDERATI, MAESTRO MIO AMABILE.
LE UMANE DEBOLEZZE LE HO FRENATE CON LA FORTEZZA DEL MIO SPIRITO, ANCHE SE QUALCHE VOLTA MI HANNO TENTATO, MA MAI VINTO.
SONO STANCO, MAESTRO MIO, E TU LO SAI, IL MALIGNO NON CESSA UN SOLO ISTANTE DI CIRCUIRE QUANTI NON FANNO PARTE DEL SUO OVILE. MOLTI SI PERDONO, ALTRI SI RISVEGLIANO DAL SONNO DELLE ILLUSIONI E PRENDONO LA LORO CROCE PER SEGUIRTI, PER RIMANERE VICINI AL TUO RADIOSO, ETERNO AMORE.
TUTTO È DECADENTE IN QUESTO MONDO ED OGNI GIORNO CHE PASSA, IL BUIO DIVIENE SEMPRE PIÙ FITTO NEI CUORI E NEGLI SPIRITI DEGLI UOMINI.
VIENI, VIENI, MAESTRO MIO, PERCHÉ SI FA SERA!
DESIDERO VIVERE IL TUO RITORNO E LA FELICITÀ DI TUTTI COLORO CHE TI HANNO ASPETTATO CON CORAGGIO E CON FEDE. DOPO DI CHE, MAESTRO MIO, BACERÒ I TUOI PIEDI E LE TUE MANI E SARAI TU A DIRMI COME DOVRÒ CONTINUARE A SERVIRTI, MIO MAESTRO E MIO SIGNORE.

E.S.

Nicolosi, 18 marzo 1986

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea 

Siti amici

220X130_mystery





Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

LIBRI

banner libri marsili

lavocedelsole200 1

 

 


 

 

 

tapa libroGB Giovetti1

cop dererum1

ilritorno1

books11copertina italiano140